Diario del Capitano  0

Diario del Capitano

Per il Diario di oggi riesumo, e commento, una notizia pubblicata qualche tempo fa. Satoru Iwata, presidente di Nintendo, in occasione di un'assemblea con gli azionisti si è sbottonato e, oltre ad annunciare un paio di progetti inediti per GameCube, ha reso noto che la grande N presenterà una nuova device da gioco nella primavera del 2004. Proprio così, non si parla di un successore del GameCube o del GBA, eppure sulle notizie di mezzo web si è lasciato intendere, a seconda delle interpretazioni, che Nintendo si riferisse o al nuovo GC o a al nuovo GBA. Ma rileggiamo bene quanto detto da Iwata:

"Tutti i giochi odierni, complessi e pieni di possibilità, richiedono enormi quantità di tempo e di energia ai giocatori. Voglio commercializzare un prodotto molto diverso, ed entro la prossima primavera saremo pronti per annunciare tutti i dettagli".

Proprio così: un prodotto 'molto diverso', con l'intento di proporre giochi immediati e facilmente accessibili da tutti. Con cui ci si diverte in cinque minuti e senza troppo impegno insomma: una cosa che mi ricorda tanto l'esperimento di Wario Ware. E dalla frase di Iwata si capisce chiaramente una cosa: il presidente di Nintendo a tutto si riferiva tranne che al successore della sua home console o alla prossima console portatile. E non ci sono dubbi su questo.
Sarebbe d'altronde un comportamento suicida per Nintendo lanciare un nuovo Game Boy troppo in fretta, vista l'attuale base installata, sterminata, dell'Advance. Certo c'è PSP all'orizzonte, ma il portatile Sony, per quanto abbia tutte le carte in regola per sfondare, non è ancora detto che sarà un successo, anche se ciò è più che probabile. E Nintendo starà a guardare ancora per un po' prima, eventualmente, di reagire, forte delle sue milionate di portatili venduti. Tanto più che le due piattaforme non sembrano essere in competizione diretta, visto che il PSP si propone oltre che come console da gioco come completa device portatile da intrattenimento. E i prezzi delle due piattaforme sicuramente non saranno allineati.
Diverso il discorso riguardo al GameCube: è ormai certo che Nintendo cercherà di anticipare la concorrenza lanciando il nuovo hardware nel 2005, ma la frase di Iwata non lascia spazio a dubbi: non è alla nuova home console che ci si riferisce. Per quella sarà necessario attendere ancora un po' per la presentazione, magari l'E3 o la fine del 2004 (un redivivo SpaceWorld?).

Mauro Fanelli, responsabile editoriale area console.

- Commenta questo Diario sul nostro Forum! -