Grand Theft Auto IVConferenza Microsoft E3 2006 

A Los Angeles è la volta di Microsoft di mostrare tutti i giochi della sua preziosa line-up Xbox 360.

Conferenza Microsoft E3 2006 Conferenza Microsoft E3 2006 Conferenza Microsoft E3 2006

Grandi novità sono state annunciate sotto il profilo degli accessori. Entro l’anno, infatti, usciranno le cuffie Wireless per il Live, il volante con pedaliera, sempre wireless, e la telecamera per le video chat, ma che avrà anche implicazioni giocose, grazie alla possibilità di fotografare il volto del giocatore, ad esempio, ed inserirlo come texture facciale nei giochi appositamente studiati. Peter Moore ha anche presentato il lettore HD DVD che se la batterà con il lettore Blue Ray nella gara alla leadership dei nuovi lettori ad alta risoluzione. Non è stato annunciato il prezzo di nessuna di queste periferiche.

Ingranaggi di Guerra

Sarà sicuramente uno dei giochi più importanti di Xbox 360 per quest’anno. Ha il piglio e la stoffa per smuovere il mercato, per farsi comprare, per segnare un passaggio ancora più marcato al mondo dell’Alta Definizione e della nuova generazione di console. Stiamo parlando di Gears of War che è stato mostrato sul palco della conferenza sia in un nuovo trailer, che in una partita in cui veniva giocato quasi tutto il primo livello, mentre grida di meraviglia accompagnavano ogni sequenza mostrata sul video wall. Il gioco di Epic, in esclusiva per Xbox 360, ha segnato l’inizio dell’appuntamento con 360 e ha fatto passi da gigante rispetto alle precedenti occasioni in cui ci era capitato di vederlo. GeOW è sporco, cattivo, fluido con 30 fps quasi sempre costanti e ci ha esaltato per tutta la durata della presentazione.
È indubbio che il gioco Epic accelera il cammino verso la next generation e sicuramente per questo è stato scelto per aprire le danze del balletto di cifre in cui si è esibito Peter Moore subito dopo. Xbox 360 è la console che più rapidamente si è diffusa sul mercato da sempre. Più di PS2 e più di iPod, tirando in ballo un esempio di prodotto di consumo di grande successo. Entro Giugno Microsoft conta di distribuire in tutto il mondo 5.5 milioni di console (Moore ha parlato di console vendute, facendo riferimento alle vendite dal produttore ai negozianti ndr) e di aver piazzato ben 10 milioni di macchine prima che esca PlayStation 3 sul mercato a Novembre. Anche Xbox Live è in salute, gli abbonati hanno superato quota 3 milioni e Moore ha stimato che saranno 6 milioni per il prossimo Maggio. L’aspetto di cui il vice presidente MS si è detto più orgoglioso è il Live Arcade, la cui linea di classici subirà presto una grande spinta in avanti: Konami, Namco, Midway e Sega inizieranno a mettere a disposizione i loro giochi più famosi. Tutti migliorati dall’HD e alcuni dalle funzionalità multiplayer online. Da Pacman a Contra, fino a Galaga e all’intramontabile Sonic per arrivare all’annuncio di un vero e proprio pezzo da novanta, Lumines Live, versione per 360 del successo di Mizuguchi per PSP. Il gioco accompagna l’accordo stretto con la Warner Music grazie al quale per giocare a Lumines si potrà avere per colonna sonora i più grandi successi musicali degli artisti della major, Madonna compresa. Che allegramente cantava in un video, incastonata tra i mattoncini di Lumines Live!

Conferenza Microsoft E3 2006 Conferenza Microsoft E3 2006 Conferenza Microsoft E3 2006

Bill Gates e Live Anywhere

Da ora, tutte le divisioni “Games” di Microsoft dipendono da un unico direttivo e sono raggruppate sotto la stessa divisione della società. Questo non è solo un vezzo organizzativo, ma una vera e propria accelerata nel modo dei videogiochi. A parlare delle enormi sinergie che la casa di Redmond vuole creare tra il mondo PC e quello delle console, è intervenuto niente meno che Bill Gates a snocciolare cifre da capogiro: quelle dei 230 milioni di utenti di MSN, dei 150 milioni di giocatori su cellulare e del miliardo di giochi che girano su cellulari basati su sistema Windows. Microsoft vuole unire questi tre mondi, quello dei PC, di Xbox 360 e dei cellulari. E lo vuole fare grazie a Vista, il nuovo sistema operativo che avrà come parte integrante Xbox Live, al canto di “Live Anywhere” o Live Ovunque. Sul desktop gli utenti PC troveranno la propria gamer tag, con i punteggi degli obiettivi (che si realizzano anche giocando su PC e con i giochi su cellulari), la lista amici e tramite la quale sarà possibile fare tutte le cose che si fanno sul Live, ma anche con gli utenti che stanno giocando su PC e cellulare. Scaricare un gioco Live Arcade su 360 darà diritto a scaricarne la versione per cellulare, che sarà identica, che potrà sbloccare gli obiettivi ma che avrà la grafica adattata al monitor del telefonino. Da lì sarà un intrecciarsi di messaggi, avvisi e inviti a giocare tra cellulari, PC e 360. Sarà possibile, in giochi come Forza 2, ad esempio, personalizzare carrozzerie e settaggi delle auto sia su cellulare che su PC e salvare i risultati su Xbox Live in qualsiasi momento, così da trovare a disposizione quanto ottenuto alla prima occasione di gioco in rete con gli amici. Il potenziale di quest’operazione è davvero rilevante, non fosse altro che per i milioni di utenti Vista futuri, che verranno da subito messi a conoscenza di Xbox Live e di Xbox 360 con mille possibilità tentatrici. A supportare l’idea, una lunga demo di Crysis, nuovo gioco per PC e Vista dei Crytek sviluppatori di Far Cry, che permetterà di realizzare obiettivi specifici e che graficamente ha impressionato la platea per tutta la durata della demo.

