CrackdownCrackdown 

A porte chiuse abbiamo avuto la possibilità di provare nello stand Microsoft Crackdown, progetto per Xbox 360 dei Real Time Worlds di David Jones, già creatore di Lemmings e Grand Theft Auto. Ecco il resoconto della nostra esperienza.

Il gioco si presenta come una sorta di GTA con l’inserimento di alcune caratteristiche speciali.

Crackdown Crackdown Crackdown

La città

Il gioco si basa su una struttura apertissima, abbiamo sì una missione principale, che è quella di sconfiggere una volta per tutte i ventuno boss della metropoli, ma in realtà potremo agire in totale libertà. Il concetto già espresso da GTA, in questo action in terza persona viene portato davvero agli estremi. Quando elimineremo un boss del crimine questa azione non rimarrà in un contesto isolato, ma avrà pesanti influenze sulla città stessa, ad esempio se quel gangster controllava precedentemente il giro della droga ora questo passerà nelle mani di altri, scatenando così una lotta senza sosta.
Tecnicamente il gioco ci ha lasciati un po’ dubbiosi, non tanto per il motore grafico che fa degnamente il proprio lavoro non soffrendo cali di frame rate, e salvo eccezionali effetti di pop up, che però non saranno presenti nella release definitiva, non presenta particolari difetti si sorta pur non essendo certo uno dei più avanzati. Quanto piuttosto per le scelte stilistiche effettuate, soprattutto gli abbinamenti cromatici ci sono sembrati davvero sbagliati, gli accostamenti di viola, blu e verde acceso, senza alcuna sfumatura, farebbero storcere il naso anche al pittore moderno più astratto. Inoltre il titolo stesso per tanti aspetti è “fuori dalla normalità” confermandosi così molto particolare e proponendo un gameplay semplice, assolutamente non lineare, ma neanche molto elaborato. Libertà punto e basta, con un pizzico di violenza.
Negli ultimi minuti di prova ci è stata mostrata la modalità cooperativa via Xbox Live che permetterà a chiunque di giocare qualsiasi livello della campagna insieme ad un amico, ma la cosa bella è che non finisce qui. Sarà presente anche una modalità “versus” ed in più chi gioca sul Live potrà essere sempre raggiunto da un amico, esattamente nel punto dell’avventura in cui si trova in quel momento. Una sorta di aiuto immediato, in diretta, via Xbox Live.

Crackdown Crackdown Crackdown

Super poteri

Il gioco si presenta come una sorta di GTA con l’inserimento di alcune caratteristiche speciali. Il nostro personaggio infatti, un poliziotto che a seguito di alcuni esperimenti ha subito delle mutazioni genetiche, possiede dei poteri speciali ed è in grado di compiere azioni ai limiti dell’umano. Le vicende di Crackdown si svolgono tutte in una unica grande città, molto dettagliata e soprattutto sviluppata non solo in larghezza, nella sua vastità, ma anche e soprattutto in altezza.Vi chiederete come mai questa particolarità, innanzitutto c’è da dire che se andiamo a guardare le vere metropoli da noi conosciute, molte si sviluppano soprattutto in altezza, e poi perchè grazie ai super poteri il nostro poliziotto potrà in pochi istanti scalare le pareti dei grattacieli, e saltare da un tetto all’altro senza timore di rimanere ferito o peggio ucciso. A seguito di come utilizzeremo il nostro personaggio, le sue caratteristiche si svilupperanno di conseguenza.
Le sue abilità sono divise in cinque tipologie: forza, velocità, armi da fuoco, abilità di guida e doti atletiche generali. Per semplificare le cose ecco un paio di esempi. Più useremo pistole e fucili più diventeremo infallibili cecchini, capaci di freddare con un solo colpo qualsiasi rivale. Oppure usando spesso l’abilità di salto essa si svilupperà in breve tempo, inizialmente non raggiungeremo altezze rilevanti e neanche distanze degne di nota, in seguito, però, sviluppandoci riusciremo, grazie ad una specie di gravità alleggerita, a raggiungere i tetti dei palazzi ed in pochi salti passeremo da una parte all’altra della città. La metropoli sarà inoltre attraversabile senza alcun caricamento da una zona all’altra, in un flusso continuo di dati in streaming.
L’altro esempio che ci sembra importantissimo non tralasciare è quello relativo ai veicoli, infatti a seconda del grado di sviluppo della nostra abilità nella guida, i mezzi dei quali prenderemo il controllo si trasformeranno in pochi istanti. Ci sono cinque livelli di mutazione dei veicoli, e sotto i nostri occhi abbiamo potuto ammirare il bellissimo effetto di morphing, che in pochi istanti modella qualsiasi mezzo, automobili, jeep e camion.

TI POTREBBE INTERESSARE