Diario del CapitanoDiario del Capitano 

Diario del Capitano

Nei giorni scorsi un piccolo terremoto programmato di modesta entità ha travolto l'area PC portando alla luce nuovi paesaggi futuri e inaspettati sviluppi. E' quindi di come Andrea Pucci è tornato ad essere responsabile editoriale del canale PC che parlerò oggi.
Prima di arrivare a questo punto è necessario però un brevissimo antefatto, che ripercorra la storia della redazione PC da due anni a questa parte. Trovo utile un riepilogo soprattutto per gli "ultimi arrivati".
Dopo il difficile passaggio di consegne da Michele "The Nurse" Borri a Paolo "Matt" Matrascia nel 2002, da Paolo Matrascia a Max Monti del maggio 2003, dopo la travagliata mutazione da monopiattaforma (PC fino a fine 2002) a multipiattaforma convinto (fine 2003) la situazione è drasticamente cambiata. Del resto una piattaforma tanto amata quanto travagliata come il PC, corrosa da problemi di pirateria da una parte e dalla concorrenza delle console dall'altra, non poteva generare stabilità intorno. Basti guardare le pubblicazioni cartacee, che si accapigliano nell'ambito console, lasciando l'argomento PC alla concorrenza di pochissime riviste storiche.
Non per questo bisogna però vestirsi a lutto prima del tempo. La piattaforma PC, nonostante quanto detto, rappresenta ancora la base di installato più ampia, disomogenea quanto volete, ma ampia. Con le sue centinaia di milioni di unità installate in ogni ufficio, casa o scuola di tutto il mondo rappresenterà ancora a lungo un appetitoso boccone per chi produce videogiochi. Quale azienda rinuncerebbe volontariamente a vendere l'ennesimo gioco multipiattaforma anche ai proprietari di un personal computer? Per carità problemi di sviluppo ce ne sono a bizzeffe (basti pensare alle centinaia o migliaia di combinazioni di hardware diversi e relative ottimizzazioni), ma il piatto potenziale è ricco. Quindi, nonostante tutto, non la vedo nera. Semmai un po' nebulosa, specie se ci aspettiamo annunci clamorosi o esclusive da far rizzare i peli.
I PCisti continueranno a giocare e divertirsi, talvolta con videogiochi pensati appositamente per loro, altre volte con conversioni più o meno ben fatte. Se guardiamo avanti al 2004 le prospettive sono più che soddisfacenti: Half-Life 2, Doom 3, The Sims 2, Black & White 2, Far Cry, Medal of Honor: Pacific Assault, Splinter Cell: Pandora Tomorrow, Battlefield Vietnam, Total Annihilation 2. Non mi pare preoccupante, anzi. E dopo il 2004? Ne riparleremo. Dal prossimo anno la tecnologia PC tornerà ad essere di nuovo un punto di riferimento, dopo la sostanziale parità degli ultimi ventiquattro mesi e vedremo se saprà approfittarne per recuperare terreno.

Scritto questo dovuto antefatto alla situazione della redazione e del mercato, torniamo a dicembre 2003, mese in cui il sottoscritto e Max Monti hanno deciso di rivedere la struttura della redazione PC per prepararsi a questa nuova ondata di titoli che ci aspettano durante la prossima stagione. Come ha detto splendidamente Max in una sua email alla redazione (cito testualmente) "Non mi dilungo in saluti e ringraziamenti, per il semplice fatto che _non_ vi siete liberati di me ;) semplicemente non starò più al timone ma alle vele...". Continueremo dunque a leggere i diari di Max per tutto il mese di dicembre, e magari anche oltre.
Per quel che riguarda Andrea Pucci, dal 1 gennaio 2004 tornerete a parlare attivamente di videogiochi insieme a lui.

Andrea Pucci, editore Multiplayer.it

- Commenta questo diario nei Forum!

TI POTREBBE INTERESSARE