Fallout: New VegasFallout 4 - Cosa vorremmo in... 

Nonostante qualche difetto, Fallout 3 si è conquistato la palma di uno dei migliori titoli del 2008. Ma ogni cosa può e deve essere migliorata, quindi, cosa vorreste vedere nel prossimo Fallout 4?

Pochi altri titoli si sono meritati nel corso della storia l'appellativo di gioco dell'anno nel rispettivo periodo di rilascio. Fra questi non poteva mancare Fallout 3 che nel 2008, in mezzo allo scetticismo di migliaia di fan che temevano uno snaturamento della saga e una deriva tutta azione del suo gameplay, seppe invece offrire al pubblico una di quelle esperienze che segnano una generazione, principalmente grazie a un senso dell'avventura e della narrazione che per alcuni aspetti pochi altri prodotti prima di allora erano riusciti a esprimere in quel modo. Un'esperienza diversa, in cui la trama non riusciva a sorprendere con colpi di scena inattesi proprio perché qualsiasi colpo di scena veniva affidato alle scelte del giocatore stesso, al quale veniva lasciata la sensazione di poter decidere qualsiasi evento tra una miriade di alternative possibili. Fallout 4 - Cosa vorremmo in... Un paio di anni dopo fu invece il turno di Obsidian Entertainment, il team incaricato di sostituire momentaneamente i ragazzi di Bethesda, a ben impressionare il pubblico con Fallout: New Vegas, che pur non essendo un sequel diretto del terzo episodio "vero" della saga, ne raccolse praticamente l'eredità e ogni elemento visivo e tecnico, negativo e positivo, pur fornendo un contesto narrativo diverso dall'originale. Il nostro Jodice nella sua recensione , scrisse in proposito a commento che Fallout: New Vegas era quasi il fratello gemello Fallout 3, visto che, come detto, esso ne riprendeva le meccaniche, un motore quasi invariato e una serie di problemi tecnici che, anche se era lecito non aspettarsi in quella nuova incarnazione, risultavano alla lunga trascurabili dinanzi a quella che era una delle esperienze più affascinanti e longeve di sempre. Certo, aggiungeva sempre il recensore, con un po' di voglia d'innovare e un po' di pulizia in più, senza quindi necessariamente strafare, esso sarebbe potuto essere migliore di quanto poi effettivamente risultato. Ecco, noi siamo della stessa idea, e dunque siamo convinti che quei pochi accorgimenti auspicati per New Vegas, da cui ripartiamo come riferimento essendo comunque l'ultimo gioco della serie in ordine di tempo a essere stato rilasciato sul mercato, applicati al prossimo, eventuale Fallout 4 possano rendere quest'ultimo un capolavoro in ogni senso. Vediamo come.

Grafica e caricamenti

L'occhio, si sa, vuole la sua parte, e la prima cosa che vorremmo venisse migliorata e che anzi siamo certi gli sviluppatori hanno già in mente di sistemare, è la grafica, puntando decisi su un nuovo e più performante engine. Fallout: New Vegas faceva leva sullo stesso motore di Fallout 3 per muovere tutta l'avventura mantenendo di fatto ogni aspetto quasi immutato. Un buon HDR, scenari evocativi, ma una qualità delle texture, dei modelli e delle animazioni che mostravano inevitabilmente i due anni trascorsi dal precedente episodio. Figuriamoci come apparirebbe tutto ciò ai nostri occhi in un futuro prossimo. E' quindi molto probabile che Bethesda si affidi a un nuovo engine grafico per rinnovare esteticamente un possibile Fallout 4. Nello specifico potrebbe essere quello adottato per The Elder Scrolls V: Skyrim, che poi altri non è che una variante del Gamebryo engine, modificato e rinominato Creation engine. In questo modo si spera anche che possano essere ottimizzati i caricamenti, uno dei talloni d'achille del precedente episodio che all'aumentare delle variabili e dei dati caricati, vedeva purtroppo generarsi tempi d'attesa più lunghi del normale, anche installando il prodotto stesso su hard disk. Fallout 4 - Cosa vorremmo in... Mentre siamo certi che verranno eliminati quei fastidiosi freeze che si manifestavano durante uno scontro o subito dopo il caricamento di un'area, e che costringevano il videogiocatore a salvare spesso onde evitare brutte sorprese e dover ripartire, in caso appunto di problemi, da punti dell'avventura troppo distanti rispetto a quello in cui si era manifestato il bug. Per quanto concerne invece il gameplay, la nostra speranza è che il team di sviluppo che si occuperà del gioco dia un maggior risalto e utilità a tutti quei mini-giochi utili per acquisire "materiale" o danaro da utilizzare per altri scopi. In New Vegas, per esempio, si potevano accumulare tappi da spendere nei negozi giocando a BlackJack, con le slot machine o con un gioco d'azzardo chiamato Caravan. Ma a conti fatti questi momenti si erano rivelati delle "semplici" aggiunte più divertenti che realmente utili, visto che alla fine il giocatore puntava diritto a depredare cadaveri e case disseminate un po' ovunque per racimolare rapidamente ciò che gli serviva.

