Bakugan: Battle BrawlersL'anti Pokemon 

Dopo Pokemon e Gormiti i giocatori più giovani potranno cimentarsi con Bakugan, un gioco di "sfere" e carte dalle potenzialità davvero enormi.

Forte del successo garantitogli dalla vendita di oltre 50 milioni di sfere Bakugan, questo nuovo gioco è pronto a sbarcare sulle console di ultima generazione, su Wii e su DS. Lo scopo è semplice e prevede che il giocatore lanci tre sfere su un piano di gioco coperto di carte. Ognuna di queste carte è magnetizzata e può far schiudere la sfera. Se due o più sfere si aprono sulla stessa carta avviene un combattimento. Un meccanismo davvero semplice che è riuscito a conquistare moltissimi fan in poco tempo. L'anti Pokemon La trasposizione per Wii è basata sul gioco visto nei cartoni animati che utilizza oggetti tridimensionali per modificare la direzione delle sfere. Grazie al Wiimote è quindi possibile orientare la sfera per caricare il personaggio al suo interno e ottenere così dei bonus. Il combattimento avviene utilizzando lo stesso meccanismo basato su punti di forza, resistenza e capacità difensiva tipico dei giochi di carte. Ogni partita dura circa 30 minuti e permetterà al giocatore di vestire i panni dei 18 personaggi presenti nel cartone animato.

Wiimote e bonus

L'arena in Bakugan è fondamentale. Se nella realtà questa è formata da un letto di carte, nel gioco gli sviluppatori hanno potuto creare qualcosa di più dinamico che comprende salti, tunnel, bouncer in stile flipper, trappole e ostacoli che possono influenzare pesantemente il comportamento della sfera. Sfruttando alcuni ostacoli la sfera può essere fatta saltare e mantenuta in aria per molto tempo, così da ottenere un perfetto posizionamento durante il combattimento. L'anti Pokemon Il wiimote è utilizzato in modo molto intuitivo e, oltre a consentire il lancio e il direzionamento della sfera consente la gestione del Bakugan che può essere "caricato" muovendo il controller in determinati modi. Il combattimento avviene utilizzando le statistiche riprodotte sulle varie carte ma è possibile affrontare il gioco anche in modo più strategico sfruttando le varie potenzialità dei propri Bakugan in modi alternativi. In quest'ottica il lancio assume un'importanza decisiva ai fini della vittoria. Lo stesso sistema verrà gestito in modo leggermente differente sugli schermi di Nintendo DS che utilizzerà il touch screen per gestire la parte giocata lasciando allo schermo superiore il compito di riprodurre le azioni.

Grafica impattante

Come per altre produzioni dedicate a un target pre-adolescenziale, la grafica è impattante, con colori sgargianti, azioni veloci e un tratto ispirato direttamente dal cartoon, che sta ottenendo un ottimo successo in tutto il mondo. L'anti Pokemon La dislocazione dei vari bonus e degli ostacoli è stata gestita in modo ideale e basta un'occhiata per stabilire in che direzione far muovere la sfera. Una volta posizionata per il combattimento questa si animerà aprendosi di scatto e trasformandosi nel Bakugan scelto dal giocatore. All'interno del gioco sono poi sparsi numerosi minigame che saranno utilizzati per acquisire nuove sfere e nuove abilità e che si dimostreranno particolarmente utili nel caso in cui si voglia fare pratica con l'uso del sistema di controllo che risulta comunque molto intuitivo sia per la versione Wii sia per quella DS. Come nel gioco reale sono previste anche alcune modalità di gioco online. Bakugan sarà disponibile per Wii, DS, Xbox 360, PlayStation 2 e PlayStation 3 entro la fine dell'anno.

TI POTREBBE INTERESSARE