Dark Age of Camelot: Darkness RisingDAoC: Darkness Rising - Intervista a Yvette Nash 

Dark Age of Camelot si avvicina ormai al quarto anno di età con più di qualche ruga in volto, ma con una nuova espansione. Mythic rinnova gli sforzi per mantenerlo attuale nei confronti della concorrenza. Concorrenza che presto giungerà anche dall'interno: Warhammer Online è infatti alle porte, previsto per la prima metà del 2007.
Sentiamo cosa ne pensa Yvette Nash...

DAoC: Darkness Rising - Intervista a Yvette Nash DAoC: Darkness Rising - Intervista a Yvette Nash DAoC: Darkness Rising - Intervista a Yvette Nash

Multiplayer.it: Buongiorno Yvette, grazie per essere qui a rispondere alle nostre domande. Presentati ai nostri ascoltatori!
Yvette Nash: Buongiorno, mi chiamo Yvette, lavoro per Mythic come International Producer e mi occupo della localizzazione del gioco nelle diverse lingue.

Multiplayer.it: Spiegaci com'è nata l'idea di questo Darkness Rising. Io posso solo immaginare che per chi ha creato un mondo, la soddisfazione definitiva possa essere solo liberare su di esso un'armata di demoni invincibili!
Yvette Nash: In Mythic abbiamo gente veramente creativa, per ogni espansione riescono a inserire qualcosa di epico.
Non so questa volta chi abbia pensato all'invasione di demoni, ma direi che si tratta di una buona idea.

Multiplayer.it: Quali erano i vostri obiettivi nello sviluppo di questa espansione? Quali miglioramenti sono stati aggiunti dal punto di vista del gameplay e in che modo ne beneficeranno i giocatori?
Yvette Nash: I nostri scopi erano diversi. Uno era quello di creare un'espansione più "leggera" delle precendenti, non in termini di contenuti, ma di gioco, di impegno da parte degli utenti. E' possibile usufruire di tutti i nuovi contenuti in party da 6-8 persone, senza il bisogno di gruppi enormi come quelli richiesti in Trials of Atlantis.
Un altro obiettivo riguardava le ricompense, inserirne di nuove tali da far sentire più "unici" i giocatori.

Multiplayer.it: Nelle precedenti espansioni sono stati introdotti diversi tipi di aree - sotterranee, subaquee e così via. Che tipo di locazioni sono state aggiunte in Darkness Rising?
Yvette Nash: Non sono state aggiunte nuove locazioni, a parte quella per le Champion Quest.

Multiplayer.it: Alcune però sono state ridisegnate a seguito del restyle grafico, dico bene?
Yvette Nash: Esatto, abbiamo una nuova versione dell'engine, che è sempre in miglioramento, e tutte le città sono state rifatte (così come alcuni dei dungeon di maggiore successo, ndR). Alcuni dei feedback che abbiamo ricevuto in America riguardano proprio il fatto che il gioco ha tutta una nuova faccia, davvero molto bella.

DAoC: Darkness Rising - Intervista a Yvette Nash DAoC: Darkness Rising - Intervista a Yvette Nash DAoC: Darkness Rising - Intervista a Yvette Nash

Multiplayer.it: Sono state aggiunte nuove razze giocabili?
Yvette Nash: No, ma abbiamo introdotto le sotto-classi, che permettono ad esempio a un guerriero di ottenere una magia curativa, non potente come quella del chierico, ma che aiuta ad avere un personaggio più "unico".

Multiplayer.it: E per quanto riguarda nuovi mostri, quests e storylines?
Yvette Nash: La trama prevede la presenza di un potere oscuro che si sta risvegliando nel mondo: andando a parlare col proprio Re si ottiene una nuova quest per andare a investigare su cosa sta succedendo al reame. Man mano la storyline si svolge raccontando i dettagli su questa "Oscurità" che sta arrivando a Camelot.

Multiplayer.it: Pensi che i miglioramenti grafici introdotti con il nuovo engine pongano Dark Age of Camelot a un livello tecnico simile a quello dei prodotti usciti negli ultimi mesi?
Yvette Nash: Si tratta dello stesso engine di Catacombs, con una grafica estremamente migliorata. Come in tutti i nostri prodotti ci sono diverse opzioni per adeguare la propria macchina al gioco.

