Cosa vi siete persi? - 7/2012  18

Col disgelo torna il meglio delle nostre pubblicazioni!

Gli ultimi sette giorni ci hanno visto raccontarvi le novità su diversi titoli che giocheremo nel corso dell'anno, produzioni che magari non saranno in cima alla vostra lista dei most wanted, ma che comunque sono molto attesi.

Stiamo parlando di Prototype 2 che sembra aver fatto tesoro delle critiche ricevute per il primo episodio, Sleeping Dogs, ovvero il nuovo True Crime: Hong Kong, ripescato dalle nebbie in cui era finito nel corso degli ultimi due anni e Far Cry 3 anche lui uscito dai radar dopo il reveal dello scorso E3. C'è poi stato il nostro provato della demo di Mass Effect 3, che si spera voi tutti abbiate giocato ma anche la recensione di Gotham City Impostors, lo sparatutto fuori di testa che mette in scena scontri tra scoppiati emuli di Batman e del Joker. E le news invece? Buone e cattive notizie a iosa per tutte le piattaforme con anche interessanti sorprese sul versante di vecchie IP che meritano un ritorno di tutto rispetto. Sul versante dei video le nostre produzioni si sono concentrate sulle anteprime relative a quanto pubblicato nel corso della settimana, mentre giovedì abbiamo assistito al nuovo trailer di Max Payne 3. Niente male vero?

Cosa vi siete persi? - 7/2012

Se pensate che i giochi su Batman siano solo seriosi action adventure, date uno sguardo a Gotham City Impostors. La nostra recensione mette bene in chiaro come stanno le cose. Uno sparatutto in prima persona online, un pò Call of Duty un pò Unreal Tournament in cui sfigati e tristi epigoni del Cavaliere Oscuro e del Joker si sfidano a colpi di armi raccogliticce e armature fatta di cartone tenute su con lo scotch. Siamo insomma in un contesto totalmente ironico e parodico, tra ciccioni svolazzanti e gente che salta per le mappe a colpi di stivali rimbalzanti e pattini a razzo, ma quello che conta è che il tutto è molto divertente, veloce e frentico anche se viziato da alcune scelte riguardo gli acquisti ingame che possono incidere negativamente sullo sblocco delle armi e dei gadget.

Comunque molto più che un semplice intermezzo tra un campo di battaglia e una guerra moderna! Con Prototype 2 torniamo in una New York ormai devastata dalla mutazione fuori controllo che ha trasformato praticamente tutti i cittadini in mostri assetati di sangue. Molte sono le novità che vengono raccontate nel nostro provato esclusivo, frutto di una trasferta a casa di Radical Entertainment a Vancouver, a partire da un nuovo protagonista il sergente James Heller che ha preso il posto del "vecchio" Alex Mercer, in modo da evitare problemi di bilanciamento delle forze in campo. I nuovi poteri quindi sono il vero punto di forza del gioco, per rendere il tutto ancora più fluido e frenetico. Insomma Heller è più evoluto di Mercer: è dotato di una specie di sonar a impulsi, i tentacoli che escono dal suo corpo gli consentono di sbattere i nemici qua e là e sono un aiuto non da poco per agganciarsi a veicoli e velivoli e addirittura può creare una ragnatela alla Spider-Man per aggangiare due oggetti e farli schiantare l'uno contro l'altro, o creare una sorta di buco nero. Insomma Prototype 2 sembra essere un bel passo avanti rispetto al primo episodio. Strana l'evoluzione di Sleeping Dogs. Nato e praticamente morto sotto Activision, risorto grazie a Square-Enix. Tutto ciò pagando il prezzo di un cambio di nome. True Crime non sembra essere più un titolo appetibile. Ma cosa ci aspetta in questo free roaming votato all'azione caciarona? Intanto una trama che ci parla di triadi e poliziotti infiltrati, siamo ad Hong Kong, quindi si respira un'atmosfera da noir orientali condita da sparatorie alla John Woo, e tante missioni, inseguimenti e scazzottate all'interno di vicoli malfamati. Sleeping Dogs sembra essere quindi un bel mix tra un'impostazione di base alla GTA, un combat system ispirato alla dinamicità degli ultimi Batman e conflitti a fuoco all'insegna del bullet time. Senza dimenticare una spiccata interazione con l'ambiente quando si tratta di menare le mani. L'uscita è ancora molto lontana, le premesse sembrano molto interessanti, vedremo solo com i prossimi incontri se il salvataggio in zona Cesarini porterà fortuna al nuovo titolo di Square-Enix. Voi intanto non mancate di leggere il nostro articolone redatto da Umberto Moioli dopo l'esclusiva trasferta a Hong Kong per seguire il gioco.

