Ci hanno ridato Tom Cruise  15

Dopo un periodo di black-out e diverse vicissitudini Tom Cruise riacquista la sua "voce storica".

Correva l'A.D. 2006 e su Multiplayer.it, su segnalazione di un fan, venne pubblicato un editoriale dedicato alla scelta di "ringiovanire" la voce di Tom Cruise sostituendo il doppiatore storico Roberto Chevalier con Riccardo Rossi. Questa scelta ha condizionato l'uscita gli ultimi due film di Tom Cruise: la Guerra dei Mondi e Mission Impossible III. In seguito a quell'editoriale venne organizzata una raccolta virtuale di firme (oltre 2000 partecipanti in pochi giorni) per sensibilizzare chi di dovere sulle preferenze del pubblico e della fan base. Era talmente profonda e lontana la frattura alla base di quel cambiamento che nel giro di pochi mesi successivi all'uscita nelle sale di Mission Impossible III, Tom Cruise ruppe con la Paramount dopo ben 14 anni di sodalizio e firmò il contratto con la United Artists, la casa di produzione fondata da Charlie Chaplin e da altri suoi grandi contemporanei, diventandone l'amministratore delegato. Senza sapere niente di tutto ciò - la nostra era solo una pura manifestazione di preferenza artistica - ci infilammo dunque, con la delicatezza di un rinoceronte in una cristalleria, in un ginepraio di sensibili rapporti professionali dell'intricato mondo del doppiaggio italiano.
Ben lungi di voler concedere il bis non posso resistere dal testimoniare la mia soddisfazione nell'aver appreso che quella scelta, di cambiare la voce dell'attore americano, è stata ripensata e nel suo prossimo film - Lions for Lambs accanto a Maryl Streep e Robert Redford in uscita a Natale - Tom Cruise tornerà ad "indossare" la voce di Chevalier (che nel frattempo ha doppiato con grande successo di critica il premio Oscar 2006 Philip Seymour Hoffman in Capote). In questo nuovo film Tom Cruise vestirà i panni del "cattivo" per la seconda volta - la prima fu in Collateral. Si ricrea così un'accoppiata volto-voce data per morta e andrà ad affiancarsi ad altri grandi duetti come quello di Al Pacino e Giancarlo Giannini, George Clooney e Francesco Pannofino, Keanu Reeves e Luca Ward. E con questo possiamo scrivere la parola fine ad una vicenda durata oltre due anni.
Fine (per ora). [C]

Ci hanno ridato Tom Cruise
La copertina del nuovo film di Tom Cruise

[/C]