DAoC: Darkness Rising - Intervista a Yvette Nash DAoC: Darkness Rising - Intervista a Yvette Nash DAoC: Darkness Rising - Intervista a Yvette Nash

Multiplayer.it: Negli ultimi dodici mesi è uscito un gran numero di giochi di ruolo online e presto altri ne seguiranno. In che modo Mythic sta gestendo tutta questa competizione?
Yvette Nash: Dark Age of Camelot è certo un gioco "vecchio", ha quasi quattro anni, ma facciamo di tutto per migliorarne il mondo, aggiornando la grafica, inserendo nuovi contenuti e quest, in modo che ci sia sempre qualcosa da giocare. La presenza di competizione è comunque un fatto positivo, perchè man mano che aumenta, noi ci dobbiamo sforzare per essere sempre al suo livello.

Multiplayer.it: Mythic ha annunciato di aver sospeso lo sviluppo di Imperator. In che modo la compagnia sta gestendo questo fatto? Ci sono informazioni su quando il gioco verrà ripreso e completato?
Yvette Nash: Per ora il gioco è stato ritardato e non sappiamo quando lo riprenderemo. Abbiamo acquisito la licenza di Warhammer e sebbene Imperator fosse molto bello e divertente da giocare, non era al livello che volevamo. Certamente non poteva riscuotere lo stesso interesse di un gioco su Warhammer, che è molto atteso sia in America che in Europa.

Multiplayer.it: Hai da darci qualche dettaglio su come sarà Warhammer, se sarà più o meno simile a Dark Age of Camelot?
Yvette Nash: Sarà migliore, tutto un altro gioco. Gli artisti stanno facendo un ottimo lavoro... proprio prima di partire ho visto che avevano già pronta l'animazione di un orco, ed era davvero bello.

Multiplayer.it: E' atteso per il 2007, giusto?
Yvette Nash: Si, intorno ad Aprile. Non è una data definitiva comunque.

Multiplayer.it: Bene, c'è qualcos'altro che vorresti aggiungere, su Dark Age of Camelot o qualunque altra cosa?
Yvette Nash: Un saluto e un ringraziamento a tutti i giocatori di Camelot. Voglio rassicurarli che per noi di Mythic, DAoC è il nostro bambino, ci saranno sempre miglioramenti e non smetteremo di dedicargli risorse.

Ringraziamo Yvette Nash e William Capriata di Halifax per la disponibilità.

DAoC: Darkness Rising - Intervista a Yvette Nash DAoC: Darkness Rising - Intervista a Yvette Nash DAoC: Darkness Rising - Intervista a Yvette Nash

Questo è un breve estratto di un minuto circa della nostra chiacchierata con Yvette Nash su cui è basato l'articolo. A questo indirizzo potete invece scaricare l'intera intervista in alta risoluzione. [VIDEO=320.300.c.s]http://www.multiplayer.it/streaming/Intervista_Nash_Mythic_stream.wmv[/VIDEO]

In uscita in Italia nei primi mesi del 2006, Darkness Rising è la nuova espansione di Dark Age of Camelot, con cui Mythic prevede di riallineare il suo gioco di maggiore successo con i nuovi standard in termini di contenuti e meccaniche di gioco fissati dalla concorrenza più giovane (World of WarCraft su tutti).
Preparatevi quindi alle nuove cavalcature personali che, presenti in molteplici versioni per tutte le tasche, renderanno più flessibili e divertenti gli spostamenti.
Altrettanto ricche le aggiunte in termini di equipaggiamento, con armi e armature epiche acquisibili tramite quests nelle nuove aree, che oltre ad annoverare dungeons inediti, contano anche un rifacimento grafico integrale.
Abbiamo incontrato durante la SMAU di Milano Yvette Nash, International Producer di Mythic, con cui siamo riusciti a scambiare qualche parola su Dark Age of Camelot, sulla nuova espansione e sui progetti futuri dello studio di sviluppo, non ultimo il lungamente atteso MMORPG di Warhammer.