Diario del CapitanoDiario del capitano 

Diario del capitano

Quasi mi scordavo che oggi questa rubrica quotidiana toccasse a me, visto che il gran capo è da qualche parte sull'Atlantico, in aria ovviamente, non alla deriva. L'avventura è quasi finita e appena il jetlag sarà dimenticato, (l'anno scorso c'è voluta una settimana) tutto tornerà alla consueta attività. Ma parliamo d'altro; sapevate che la serie televisiva Friends, che tanto ha spopolato in America negli anni novanta, e che ancora merita una rivisitazione da parte di tutti, è raccolta in DVD? Io l'ho scoperto domenica pomeriggio, quando vagavo in videoteca in cerca di un bel film che mi facesse superare decentemente una serata piovosa. Ebbene, mi è apparsa come per miracolo una scaffalatura con tutta la prima serie del, fatemelo dire, fantastico telefilm che solo pochi anni fa, accompagnava i miei pomeriggi, tra una pagina di qualche tomo e un paio di immancabili fotocopie, praticamente tutto quello che è compreso nel kit del perfetto studente universitario. Ovviamente non potevo lasciarmi scappare l'occasione di una full immersion nella passione del passato. Quattro DVD, ventiquattro puntate in totale, praticamente quasi dieci ore di TV. Ebbene, non ce l'ho fatta. Oggi, martedì, ho ancora da gustarmi l'ultimo disco, ancora sei puntate, ancora tre ore di incantesimo e risate. Non conosco gli effetti collaterali di cotanta devozione, spero non siano danni permanenti.

TI POTREBBE INTERESSARE