Diario del CapitanoDiario del capitano 

Diario del capitano

Il più grande mistero tecnologico degli ultimi dieci anni è stato svelato. Il progetto "It" ha finalmente un volto, una spiegazione. Ammetto con franchezza che avevo vissuto bene fino a oggi pur non sapendo cosa fosse questo gioiello tecnologico nascosto, ma avendo letto con piacere l'articolo proposto dal Time, voglio riproporlo adesso nel diario. Costato ben cento (dicasi cento) milioni di dollari di sviluppo, un decennio di cervelli in azione e tanta, tanta curiosità del pubblico, il Progetto IT è stato finalmente svelato alla stampa. Pare che negli Stati Uniti solo per l'Apple Macintosh c'era stata tanta curiosità da parte dei media. Addirittura un fan site è nato sul progetto It (Itquestion.com). Adesso che la curiosità è sorta anche in voi, è ora di spiegare cosa sia questo fantomatico e rivoluzionario pezzo di tecnologia mostrato pochi giorni fa. Il nome, una volta eliminato il top secret, è Segway ed è una specie di monopattino a due ruote parallele iperintelligente, cinque volte più veloce del passo umano, elettrico, dodici ore di autonomia e, soprattutto, in grado di intuire i nostri desideri di spostamento, grazie ad una serie di supersensori che captano i cambiamenti di equilibrio del nostro corpo, intuendone la volontà. Per esempio, è chiaro che se voleste fermarvi, sareste portati a tirarvi leggermente indietro, così come se voleste girare a destra, guardereste nella stessa direzione, cambiando, pur in modo impercettibile il baricentro. Impercettibile per chiunque, ma non per il Segway.
Le intenzioni dell'azienda facente capo all'inventore del monopattino del XXII secolo, Dean Kamen, sono di diventare l'alternativa all'auto come mezzo di spostamento cittadino. So che a voi verrà da sorridere nel cercare di immaginare gli americani alle prese con il più grande "mistero tecnologico degli ultimi dieci anni", ma immaginatevi l'utilità del Segway in un paese come l'America dove praticamente non esistono motorini e biciclette, e in cui un isolato può arrivare a misurare duecento metri, quando va bene. Il prezzo lascia pensare che il Segway non sarà un bene da supermercato, dato che costerà intorno ai sei milioni di lire. Ma tant'è, se fa comodo ai cugini americani, ben venga.