Diario del CapitanoDiario del capitano 

Diario del capitano

Sono molti i fattori che potrebbero turbare la nostra domenica mattina, ma la precettazione in ufficio è oggi in pole position. Le tanto annunciate modifiche ai nostri sistemi (banda e server), che stanno interessando il Network in questo periodo, sono tutt'altro che indolore e siamo un po' tutti a farne le spese. Il sottoscritto è sicuramente la persona meno adatta a metter bocca su argomenti fuori dalla propria portata, come la gestione della nuova banda, il conseguente aumento del numero di posti in ftp, o la ristrutturazione dei server di posta, ma il mio punto di vista in questo è molto simile a quello di tutti gli utenti: cerco di fruire di un servizio (meglio dire "degli strumenti per offrirlo") e una forza fuori controllo pare impedirmelo. E' toccato venerdì sera alla Mailing list del Network, naufraga dispersa nel limbo dei bit della posta spedita e mai arrivata, per continuare ieri sera con una irraggiungibilità diffusa dei siti, e culminare stamattina presto con una telefonata del capitano® che mi reclutava per la scrittura di questo diario e soprattutto per accertarmi che i siti tornassero sui vostri monitor prima delle feste natalizie. Se state leggendo on line queste mie righe significa che almeno in parte la missione è riuscita, se invece passeranno direttamente nell'archivio delle old news, significa che stamattina facevo meglio a seguire il mio istinto e starmene a casa. Ciliegina sulla torta è poi la serata di ieri, immaginata a spendere soldi in un grande centro commerciale della centro Italia e finita invece a tarda notte a sbranare un pollo arrosto in un parcheggio, con la carta di credito inviolata e cento chilometri da fare per rientrare a casa. Oggi non è giornata.

TI POTREBBE INTERESSARE