Diario del CapitanoDiario del capitano 

Diario del capitano

Quanti di voi hanno acquistato almeno una volta online? E se l'avete fatto, quanto vi ha soddisfatto in più rispetto all'acquisto in un normale negozio? A questo punto è naturale una considerazione: dell'e-commerce si apprezzano due qualità essenziali, l'ampia scelta e la velocità di consegna.
Se sulla velocità di consegna il negozio tradizionale può agire (se il prodotto è disponibile, niente sarà più veloce del gesto di porgere la scatola al cliente), sull'ampia scelta sorgono maggiori problemi. L'e-commerce, grazie alla mancanza di scaffali ben visibili ai clienti, e alle ventiquattro/trentasei ore di margine per la spedizione, può ampliare la gamma di beni offerti attraverso collaborazioni e accordi con altre realtà. L'unica cosa che conta alla fine è quella che definisco "totalizzazione dei bisogni degli utenti". Per un negozio classico è più difficile, perchè il cliente tocca con mano i prodotti (nel nostro caso i giochi) e quindi devono esserci. Domani le considerazioni continueranno con uno sguardo sul futuro del commercio classico.