Chaos LegionChaos Legion 

Non c'è che dire, la Capcom in questi ultimi mesi ha sfornato numerosi titoli, ma, dopo aver provato Devil May Cry 2, ci sembra proprio che la casa nipponica stia puntando molto sulla quantità e non sulla qualità dei suoi prodotti. Speriamo che questo destino non tocchi anche a "Chaos Legion", l'Action Game/Rpg che vi presentiamo in questa anteprima, e che, a nostro avviso, sembra possedere molte caratteristiche interessanti. Le Legioni di Capcom vi attendono!

Chaos Legion Chaos Legion

Il Regno del Chaos

Essendo basato sull’omonimo fumetto fantasy pubblicato in Giappone, Chaos Legion, a differenza di tantissimi giochi d'azione in circolazione, dovrebbe presentare una trama solida e molto articolata. La storia è ambientata ad Arcana, un mondo medioevale/fantasy alternativo afflitto da continue lotte per respingere le invasioni dei demoni provenienti dal regno delle tenebre. Il protagonista della storia è Sieg Wahrheit, un giovane ed abile cavaliere in grado di evocare creature spirituali chiamate Legioni. L’avventura comincia quando i grandi saggi di Ovelia (ordine religioso che protegge il mondo di Arcana) incaricano Sieg di ritrovare e fermare Victor Delacroix, ex amico di Sieg che, per motivi ancora ignoti, è partito alla ricerca di tre sigilli in grado di generare il caos tramite lo svolgimento di un arcano rituale sacrificale. Questa è solo la premessa, infatti, avanzando nella storia, le vicissitudini di Sieg e Victor continueranno ad intrecciarsi dando vita ad una trama intrigante e piena di colpi di scena.

Chaos Legion Chaos Legion

Ps2 al massimo!

Bisogna proprio ammettere che, dal punto di vista grafico, il lavoro svolto dagli artisti Capcom è a dir poco lodevole… le immagini parlano da sole! Anche se alcune arene di gioco sembrano un po’ spoglie, gli ambienti, grazie alle maestose ed inquietanti strutture architettoniche in stile gotico/fantasy (chiese, palazzi, castelli, ecc.), risultano comunque molto suggestivi, riuscendo a creare paesaggi allo stesso tempo tetri ed affascinanti. Anche il look dei protagonisti (decisamente dark) è stato azzeccato in pieno: sia Sieg che Victor appaiono misteriosi ed accattivanti, ma soprattutto perfettamente integrati con le ambientazioni e lo stile dell’opera. Il vero “miracolo” grafico però, si vede nelle animazioni dei personaggi che presentano texture sempre pulite e movimenti molto fluidi persino nelle situazioni più affollate, durante le quali (anche a schermo colmo di nemici da affrontare) tutto continua a muoversi senza evidenti rallentamenti ed incertezze del motore grafico. Infine, come già detto nell’introduzione, in Chaos Legion sono presenti numerosi filmati in computer grafica di ineccepibile fattura e qualità, in grado di competere tranquillamente con quelli visti negli ultimi Final Fantasy. Per quanto riguarda la colonna sonora, che propone motivi frenetici durante i combattimenti ed inquietanti nei momenti di calma, essa si adatta ad ogni istante di gioco, arrivando a livelli eccezionali nell’accompagnamento dei filmati in FMV.

Chaos Legion Chaos Legion

Le Legioni di Capcom

Come anticipato prima, Chaos Legion, possedendo diversi elementi propri dei Giochi di Ruolo, non può essere considerato un vero e proprio Action Game. Queste caratteristiche (che riguardano soprattutto la crescita e la gestione del personaggio e delle Legioni) rendono il sistema di gioco molto particolare, infatti, anche se le battaglie sono sempre molto frenetiche e adrenaliniche, ci si accorge subito che attaccare alla ceca senza un po’ di strategia non è sufficiente per battere tutti gli avversari. Sieg è un cavaliere molto agile ed abile con la spada, ma in certe situazioni non può cavarsela da solo; per sua fortuna, in questi momenti di difficoltà, Sieg può evocare sette tipi differenti di creature spirituali (Legioni) che si differenziano tra loro a seconda del tipo di abilità o arma che possiedono (muniti di spada sono utili nel combattimento ravvicinato, con lo scudo nella difesa, con le balestre negli scontri a distanza, ecc.). Purtroppo, non è possibile evocare tutte le creature in qualsiasi momento: all’inizio di ogni livello bisogna selezionare le due Legioni che si intendono utilizzare, rendendo così la scelta determinante per l’esito delle successive battaglie. Altro fattore strategicamente importante riguarda la crescita delle Legioni; per potenziare le statistiche delle sette creature, è necessario assegnare loro i punti esperienza che si acquisiscono sconfiggendo i nemici. In tal modo aumentano anche le capacità di Sieg che, imparando nuove mosse e combo devastanti, diventa sempre più abile e potente. Un difetto che, purtroppo, tocca anche Chaos Legion riguarda invece la longevità; si sa, gli action game in genere non possono vantare molte ore di gioco, ma per il nuovo titolo Capcom si parla di 6-8 ore per finire l’intera avventura. Ad ogni modo per sopperire a questa scarsa durata, una volta terminato il gioco, ci sarà la possibilità di rigiocare utilizzando Arcia (un’amica di Sieg che predilige l’uso delle armi da fuoco e sembra avere un conto in sospeso con Victor), anche se, ricominciare senza poter evocare le Legioni, potrebbe scoraggiare più di qualche appassionato.

Chaos Legion Chaos Legion

Aspettandolo in Occidente...

In un periodo dove titoli originali e innovativi si vedono sempre più di rado, Chaos Legion sembra avere tutte le caratteristiche per accaparrarsi il consenso di molti fan di Action-Game/Action-Rpg. Il gioco è da poco uscito in Giappone, e anche se non è stato accolto come Capcom aveva pronosticato (un milione di copie in terra nipponica e altri due milioni nel resto del mondo), fino all’uscita nel mercato occidentale (prevista entro settembre 2003) non è il caso comunque di tirare conclusioni affrettate.

Chaos Legion Chaos Legion
Chaos Legion Chaos Legion
Chaos Legion Chaos Legion

A pochi mesi dall’uscita di Devil May Cry 2 la Capcom ha sfornato un altro action game che sembra possedere potenzialità molto elevate. Alla recente presentazione del gioco in Giappone, la softco nipponica ha definito Chaos Legion un'“Opera Fantasy”, ossia un gioco d'azione con elementi RPG ed un sistema di narrazione della storia basato su spettacolari filmati in FMV, che danno un taglio decisamente cinematografico all’esperienza (un po’ come già visto in Vagrant Story). Non c’è che dire, l’idea sembra proprio buona ma, per evitare di rimanere delusi com’è successo con altre recenti produzioni Capcom (….primo fra tutti l’attesissimo sequel di DMC.), è doveroso analizzare le caratteristiche di questo nuovo titolo con molta attenzione!

TI POTREBBE INTERESSARE