Diario del CapitanoDiario del Capitano 

Diario del Capitano

Ieri mi è successa una cosa che non mi capitava davvero da tanto tempo, ovvero di leggere una recensione e di essere assalito dalla voglia irrefrenabile di fiondarmi fuori di casa ad acquistare il gioco in questione. Per ovvi motivi sono sempre decisamente ben informato sui vari giochi in uscita e solitamente le recensioni non fanno altro che confermare o smentire idee che mi sono già fatto di un determinato gioco, di cui ho già comunque pianificato o meno l'acquisto. Ma questo .hack://Infection, innovativo JRPG targato Bandai per PlayStation 2 da poco commercializzato negli State, mi era proprio sfuggito ed è stato un piacere scoprirlo, per di più grazie a un articolo pubblicato sulle nostre pagine. A incuriosirmi particolarmente, oltre al sistema di combattimento e di creazione dei dungeon, è il concept stesso del gioco e l'idea alla sua base. dotHack infatti pur essendo un classico JPRG single player è strutturato come se fosse un MMORPG a tutti gli effetti, con personaggi non giocanti che si comportano come se fossero giocatori reali, forum di discussione in cui scambiare oggetti e opinioni ed altre bizzarrie, almeno in un gioco offline, di questo tipo. In pratica giocando a .hack interpretiamo dei videogiocatori che a loro volta stanno giocando a un videogioco online, davvero un esempio mirabile e intrigante di meta-videogioco. E poi ci lamentiamo che i giochi dal concept originale non esistono più...

Mauro Fanelli, responsabile editoriale area console

- Commenta questo Diario sul nostro Forum! -

TI POTREBBE INTERESSARE