Diario del Capitano  0

Diario del Capitano

Devo dire di aver passato delle vacanze discretamente 'videoludiche' quest'anno, approfittando di parte del tempo libero per godermi in santa pace un po' di giochi che aspettavo da tempo e che, combinazione, sono arrivati sugli scaffali proprio nel periodo estivo. Sfrutto perciò lo spazio di un diario per condividere un po' di impressioni su quelli che, sicuramente, sono alcuni dei mgliori titoli usciti negli ultimi tempi. Mi dedicherò solo alle console per ovvi motivi (non possedendo un PC...), al massimo potrei scrivere qualcosina su alcune delle ultime uscite Apple, ma non so in quanti sarebbero interessati (stiamo parlando di UT2003 ed Everquest, per citare i due titoli più succosi)...
Parto dal GBA, ottimo compagno di viaggio, soprattutto nell'edizione SP, davvero perfetta grazie alla retroilluminazione ed alla durata della batteria ricaricabile. Tre i titoli con cui mi sono maggiormente sollazzato:

Advance Wars 2: praticamente un classico, se possibile ancora superiore al prequel. Certo la serie non è una novità (i primi episodi risalgono ai tempi del NES!), ma solo con le edizioni GBA è sbarcata in grande stile anche in occidente. Ottimo gameplay e tanta strategia per una sfida appagante e dall'ottima longevità. Occhio però, le missioni avanzate sono davvero difficili...

Pokèmon Ruby: se si riesce a guardare al di là dell'esagerato sfruttamento del brand, anche il nuovo Pokèmon è un gioco di grande rilievo. Buon spessore e tante ore di divertimento assicurate: certo le novità rispetto ai prequel non sono molte, ma il divertimento non manca. Se non avete già fatto indigestione della serie e se non odiate a priori Pikachu e soci, fateci un pensierino.

Wario Ware Inc.: merita di essere provato, se non altro per l'incredibile originalità del gioco e per la geniunità dell'idea che vi sta alla base. Duecento minigame diversi dalla durata di pochi secondi ognuno, con un sistema di controllo ridotto all'osso: croce direzionale, un tasto e via. Un bel ritorno alle origini dell'industria videoludica, con una carica di umorismo travolgente. Un'intelligente parodia di un'industria che sembra aver perso la bussola. Consigliatissimo.

E passiamo alle console casalinghe:

Xbox - Star Wars Knights of the Old Republic: è da un gran numero di E3 che tengo d'occhio il capolavoro annunciato di Bioware per PC e Xbox. E la versione finale del gioco non delude le aspettative: un RPG fantastico, profondo, enorme e ricco di atmosfera. Ogni pixel trasuda lo spirito di Guerre Stellari, e ciò è un bene. Più che da giocare, da vivere.

GameCube - F-Zero GX: più che un videogioco, un vero trip audiovisivo, un ottovolante impazzito e irresistibile. E' il ritorno di una serie storica, e un ritorno in grande stile: Sega ha fatto le cose per bene, aggiungendo nuovi elementi e modalità di gioco senza tradire lo spirito originale della serie. Un capolavoro.

PlayStation 2 - Winning Eleven 7: non sono un grandissimo appassionato di giochi di calcio (e di calcio in generale), quindi non sono la persona più indicata per esprimere giudizi, ma ho avuto modo di provare per un po' la nuova versione del simulatore targato Konami e ne sono rimasto stupefatto. E', sempre di più, la rappresentazione perfetta e verosimile del calcio reale. Un'impresa non da poco e tanto di cappello a Konami (già adeguatamente premiata con vendite record in madrepatria), capace ancora una volta di stupire e migliorare una ricetta di per sè già perfetta.

Mauro Fanelli, responsabile editoriale area console.

- Commenta questo Diario sul nostro Forum! -