Diario del Capitano  0

Diario del Capitano

I PC sono le macchine da FPS. Scontato? Sì, ma nemmeno troppo, visto che negli ultimi anni su console si sono viste cosette di livello eccellente, spesso portatrici di elementi innovativi mica da ridere. Un esempio su tutti? Halo, che domande. Il titolone Bungie è stato senza dubbio una pietra miliare del genere per tanti, troppi motivi. Motivi che è inutile ripescare ed elencare ora, se ne è già parlato a sufficienza per anni, con idee e pensieri contrastanti e contrastati. Il punto qui è un altro: per quanto Halo sia ottimo su Xbox, su PC (e presto su Mac) è meglio. Sì, lo so, la conversione sotto il profilo tecnico è quello che è, insanamente pesante e mal ottimizzata tanto da reggere a stento, a parità di dettaglio, i 30fps (quasi) costanti ottenuti sul misero (rispetto ai PC attuali) hardware Xbox. Ma è il controllo a fare la differenza: giocare con mouse e tastiera è pura gioia. E' la morte sua. Bungie ha senza dubbio implementato il miglior sistema di controllo mai adottato in un FPS su console, sfruttando magnificamente il pad Xbox e calibrando alla perfezione i movimenti degli stick analogici, ma la cara vecchia accoppiata tastiera e mouse è impareggiabile. Si riescono a fare cose inimmaginabili con un pad. E si scopre anche che il gioco, piuttosto difficile su Xbox soprattutto giocato ad alti livelli di difficoltà, deve l'elevato livello di sfida anche alla lentezza e alla scarsa precisione del controllo via pad: con mouse e tastiera in molti frangenti è quasi una passeggiata, grazie agli spostamenti fulminei ed alla possibilità di mirare con una precisione da vero cecchino. Ma tant'è, queste son sottigliezze che lasciano il tempo che trovano. E' importante però che vi facciate un favore: giocate ad Halo su PC. Soprattutto se non l'avete mai giocato, ma anche se avete già distrutto la versione Xbox. Merita davvero tanto, ancora oggi.

Mauro Fanelli, responsabile editoriale area Console.

- Commenta questo Diario sul nostro Forum! -