Diario del CapitanoDiario del capitano 

Diario del capitano

Incredibile: ieri è andato in gold uno dei giochi più attesi di tutti i tempi. Mi ricordo ancora, quando un paio di anni fa circa, leggevo sulle pagine di TGM un diario della Lionhead, allora alle prese con le prime fasi di sviluppo del gioco. La mia memoria corre poi veloce allo scorso maggio quando ho visto Peter Molyneux piangere di fronte ai fans del gioco che si accalcavano di fronte agli schermi dove per la prima volta veniva mostrato al pubblico Black & White. Ma la mia esperienza saltellante nel tempo con B&W non si è esaurita con l'E3. L'occasione di imbattermi in Peter Molyneux l'ho avuta anche a settembre, all'ECTS di Londra. Allora il project leader del gioco era ospite durante una serata agli studi della Electronic Arts. Ecco, durante la conferenza tenuta da Molyneux, ho finalmente capito che, teoricamente, era stato realizzato un gioco eterno. Un gioco senza curva di interesse discendente. Un gioco in grado di trasformare un momento di divertimento in una fase di trasferimento della propria personalità in un personaggio elettronico. Date queste premesse, la mia curiosità è piuttosto elevata a meno di dieci giorni dall'uscita nei negozi american; con un po' di pazienza potrò finalmente dimostrare a me stesso se tutto questo tempo d'attesa sia veramente valso la pena.

Post scriptum: ieri sera era ospite, presso il Rocket Jump di Milano, Bill Roper una delle grandi menti di Blizzard. In occasione della tappa italiana dello European Blizzard Tour sono stati presentati dal vivo Warcraft III e Diablo 2: Lord of Destruction. Noi di Multiplayer.it eravamo presenti in gran numero e nelle prossime ore vi verrà fornito adeguato report.