Diario del Capitano  0

Diario del Capitano

Venerdì scorso c'è stato il Grande Annuncio (le maiuscole sono dovute): il gioco di calcio per eccellenza, sua maestà Winning Eleven/Pro Evolution Soccer arriverà su Xbox. Urla di giubilo, cori da stadio per una notizia che, fondamentalmente, si sapeva già. Non era questione di 'se', ma semplicemente di 'quando'. E il 'quando' non poteva essere che ora. Insomma, bastava fare due più due ed il risultato era scontato: mettiamo i fatti uno dietro l'altro.

Fatto incontrovertibile numero 1: PES è una gallina dalle uova d'oro
Che notizia: PES fa fare a Konami un sacco di soldi, ed è universalmente riconosciuto come il miglior simulatore di calcio in commercio. Perchè limitarsi quindi a PlayStation 2? Certo, Sony la sua esclusiva sicuramente l'ha pagata, e pure cara, ma portando la serie su più piattaforme Konami si assicura introiti stellari e sicuramente irraggiungibili rimanendo su una piattaforma sola, indipendentemente da quanto Sony fosse disposta a pagare (e anche Microsoft paga, eh...). Vedasi FIFA: esce pure per la mia lavastoviglie tra un po'. E anche grazie alla sua onnipresenza è un brand conosciuto. E vende.
Consideriamo poi un paio di dettagli: c'era già stata una prova su Cubo (forse se la portavano anche in Europa due o tre copie in più le vendevano...), così come si è tastato il terreno su PC.

Fatto incontrovertibile numero 2: la conversione è una passeggiata
Convertire WE non è un'operazione titanica vista la base da cui si parte (Renderware fino a poco tempo fa) e un comparto tecnico che di certo non fa gridare al miracolo. Oltretutto, come già detto, ne è uscita una versione PC...

Fatto incontrovertibile numero 3: se ne parla da sempre
I rumor su PES Xbox ci sono sempre stati. E che rumor. A parte le interviste con mezze ammissioni da parte di Konami stessa lo scorso settembre e ottobre, si sa benissimo che l'annuncio doveva essere fatto all'X03. Insomma, se ne parlava eccome, era dato come una cosa scontata l'annuncio bomba alla manifestazione Microsoft. Annuncio che poi non ci fu. E non è difficile capirne il motivo.

Insomma, my two cents: PES era da mesi in avanzata fase di conversione per Xbox e l'annuncio doveva avvenire in pompa magna all'X03. Sony però riesce a bloccare tutto e a tenersi l'esclusiva ancora per il periodo natalizio, al che Konami, con il codice già praticamente pronto, riesce a mettere insieme una versione PC da vendere comunque senza rompere troppo le PlayStation nel paniere a Sony. L'annuncio salta. Ma, guarda un po', a fine marzo scade l'anno fiscale. E con esso, molto probabilmente, pure l'esclusiva Sony su PES. Insomma, era solo questione di tempo...

Mauro Fanelli, responsabile editoriale area Console.

- Commenta questo Diario sul nostro Forum! -