Chibi-Robo  0

Op op gadget straccio! Vi siete mai trovati ai comandi di un robottino intenti a riordinare la vostra stanza? Presto potrete farlo e forse le pulizie non saranno più così noiose!

Chibi-Robo è un minuscolo robot domestico progettato per risolvere i piccoli problemi che quotidianamente si presentano nelle famiglie di tutto il mondo. Parliamo di faccende serie e in cui vi sarete imbattuti anche voi: roba del tipo recuperare la scarpetta rossa di una bambola, raccogliere gli incarti delle caramelle o peggio ancora pulire le orme lasciate da quell’infame del cane di famiglia. Chibi-robo ovviamente sarà ai vostri comandi, e l’ordine della casa sarà la vostra missione.
La vita quando si è alti meno di una lattina, si sa, può essere molto difficile, e qualche giocatore lo ha già potuto sperimentare in Pikmin. Assolvere i compiti più elementari sarà una vera e propria sfida da affrontare all’interno dell’abitazione. Qualsiasi mobilio, dal più banale, richiederà una vera e proprio scalata nel caso si volesse arrivare alla sua sommità. E se questo non fosse sufficiente ad impensierire il giocatore, a complicare le cose ci si mette la scarsa autonomia della batteria di Chibi. Un contatore scende lentamente con il trascorrere del tempo, e scende più inquietantemente ogni volta che il robot compie un passo. Se invece l’azione da svolgere è più impegnativa la batteria si esaurirà ancora più velocemente.
Il compito del giocatore quindi non è solo quello di risolvere l’obiettivo che gli si para davanti, ma anche quello di preoccuparsi di ricaricare la pila, attaccando la spina che Chibi si trascina a penzoloni alle prese a muro sparse per casa. All’inizio la vostra autonomia sarà limitata e di conseguenza anche i vostri spostamenti. Portando a termine i vari compiti riceverete alcuni “punti felicità”, certamente non vostri, utili a potenziare le abilità del robottino. Non solo quindi avrete modo di aumentare la durata della batteria, ma potrete comprare tutta una serie di modifiche atte a migliorare la vostra capacità di spostamento e di sopravvivenza.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Tra gli attrezzi di base, Chibi può contare su una utile elica nascosta sotto la testa molto simile a quella dell’ispettore gadget, il cugino più fortunato della famiglia. Chibi però non è altrettanto fortunato (ed infatti bada alla casa invece di sventare piani diabolici ai fini di conquistare il mondo), e la sua elica è capace solo di farlo planare per qualche momento. Sempre meglio di niente visto che la nostra lattina è molto sensibile alle cadute da altezze elevate. Oltre alle modifiche in cambio dei “punti felicità”, o “happy points” se siete tra quelli che odiano le traduzioni nella nostra lingua, potrete far uso degli oggetti che vi capiteranno tra le vostre meccaniche mani al fine di agevolare il vostro compito. Sebbene la vostra natura di supporto vi porti a tenere un carattere socievole, non significa che non vi troverete immischiati in alcuni scontri con alcuni giocattoli particolarmente aggressivi, sicuramente invidiosi della vostra splendente livrea. In quel caso una bella arma da montare sui vostri arti tornerà indubbiamente utile per ripulire la stanza da questi inutili pezzi di plastica, buoni solo a rimanere di intralcio per i pavimenti di casa.
Oltre a quanto detto, in Chibi-Robo la giornata trascorre col passare dei minuti, cambiando più o meno drasticamente lo scenario. Ancora non ci è chiaro se con lo scorrere della giornata cambierà in parte la struttura dei livelli, le richieste degli NPC e le attività da svolgere, oppure se il tutto si limiterà ad un aspetto prettamente scenografico. Di sicuro la prima ipotesi gioverebbe di gran lunga alla struttura di gioco rendendola meno banale e più articolata.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Per quale motivo un robot nano, fragile, e con una batteria che in confronto il Gamegear era alimentato a plutonio, deve sbattersi così tanto per far felici gli abitanti della casa quando potrebbe fare finta di essere guasto, almeno quanto i prodotti smerciati nelle televendite delle reti locali? Presto detto: perché Chibi-Robo ambisce allo status di Super Chibi-Robo, e per fare questo deve recuperare quanti più punti felicità possibile. Per recuperare più punti dovrà aiutare quanta più gente possibile. E per aiutare più gente dovrà esplorare quanta più casa possibile. Per… ok avete capito. Insomma cosa volete che sia in fin dei conti pulire un tappeto con uno spazzolino da denti, in confronto alla felicità, stavolta sì, la vostra, di poter sfoggiare il titolo di “Super”?
Anche se il gioco potrà essere portato a termine raggiungendo un numero minimo di punti o obiettivi, solo sviscerando a fondo ogni antro e segreto della casa, potrete raggiungere il titolo definitivo di Chibi. Ovviamente questo giova alla longevità globale del titolo, ed aggiunge un’altra manciata di ore di divertimento, a quelle sufficienti per arrivare ai titoli di coda. Il gioco nel complesso dovrebbe garantire una durata di circa 15 ore.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

