Auto ModellistaAuto Modellista 

Arriva l'apripista per i giochi di corse Online su PS2!
Capcom decide difatti di misurarsi in un campo non ancora esplorato e ci regala questo splendido gioco di corse con stile cel shading, predisposto per il multiplayer mezzo internet (anche con modem 56 k incluso nelle confezioni speciali); nel gioco dovrete per l'appunto guidare il vostro bolide a scelta tra le migliori vetture del pianeta, molto particoleggiate e rifinite ma tutte rigorosamente in cel shading.
Siete pronti a salire sul vostro bolide e sfrecciare lungo la rete per sfidare piloti di tutto il mondo?

Auto Modellista Auto Modellista
Auto Modellista Auto Modellista

Originalità o tradizione

Nessuno ha mai fatto nulla del genere prima, perchè non farlo?
Questa dev'essere la principale domanda che si è posto il producer del gioco Noritaka Funamizu, nonchè il suo director Ishii Makoto. Creare un'esperienza di gioco completamente nuova, questo lo scopo ultimo delle due teste di serie Capcom, e le premesse ci sono certamente tutte. Dopo varie titubanze provenienti dall'alto, dato che nel momento in cui il gioco fu concepito il cel shading era ancora inesplorato, Funaimizu riusci ad imporre le sue idee ed a far cambiare idea agli scettici sin dai primi screen vivi, vibranti ed artistici che ne scaturirono.
Il mondo dei giochi di corse è conservativo, con l'eccessiva ricerca del realismo perfetto anche a discapito dell'originalità e del gioco.
Allora per Capcom non sarà solo una ventata d'aria fresca ma un turbine di idee ed effetti speciali (grazie anche e soprattutto alla nuova tecnica di modellazione di macchine ed ambienti denominata appunto Artistoon).

Auto Modellista Auto Modellista
Auto Modellista Auto Modellista

L'attenzione per il dettaglio

Il team che lavora ad Auto Modellista è composto da veri e propri appassionati in fatto di motori e di bolidi fiammanti e questo dovrebbe garantirci la massima fedeltà al dettaglio nella riproduzione delle vetture, purtroppo però anche questa volta, a causa dell'ottusità di alcune case costruttrici i danni non potranno essee implementati, come nel dimenticatoio finirà un'interessante modalità multiplayer online che, come nella serie destruction Derby per PSX vi avrebbe scagliato in un'arena rotonda con altri avversari con il solo scopo di farli passare dallo sfasciacarrozze a suon di sportellate. Per garantire però che tutto il gioco mantenesse la fedeltà con i bolidi reali ed il loro comportamento sulla strada tutto il team ha innanzitutto provato alcuni dei veicoli dal vero dopodichè si è impegnato a studiarne il dettaglio una società di modellismo giapponese di nome Tamiya per visualizzare le riproduzioni certosine in scala che hanno po utilizzato per i mezzi che vi troverete a guidare durante il gioco.

...potevamo stupirvi con effetti speciali...

Il gioco sarà poi letteralmente infarcito di chicche e preziosismi grafici di grande impatto, tralasciando l'arte della simulazione si può difatti concentrarsi su quello che il giocatore arcade più desidera e cioè essere il migliore nella guida, e l'adrenalina della gara sarà aumentata da lens flare, scintille, linee di velocità e tutto quello che ci si aspetterebbe da un manga o meglio un anime del sol levante.
La percezione del giocatore sulla guida viene quindi "esagerata" o meglio elevata al qUadrato grazie a questi effetti ed altri piccoli accorgimenti che ci terranno sempre attivi e sul filo del rasoio a combattere con le controparti digitali in sovra e sottosterzo per guadagnare qualche metro nella staccata dopo la curva...
Per i più smaliziati poi vi sarà la possibilità di decorare ed elaborare il proprio bolide all'inverosimile per sentirlo sempre più proprio ed unico, e è confermato che le modifiche apportate all'assetto saranno da subito percepibili e palpabili.

Auto Modellista Auto Modellista
Auto Modellista Auto Modellista

...ma basta il multiplayer online

Dopo avervi brevemente raccontato tutto sugli aspetti principali del gioco passiamo a ciò che rivoluzionerà il modo di intendere le corse automobilistiche, la modalità online presente nel gioco. Difatti la parte offline sin qui descritta è da considerarsi solo propedeutica alle gare sulla rete. Infatti Online si potrà trovare una vera e propria comunity dove si potranno intrattenere interessanti discussioni per mezzo della chat per poi fiondarsi in pista con sino ad altri 7 giocatori in pista con noi; chiunque altro volesse solo visionare la gara è libero di farlo come spettatore o addirittura come passeggero.

Auto Modellista ha tutte le carte in regola per ottenere un successo clamoroso e, a giudicare da quanto ammirato all'ultimo E3, è facile prevedere che il racing di Capcom riuscirà ad inserirsi nell'olimpo dei migliori racing presenti sul mercato. Per saperne di più dovremo però attendere l'uscita della versione giapponese (Agosto) o quella ben più remota della versione europea.

Un cartone animato a 180 Km/h

Capcom si discosta ampiamente dalle serie che più gli stanno dando successi e abbandona i clamori della ribalta (survival-horror in generale) spostandosi su un terreno minato come quello dei giochi di corse il cui paragone ultimo resta GT3; non solo ma si spinge oltre creando un gioco in cel-shading, anzi ancor più creando un gioco di corse automobilistiche in cel shading con forte componente multiplayer in rete.
Capcom però conferma come il suo scopo non sia tanto sostituirsi o mettersi in competizione con GT3, che presto potrebe anch'egli apparire online, ma piuttosto cercare più spazio su quel fronte che fu dominato dalla serie Ridge Racer di Namco che però ultimamente non sta affatto facendo faville; infatti sia la connotazione grafica che le caratteristiche di giocabilità possono identificare Auto Modellista come un gioco prettamente arcade e lontano per scelta da quel Real Driving Simulator di cui si fregia e vanta la serie Gran Turismo.