Diario del CapitanoBentornato E3 

Il Convention Center di Los Angeles torna a brillare come un tempo: stand sfarzosi, bei videogiochi e belle donne!

In redazione usiamo spesso citare la formula "Bentornato ecc ecc" come la scorciatoia per titolare, senza stare a pensarci troppo, un articolo. Bentornato Principe, bentornato Nathan e così via. Proprio per il sapore di già visto e già sentito cerchiamo di usarlo il meno possibile. Però a volte ci sta, è questa è una di quelle.
La prossima settimana inaugura l'E3 2009, (ben)tornato ai fasti del passato, dopo un biennio a pane e acqua. Prima lo spostamento in un centro fieristico minore (un hangar per aerei dismesso), poi niente booth babes (standiste gnocche), poi solo ingressi su invito (da oltre 50000 presenze a poco più di 5000), poi niente glamour e opulenza, solo il minimo indispensabile.
Alla fine di tutto questo tagliare, dopo due edizioni di understatement, quel che era rimasto non piaceva a nessuno: non piaceva a noi giornalisti, non piaceva ai publisher, non piaceva all'organizzatore e, soprattutto, non piaceva al mercato. Il settore dei videogiochi era rimasto senza il suo megafono migliore. L'Electronic Entertainment Expo ha dunque un ruolo che va al di là del mostrare le prossime novità: ha lo scopo di mettersi in prima fila e urlare al mondo che i videogiochi sono vivi e trainano il settore dell'intrattenimento. E invece questo leit motiv negli ultimi anni si era ridotto alla stregua di un sussurro e, complice la crisi strutturale del nostro sistema finanziario ed economico, nel 2009 i videogiochi dovranno faticare non poco per riaffermare il proprio primato. Hai voglia a rifare conferenze roboanti dichiarando che i videogiochi incassano più del cinema. Andiamolo a raccontare ai licenziati, ai "ristrutturati" e ai "delocalizzati" dell'industria videoludica.
E allora gridiamo "Bentornato E3!" affinché si possa ripartire là dove tutto è iniziato: tra i corridoi di un Convention center losangelino iperaffollato di giornalisti e curiosi, ospiti e voyeur. E lasciamo che usciti da lì possano tornare a recitare il mantra "i videogiochi vanno alla grande". Può darsi che nel 2010 il desiderio si avveri.
Multiplayer.it farà la sua parte come sempre. La squadra è pronta a partire e potrete seguire la diretta su queste pagine ora dopo ora, giorno dopo giorno, da lunedì 1 giugno.

Ed ecco la nostra pagina dedicata all'evento: www.multiplayer.it/e32009 Bentornato E3

TI POTREBBE INTERESSARE