E’ passato molto tempo da quando Chibi-Robo fece la sua prima apparizione ufficiale, a causa anche di un ritardo dovuto ad una decisa revisione al concetto di gioco originale. Nonostante gli anni di lavoro però, il motore grafico non è sicuramente all’avanguardia. Lo stile utilizzato è piuttosto gradevole, a metà tra la finzione e il realismo, e complice anche l’azzeccato studio dell’aspetto sonoro, il tutto risulta ancora più apprezzabile. Ad ogni passo di Chibi corrisponde un suono che lo accompagna, e il suono cambia in base alla superficie che il robot sta attraversando. Nel pavimento il suono è potente e profondo, nei tappeti più soffice ed ovattato, e via dicendo. Ad ogni modo diversi effetti sonoro vi accompagneranno per tutto il gioco. Anche i dialoghi tra i vari personaggi sono piacevoli da seguire, e utilizzano una tecnica simile a quella usata in Banjo-Kazooie, Pikmin o Animal Crossing, con alcuni versi in stile cartoon che accompagnano i sottotitoli a schermo. Staremo a vedere se una grafica elementare ma gradevole penalizzerà un gioco che in apparenza non sembrerebbe beneficiare di grandi vantaggi da un motore grafico più ambizioso.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Chibi-Robo è un gioco particolare, che merita una possibilità anche in previsione di un periodo grigio (per non dire nero). La stampa estera lo ha promosso pur senza riservargli qualche critica, vedremo se alla prova dei fatti il gioco sarà valido e se potrà affascinare tutti i giocatori o solamente quelli più aperti verso titoli non troppo canonici. Ancora diversi mesi ci separano dalla data di uscita europea e dal verdetto definitivo: non sono pochi, ma se pensate che sono gli stessi mesi che ci separano dall’e3 e dall’avvento della rivoluzione, sembreranno ancora di più.

Questo 2006 è un anno piuttosto sconfortante per il GameCube, anche se l’allarme era stato lanciato per tempo. Col boom del Nintendo DS e i lavori dietro le quinte sul Revolution, Nintendo si è totalmente concentrata nello sviluppo e nel supporto dei nuovi hardware, decretando la morte prematura di una console che ha saputo regalare tante emozioni a tutti i giocatori. Ma prima di chiudere completamente baracca la casa di Mario ha voluto ringraziare quanti hanno supportato la sognante console cubica, regalando loro quello che secondo le intenzioni sarà il più bel gioco di Zelda di sempre, per lo meno nella sua forma attuale prima della grande rivoluzione. Prima di cavalcare di nuovo le terre di Hirule, tuttavia, dovremo aspettare l'autunno per una versione di importazione, e probabilmente fine 2006 per la edizione italiana. A tenerci compagnia fino ad allora, oltre al DS ed al software di terze parti, ci sono ancora un paio di titoli talmente fuori dalla righe da meritare la giusta attenzione. Uno di questo è Chibi-Robo, uscito già da un po’ di tempo in Giappone, e previsto per fine maggio in Europa. [C][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][/C]