Anticipazioni  0

Uno sguardo nelle sfera di cristallo per guardare cosa vi aspetta su Multiplayer.it nelle prossime settimane.

In principio ci fu Doom

ue anni e mezzo fa circa, nel maggio 2003, uno sconosciuto scrittore di nome David Kushner, al suo primo libro, pubblicò un romanzo dal nome "Masters of Doom". Nel volume si raccontava la storia di John Carmack e John Romero, nemici-amici, dalla concezione dei primi giochi a scorrimento orizzontale a Doom 3, passando per innumerevoli vicissitudini aziendali, sociali e sentimentali.
Il classico piccolo-grande successo underground, che con il passaparola ha venduto in mezzo mondo, guadagnandosi ristampe e un'edizione economica a distanza di un anno. Io fui tra coloro che lo preordinarono e lo ricevetti proprio il giorno prima di partire per Los Angeles, dove si sarebbe tenuto l'E3 2003 (edizione indimenticabile con la "prima volta" di Half-Life 2 e della Sony PSP). Lessi il libro tutto d'un fiato, folgorato dai retroscena raccontati, dettagli di eventi vagamente impressi nella mia mente di giocatore di inizio anni '90. Una specie di enorme e nitidissimo deja-vù.
In quel preciso momento pensai che quel libro sarebbe dovuto uscire in Italia.
Tornato in ufficio, a fine fiera, passai subito a contattare l'autore e dunque l'editore americano. L'editore americano aveva un'agenzia di rappresentanza in Italia con la quale il primo contatto non andò altrettanto bene. Il progetto di traduzione si arenò e passammo oltre. Tuttavia "Masters of Doom", con la sua copertina verde e rossa sparaflashante è rimasto per tutto questo tempo sulla mia scrivania, come monito e come promemoria. Il fuoco continuava a bruciare sotto la cenere.
I tempi forse nel 2003 non erano semplicemente maturi per affrontare un'avventura del genere. Poi, come in un destino (inquietante analogia con il titolo del libro) già scritto, c'è stato un secondo contatto con l'agenzia italiana, e questa volta andato a buon fine.
Multiplayer.it Edizioni (il nostro marchio operativo su carta, per guide strategiche e altro) pubblicherà in Italia Masters of Doom. La traduzione è ormai completata da diverso tempo e siamo in fase di post-produzione e impaginazione. La copertina è stata completamente ridisegnata (meno sparaflashante e decisamente più dark). Siamo stati in contatto con Kushner per scrivere insieme un epilogo nuovo di zecca che contemplasse gli ultimi due anni, cercando di scoprire che cosa fosse successo a Carmack & co. Sono particolarmente soddisfatto di questa produzione, perchè come appassionato di videogiochi è quello che vorrei se fossi "dall'altra parte".
Il libro uscirà a fine settembre e nelle prossime settimane pubblicheremo su Multiplayer.it i primi capitoli del libro in PDF, gratuiti per tutti, in modo che possiate apprezzarne il contenuto e, se lo riterrete soddisfacente, potrete preo-ordinarlo con un cospicuo sconto.

Alla fiera dell'est, per due soldi, un videogiochino mio padre comprò

Settembre sarà anche un mese di trasferte ed esclusive. Dal 31 agosto saremo a Londra, a visitare le ceneri fumanti del glorioso ECTS. La nuova fiera che animerà il mercato inglese si chiama London Games Market e durerà solamente due giorni il, appunto, 31 agosto e il 1 settembre. Vedremo cosa è rimasto dopo la bomba H esplosa lo scorso anno che ha portato prima alla divisione in due differenti show contemporanei e concorrenti (ECTS e EGN) e infine alla loro dissoluzione, come nella più classica delle tragedie greche.
Breve pausa di ristoro a metà settembre e poi via di nuovo verso est, in Giappone. Quest'anno a Tokyo se ne vedranno delle belle. Addirittura si vocifera di un annuncio sorprendente per il primo giorno di fiera. Chissà.
Un po' meno ad est, ma sempre a settembre, andremo, con Valentina Pieraccini, al Lido di Venezia per presenziare, per dieci giorni, l'omonimo Festival del Cinema, quest'anno particolarmente di transizione.
Insomma un settembre esplosivo e le sorprese non sono finite. Ad ottobre avremo altre due o tre chicche niente male, ma di cui ora ancora non posso dire.

Le puntate precedenti del Diario del capitano

Se vi siete persi le puntate precedenti del Diario del capitano (oltre 1200 editoriali), ecco le coordinate per rintracciarle:

- successive al 3 maggio 2004
- dal 2000 al 4 aprile 2004

Per questo mio primo diario post-ferragostiano ho scelto di parlare un po' di anticipazioni sulla prossima stagione. Anticipazioni di quello che Multiplayer.it farà e racconterà in una stagione che si presenta già come memorabile.