Diario del CapitanoDiario del capitano 

Diario del capitano

In assenza di particolari argomenti di attualità stamattina vi racconterò dell'incredibile combinazione di eventi che mi ha permesso ieri di giocare addirittura più di un'ora. Dopo l'uscita della patch di Black & White non ho resistito alla tentazione di installare la copia italiana (con sentiti ringraziamenti a Cto) che ha girato tra tutti i pc dell'ufficio. Insomma tutti avevano giocato a BW, tranne il sottoscritto. La lacuna andava colmata. Sono rimasto un po' interdetto dalla scelta dei dialetti per dare voce ai vari personaggi (napoletano, veneziano, etc etc) e in generale dalla scadente recitazione dei doppiatori, ma il gioco è vistosamente massiccio. Posso forse negare a Molyneux tale soddisfazione? Mi continuo comunque a chiedere *perchè* BW non abbia conquistato una larga fetta di pubblico. Troppo lungo? Troppo difficile? Troppo macchinoso? Non sono riuscito a darmi una risposta. Fatto sta che è e rimane un gioiello a tiratura limitata.
Un piccolo apprezzamento, che avrete notato sicuramente nella news di ieri, lo voglio dare a Venom, simpatico shooter 3D con qualche tentativo di elemento di tattica (notare "tentativo"). Sparare agli alieni è sempre altamente soddisfacente e come dicono i Men in Black: "Proteggiamo la Terra dalla feccia dell'universo". Buona domenica a tutti.

TI POTREBBE INTERESSARE