[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Costruire, che passione!

Al di là dell’uso illegale che sicuramente qualcuno di voi ha già immaginato, (che oltre ad essere illegale è pure molto difficile da realizzare), data la vastità dei giochi supportati, ed il prezzo non molto alto, circa 700.000 lire per la scheda, e 200.000 per la pistola, se siete dotati di un po’ di creatività, e un briciolo di capacità con legname e bricolage, potrete realizzarvi un vero coin-op, tanto fedele nel funzionamento da stupire tutti gli amici.

Sinceramente non conosciamo il reale funzionamento del sistema, né la sua attuale distribuzione sul territorio italiano: le uniche notizie si trovano su internet, e parlano di un sistema abbastanza complesso nel settaggio del connettore iso, mentre per ogni gioco viene fornita la posizione dei dip switch.

Se avremo altre notizie in merito, ve le faremo avere.
RED

Costruire, che passione!

Cari i miei lettori: se state leggendo queste righe significa che: desiderate un coin-op, non avete i soldi per comprarlo, non avete un briciolo di inventiva, e non siete capaci di costruire nulla: ebbene ho la soluzione anche per voi… :)
Scherzi a parte ricapitoliamo con ordine la situazione: quante volte ci siamo chiesti che senso avesse la scritta: “… vietata la distribuzione, il noleggio (e fino a qua tutto bene), l’uso pubblico e il pagamento..” che appare in ogni gioco per console, dato che in fin dei conti si tratta di giochi per sistemi casalinghi e non di schede da bar. In effetti l’attuale legge sul copyright italiana è molto rigida in questo senso: un prodotto “for consumers” non può essere utilizzato per il noleggio o l’esposizione: anche le videocassette e i DVD a noleggio non sfuggono a questa regola.
1 Ognuno di noi, però, ha sempre desiderato avere un cabinato vero e proprio: i prezzi attuali di “scatole” come Naomi, o simili, sono ben al di là dei budget della maggior parte di noi. La soluzione oggi c’è e si chiama ARCADE SYSTEM MGDC.
Il sistema è dotato di un connettore Iso standard, e una serie di dip swich, che regolano le impostazioni del sistema rispetto all’ARCADE SYSTEM. In questo modo il modulo elettronico può gestire il gameover, come se si trattasse di un cabinato vero e proprio. Gli accessori sono ovviamente i più comuni: tasti in stile arcade, pistolone colorato e il volante, tutto fedelmente riprodotto.