Diario del CapitanoDiario del capitano 

Diario del capitano

Questo diario del capitano è il risultato di un intenso brain storming di tre cervelli che, chiusi in una stanza d'albergo, non vedono l'ora di uscire per andare a cena. In questi giorni, visitando Los Angeles in lungo e in largo ci siamo resi conto di quanto Sim City rispecchi le peculiarità delle città americane. La città degli angeli, nella migliore tradizione Maxis, è ricca di alti grattacieli, basse e lussuose abitazioni residenziali, concentratissimi centri commerciali ed il tutto è condito da autostrade a 10 corsie che tagliano e spezzettano la città. Come se tutto ciò non bastasse qualche giorno fa abbiamo notato poco fuori da Los Angeles un bel "power plant" proprio come insegna il sempre verde Sim City. E' impossibile, poi, non farsi tornare in mente il vecchio Outrun nel momento in cui si sfreccia a 65Mph lungo le immense freeway che uniscono punti lontanissimi della città. Quest'oggi, poi, siamo stati in uno grandissimo parco divertimenti, The Six Flags, tutto incentrato sulle montagne russe...cosa ci ha ricordato? Theme Park, ovviamente. Patatine fritte super salate per vendere un maggior numero di bibite piene di ghiaccio, gente spensierata che riempiva il parco e la cui espressione era in grado, tanto quanto un fumetto sul capo, di far capire cosa volessero....insomma ora abbiamo la conferma che la maggior parte di quello che ci propinano le software house d'oltre oceano altro non è se non una rappresentazione digitale dei loro stereotipi. Bene, ora vi salutiamo, abbiamo fame, vogliamo uscire e soprattutto vogliamo capire da dove hanno preso ispirazione i programmatori che hanno realizzato Lula Sexy Games e le avventure di Larry il playboy.