Armi, veicoli e compagni

Altri elementi chiave a cui vorremmo si desse maggior peso all'interno della struttura di gioco di Fallout 4 sono legati alle armi e alla possibilità di migliorarle, e agli alleati incontrati durante l'avventura. In New Vegas, infatti, le modifiche potevano essere acquistate o costruite negli appositi banchi, ma a conti fatti quasi tutte le armi che si trovavano in giro erano più che sufficienti per giocare senza problemi, al punto da rendere quasi vana, se non dal punto di vista del piacere di elaborare da sé eventuali particolari oggetti da offesa, l'esperienza sopraccitata. Fallout 4 - Cosa vorremmo in...
Per quanto riguarda invece i compagni di squadra ci piacerebbe che essi avessero in futuro un'intelligenza artificiale più sviluppata, specie quando c'è da spostarsi da un luogo all'altro della mappa. E a proposito di spostamenti, sarebbe bello se venissero reintrodotti anche i veicoli all'interno dell'universo di Fallout. Pensiamo infatti che non sarebbe male poter alternare a piacimento il teletrasporto con dei mezzi di locomozione che consentano magari di esplorare senza fatica aree piuttosto grosse. Senza contare il fatto che la presenza di dune buggy o altri veicoli simili potrebbe ampliare ulteriormente l'esperienza videoludica con una serie di accorgimenti ad hoc. Per esempio immaginate di poter customizzare questi mezzi potenziandone vari aspetti, implementando su di essi anche armi pesanti, mitragliette, protezioni in acciaio, punteruoli, enormi e taglienti lame sui cerchioni delle ruote e altri gadget. Di dover quindi sostenere estenuanti esplorazioni o apposite side quest allo scopo di recuperare materiali di scarto o item specifici, utili alla causa. E dopo, una volta ottenuti i pezzi necessari a rendere una devastante macchina da guerra il vostro mezzo di trasporto, utilizzarlo per attaccare un accampamento nemico o falciare e fare a pezzi per la strada una banda di inferociti mutanti.

Più karma per tutti

Il sistema del Karma, anche se in forma ridotta rispetto a Fallout 3, in New Vegas era comunque presente in combinazione a quello della Reputazione. Per chi non conoscesse questi due importantissimi aspetti del gameplay diciamo brevemente che attraverso di essi le azioni del giocatore, incluse le conversazioni e le scelte in combattimento, condizionavano le sue relazioni con il mondo circostante, e quindi anche i rapporti con ogni fazione e città. Fallout 4 - Cosa vorremmo in...
A seconda del tipo di reputazione, cioè positiva o negativa in un determinato ambiente e contesto, si avevano di conseguenza benefici o problemi con le popolazioni o bande locali. Ebbene, tale sistema, ottimo di per sé, a volte faceva acqua a causa della poca reattività da parte degli abitanti che in certi frangenti di gioco sembravano ignorare tali parametri del personaggio gestito dall'utente, non reagendo subito come ci si sarebbe aspettato. Sarebbe quindi opportuno in tal senso migliorare la loro percezione del karma/reputazione del protagonista. Sempre restando in tema NPC vorremmo inoltre che essi venissero resi più "naturali" nei gesti e nelle azioni che compiono.
Grazie, si fa per dire, alla presenza di forti elementi radioattivi, New Vegas era un universo in continuo mutamento, ricco di forme di vita particolari non solo umanoidi. Alcune zone come per esempio Rivet City, Megaton e Goodsprings, erano abitate da vaste comunità. Ma nonostante i loro abitanti, queste aree apparivano in realtà "vuote", popolate quasi da zombi.

Cicli vitali

Se le locazioni presentavano degli ambienti ben caratterizzati, con un design ispirato, le persone che si muovevano al loro interno apparivano fuori contesto: girovagavano o facevano movimenti predefiniti in attesa che il giocatore gli si avvicinasse e desse un senso alla loro presenza interagendovi. Solo allora la loro vita prendeva forma. Fallout 4 - Cosa vorremmo in... Visto che in Skyrim Bethesda ha ricreato anche in questo senso un mondo reale, in perenne evoluzione in cui oltre all'alternarsi del giorno e della notte i vari personaggi e le varie creature presenti nelle aree di gioco hanno un loro ciclo vitale, vorremmo che altrettanto si facesse in Fallout 4. Ogni essere senziente dovrebbe insomma fare ciò che una creatura vivente farebbe: un fabbro aprirà bottega di mattina e inizierà a lavorare, poi magari si fermerà per bere o mangiare qualcosa, riprenderà a lavorare e la sera, dopo aver chiuso, magari andrà a farsi una birra in qualche locanda. Un mutante carnivoro, invece, potrebbe riposare di giorno per poi trovarsi fresco e riposato alle prime oscurità, quando col calare delle tenebre inizierebbe a cacciare delle prede per nutrirsi. Questo è quanto. Ovvio che volendo si potrebbe ancora parlare parecchio di tanti altri argomenti ed elementi da integrare nel gioco, e in tal senso noi non pretendiamo certo con questo articolo di soddisfare ogni singola richiesta da parte dei fan o di "coprire" ogni piccola possibilità di modifica del gameplay di un eventuale quarto capitolo di Fallout. Insomma, queste sono solo alcune delle idee che ci sono venute in mente, ma molte altre se ne potrebbero aggiungere oppure potrebbero essere proposte in sostituzione di esse. Voi cosa ne pensate?

Cosa vorremmo

Più controllo sulle armi
Migliore IA di nemici e compagni
Ulteriore valorizzazione degli elementi ruolistici
La possibilità di ricominciare l'avventura dopo la fine
La presenza di veicoli modificabili

Cosa non vorremmo

Un 'imbastardimento' della saga verso l'Fps nudo e crudo
Poca attenzione per l'interazione coi NPC
Mini-giochi inseriti solo come mero contorno
I bug delle passate edizioni