Conferenza Microsoft E3 2006 Conferenza Microsoft E3 2006 Conferenza Microsoft E3 2006

Giappone e Xbox 360!

Un po’ sottotono il versante nipponico di Xbox 360. Oltre a Lost Planet e Dead Rising, che abbiamo già coperto prima della partenza, il protagonista è stato sicuramente Sakaguchi con i suoi Mistwalker e i due titoli in sviluppo: Lost Odissey e Blue Dragon. Soprattutto il secondo sembra in fase avanzata e a breve ne potrete leggere un resoconto dettagliato grazie a quel che abbiamo potuto vedere al Party subito dopo la conferenza. Moore ha anche annunciato Dead or Alive Xtreme 2 da Team Ninja, il cui trailer verrà presentato in settimana su Xbox Live. Nessuna news, invece, da parte di Square Enix che sembra concentrata su PS3.

I Giochi

Tutte le fasi della conferenza sono state intervallate dall’annuncio di nuovi giochi, di dettagli su titoli già annunciati e sulla proiezione dei filmati ad essi legati. Nei prossimi giorni ci sarà il tempo di giocarli con calma e di parlarvene (i primi saranno Blue Dragon e Shadowrun), ma quello che possiamo anticipare è la sensazione di una line up sempre più solida e molto variegata. Moore ha trovato il tempo di confermare Pro Evolution Soccer in uscita entro l’anno, con una bella strizzata d’occhi al pubblico europeo. Importante anche l’esclusiva per Alan Wake di Remedy, mostrato in un trailer molto ispirato che lo pone, di diritto, tra i giochi più attesi.
Lo stesso discorso per Grand Thef Auto IV, che uscirà in contemporanea su Xbox 360 e PS3, con dei contenuti aggiuntivi in esclusiva da scaricare via marketplace. Moore ha anche celebrato il matrimonio con i Lionhead Studios, presentando il primo filmato di Fable 2, seguito di uno dei giochi più venduti di Xbox (più di due milioni di copie vendute). Del gioco vero e proprio ancora non si è visto molto, dato che pur usando asset del prodotto finito, le sequenze mostrate erano chiaramente non in game. Quella che è parsa evidente è la reazione della platea al filmato, accolto con grande entusiasmo, a segno di un affetto da parte dei giocatori ben superiore alle critiche rivolte al suo predecessore da alcuni. Molto carino anche l’esperimento di Rare con Viva Pinata, una serie di piccoli giardini virtuali, da popolare con buffi animali che crescono, si alimentano e si accoppiano per riprodursi (danzando!), mutando nel frattempo. Ogni animale è renderizzato con quella che sembra un’evoluzione del Fur Shading, l’effetto che simula la presenza della peluria sulla pelle, e il risultato finale è decisamente interessante. Considerando che sarà possibile scambiare le creature via Xbox Live e vendere e comprare gli oggetti con cui si vestono via via col progredire del gioco.
Annunciato anche Forza Motorsport 2, anche questo nell’interregno tra grafica in game e computer grafica, che promette un’esperienza di gioco ancora più personale e completa del predecessore con più di 300 macchine ed un’infinità di modifiche apportabili a carrozzerie e motori.
La conferenza si è chiusa con Halo 3. Master Chief protagonista di un tramonto in real time, con una tema musicale come sempe d’effetto, e uno scrosciare d’applausi d’altri tempi. Halo 3 non uscirà prima del prossimo anno, ma già si è capito che nella grande partita tra Nintendo, Sony e Microsoft giocherà un ruolo di primissimo piano. Oggi sono stati mostrati tanti titoli validi e che aspettano solo d’essere giocati, ma Halo 3 è proprio un discorso a parte. Lo sa anche Microsoft ch giustamente, farà crescere il gioco Bungie con la giusta calma fino a 2007 inoltrato.

Conferenza Microsoft E3 2006 Conferenza Microsoft E3 2006 Conferenza Microsoft E3 2006

Hollywood Boulevard, Martedì 9 Maggio di mattina alle 11.30. Nell’E3 che segna, o che avrebbe dovuto segnare, la definitiva esplosione della passione per PlayStation 3 e Nintendo Wii, Microsoft ha inscenato una conferenza convincente, piena di giochi, alcuni davvero belli, e di un paio di annunci notevoli, tenuti a battesimo niente meno che da Bill Gates. Non tutti, ad essere onesti, hanno propriamente a che fare con Xbox 360, alcuni neanche con gli aspetti che interessano di solito alla maggior parte di voi, ma che aiutano a capire quanto seriamente il colosso di Redmond abbia intrapreso la strada che porta al successo nel mondo dei videogame in qualsiasi forma e su qualsiasi piattaforma. La conferenza è stata molto lunga, un’ora e mezza, e si è aperta con Gears of War e chiusa con Halo 3 coperto dal boato del pubblico, esploso dopo mesi di voci e di smentite. I giochi di seconda generazione di Xbox 360 stanno arrivando, la differenza s’è vista e si è sentita, come la voglia di poterci finalmente giocare.

TI POTREBBE INTERESSARE