Di Mass Effect 3 ormai si è detto tutto e il contrario di tutto. Quanto sarà action? C'è spazio per un pò di gioco di ruolo nelle solide meccaniche shooter del sequel? Il modo migliore per rispondere a queste domande è stato provare la demo in modo da fugare ogni dubbio e vedere lo spettacolo messo in piedi da BioWare. I fan integralisti del primo episodio si mettano l'anima in pace, la svolta action del secondo episodio è stata mantenuta e amplificata, il ridimensionamento della componente RPG è palese, tutto a favore di un fruizione più snella e veloce, per creare una space opera di grande impatto, con una storia epica, combattimenti entusiasmanti senza dimenticare la solita attenzione maniacale nello sviluppo dell'interazione tra i personaggi. Insomma Mass Effect 3 è senza dubbio il titolo da giocare in primavera, con o senza primizie ruolistiche, perchè nonostante tutto BioWare non ha mai sbagliato un colpo. Far Cry 2 con il suo setting africano e la sua impostazione free roaming è stato certamente un titolo interessante, tanta libertà data al giocare ma al prezzo di una intelligenza artificiale mal implementata e a dir poco irritante. In Far Cry 3 si torna all'antico, una bella isola tropicale, ferme restando le solite meccaniche della serie inaugurata da Crytek, ovvero l'enorme libertà data al giocatore nel muoversi e nel decidere l'approccio alle varie situazioni. Con Far Cry 3 ci troviamo di fronte alla volontà di mescolare struttura open world e inedite sessioni scriptate per coinvolgere il giocatore senza rinunciare alla libertà che è uno degli elementi più in voga oggi nel mercato videoludico. Un concept ibrido che sembra essere molto interessante, impreziosito anche da un comparto tecnico che non teme il confronto con i pesi massimi del settore. Staremo a vedere, per ora le premesse sono davvero interessanti.

Cosa vi siete persi? - 7/2012

Tempi duri per PS Vita in Giappone. Dopo i primi mesi tutt'altro che esaltanti sembra che molti sviluppatori locali stiano abbandonando la nave per salire a bordo di Nintendo 3DS. Per Sony si tratta di un rumour esagerato, gli sviluppatori third party ci sono e sono tutti al lavoro, certo è che se così fosse sarebbe una tegola in più per la nuova console portatile Sony. Quando si tratta di vecchie IP che tutti sperano possano tornare prima o poi uno dei primi titoli che vengono in mente, dopo l'evergreen Shen Mue, è Psychonauts di Tim Schafer. Una speranza in più viene in tal senso dall'interessamento a finanziare il progetto da parte di Markus "Notch" Persson, il programmatore che è diventato una potenza nel settore con un solo titolo, Minecraft.

Aprirà il ricco portafoglio? La telenovela sembra che andrà avanti ancora per molto, la speranza come si dice è l'ultima a morire, o la prima in un settore asfittico e poco coraggioso come quello videoludico. Di segno opposto invece la notizia che riguarda un titolo indipendete come Dear Esther, una strana avventura grafica realizzata col motore grafico Source, che in sole cinque ore di vendita su Steam ha coperto i costo di sviluppo. Un gran bel risultato davvero! Dal difficile mondo dei titoli indipendenti a quello dorato mainstream. Assassin's Creed 3 uscirà a fine ottobre un pò in anticipo rispetto alla solita data di uscita dei precedenti episodi. Sapete qual è il modo migliore per abbattere la produttività in ufficio? Giocare ad Angry Birds che con una mossa scontata, quanto azzeccata è arrivato su Facebook. Quale altra piattaforma manca a Rovio? Sul versante degli annunci che fanno felici i maniaci delle specifiche e dei benchmark spacca processore, Epic ci ha fatto sapere che la demo Samaritan di Unreal Engine 4 richiede dieci volte la potenza dell'attuale Xbox 360. Roba da ridere insomma!

Cosa vi siete persi? - 7/2012

Tre provati e tre videonteprime. Questa settimana siamo stati un pò scarsi come Telodice e Superdiretta, la settimana prossima invece sarà di tutt'altro tenore! Cani arrabbiati (cit.) o cani addormentati? Sciogliete il dubbio gustandovi la nostra anteprima video di questo interessante free roaming ambientato a Hong Kong tra sparatorie in bullet time e furiose scazzottate nei vicoli.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Meglio Alex Mercer o il sergente Haller? Vuoi più bene a mamma o a papà? Le premesse per un secondo capitolo che ponga rimedio alle criticità del primo episodio ci sono, quindi bando alle ciance e gustatevi la nostra anteprima!

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Max Payne 3. Che dire? Iniziamo subito a parlare di capolavoro, di gioco dell'anno o aspettiamo almeno di provare una versione più o meno finale? Per ora quello che Rockstar ci mostra non può che scatenare tanto entusiasmo mettendo in secondo piano anche la perdita di una New York sporca e notturna.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )