Alone in the Dark: The New NightmareAlone in the Dark: The New Nightmare 

Alone in the Dark: The New Nightmare Alone in the Dark: The New Nightmare

Una storia da brividi!

La trama del gioco si basa sulle vicende sviluppatesi in seguito all'omicidio di un caro amico del protagonista chiamato Charles Fiske. Gli indizi portano Carnby ad una persona chiamata Edenshow, la quale aveva assunto Fiske per fargli ricercare tre antiche tavole sulle quali si presumeva fosse descritto come sbloccare e possedere un incredibile e terribile potere. Edenshow chiede a Carnby di continuare e portare a termine il lavoro iniziato dall'amico e di ricercare quindi le antiche tavole. A bordo di un aereoplano ed in compagnia di una affascinate fanciulla di nome Aline Cedric, Carnby partirà alla volta di Shadow Island con in cuore soprattutto il desiderio di scoprire il motivo della morte del suo amico. Ma proprio durante il viaggio qualcosa va storto e i due sono costretti a paracadutarsi dall'aereo ormai destinato ad esplodere. A questo punto dovrete scegliere quale dei due personaggi utilizzare per proseguire nella vostra avventura. Il fato ha voluto che Carnby cadesse col paracadute fuori dalla tetra magione, mentre Cedric sul tetto. Selezionando Edward Carnby inizierete equipaggiati con pistola e proiettili, mentre Cedric avrà a disposizione solo una radio e la pila. Il gioco articolato su 2 CD tranne per qualche punto di incontro permetterà di vivere due avventure diverse a seconda del personaggio che sceglierete all'inizio del gioco. La mansione è molto estesa e presenta un' architettura molto gotica e ambientazioni lugubri da dove spunteranno mostri di ogni genere pronti a fermare il vostro cammino. La pila avrà un ruolo molto importante nello svolgimento della vostra avventura in quanto potrete utilizzarla sia per individuare gli oggetti che luccicheranno quando verranno illuminati, sia accecare i mostri che non sopportano la luce forte. La luce della pila viene indirizzata utilizzando lo stick sinistro del Dual Shock che muoverà il braccio di Carnby o di Cedrin indipendentemente dal resto del corpo, costituendo questa un' innovazione degna di nota a livello di gameplay.

Alone in the Dark: The New Nightmare Alone in the Dark: The New Nightmare

Aspettando il mese di Maggio!

La grafica del gioco è simile a quella vista in R.E. con personaggi 3D che si muovono su fondali prerenderizzati! Inoltre l'atmosfera da brividi che rende giustizia ad un gioco dal titolo così tenebroso è resa ancora più realistica da urla, rumori, spari, lampi e tuoni che vi terranno sempre con il fiato sospeso, con il timore che da un momento all'altro possa sbucare qualche creatura demoniaca dall'ombra.Le visuali di gioco sono varie e rispecchiano il carattere cinematografico che si è voluto dare al gioco. Anche i filmati in FMV rendono bene l'idea del terrore che questo quarto episodio vuole infondere al giocatore con scene degne della migliore regia horror. Tenendo conto che questa non è la versione definitiva del gioco, nonostante qualche bugs qua e là, Alone in the dark 4 si presenta come un gran titolo sul genere horror in dirittura d'arrivo per la beneamata scatoletta grigia della Sony. A maggio sicuramente sapremo dirvi se la Infogrames ha fatto centro oppure no, ma non dubitate! Le premesse per un gran titolo ci sono tutte.

Alone in the Dark: The New Nightmare Alone in the Dark: The New Nightmare

Facciamo un po' mente locale!

Prima di iniziare a parlare di questo nuovo capitolo è meglio fare una breve introduzione per tutti coloro che non hanno mai sentito parlare di questa pietra miliare del genere horror. Il primo Alone in the Dark vedeva Carnby impegnato a risolvere un mistero che coinvolgeva il proprietario di una enorme mansione denominata Decreto. Il proprietario, Jeremy Hartwood, era ossessionato da visioni, incubi e una depressione mentale che gli faceva sospettare che la mansione fosse posseduta da una forza demoniaca. Quando la morte sopraggiunse, tuttavia rimasero molte domande circa il passato di quest'uomo. Proprio la ricerca delle risposte a queste domande portò Carnby alla risoluzione del caso. Il secondo Alone in the Dark vede questa volta Carnby alle ricerca della figlia di un amico, la piccola Grace Saunders tenuta come ostaggio in una mansione californiana denominata Hell's Kitchen. Sfortunatamente questa mansione apparteneva ad una canaglia di nome One-Eyed Jack, che alla fine Carnby incontrerà. Il terzo episodio della serie trova il nostro uomo alla ricerca di Emily Hartwood, una scrittrice del film western intitolato The Last Ranger scomparsa misteriosamente. Il gioco è ambientato in una città fantasma chiamata Slaughter Gulch situata nel bel mezzo del Mojave Desert dove Carnby si recherà per risolvere il mistero. La sorte nei suoi confronti è sempre tiranna dato che ad ostacolarlo sono accorsi questa volta zombie di cowboys ed altre creature demoniache. Nonostante da alcuni anni il palcoscenico videoludico del genere horror è stato soprattutto calcato da due eroine apparse negli ultimi capitoli della saga di R.E. , adesso è la volta tener per la serie a volte ritornano di un eroe che risponde al nome di Edward Carnby, il quale vi farà vivere una nuova intensa avventura all'insegna del brivido e dell'ignoto. Il look dell'eroe è decisamente cambiato: lasciando da parte le sue cravatte colorate con tinte pastello adesso invece denota un abbiglimanto decisamente più sinistro con un impermeabile nero, guanti neri e capelli lunghi fin sulle spalle. Carnby ricorda come stile Richter Belmont di Castelvania: Symphony of the Night ovviamente senza la frusta e riprodotto graficamente in 3D. Nonostante questo aspetto da darkman Carnby può essere tranquillamente collocato nella categoria dei bravi ragazzi.

TI POTREBBE INTERESSARE