Diario del CapitanoDiario del capitano 

Diario del capitano

Ho notato da qualche giorno che oltreoceano c'è un gioco che sta facendo impazzire tutti: non solo è riuscito a mietere consensi appassionati da parte della comunità, ma ha anche ricevuto critiche concordi nel definire il gioco "superlativo" e virtualmente privo di difetti.
Il suo titolo è Eternal Darkness e, purtroppo, non è un gioco per Pc ma per console; per il Gamecube, in modo specifico. E allora quale è il senso di citarlo qui?
Semplice, perchè il gioco è una avventura grafica, un genere che su Pc sembra ormai avere mostrato tutte le sue carte (anche se all'E3 2002 l'annuncio di Full Throttle 2 ha fatto molto piacere), sopravvivendo in uno stato semi-comatoso solo grazie ad alcune uscite minori. Eternal Darkness, da quanto si legge, è dotato invece di molti elementi originali, non ultimo il fatto di dover affrontare l'avventura nei panni di più personaggi, ognuno con il suo stile di gioco e inventario; piccole innovazioni capaci di creare un titolo che è già stato definito come lo standard del futuro. Al di là di ogni considerazione "sul campo", noi Europei potremo provarlo solamente in autunno inoltrato, resta il rammarico che su Pc titoli del genere stentino ad essere convertiti.
Tuttavia, ed è questa l'occasione per cui un'altro titolo Gamecube nel giro di pochi giorni conquista il Diario, oggi arriva nei negozi Syberia, l'ultima speranza di un popolo di appassionati da troppo tempo a bocca asciutta.
Abbiamo già dedicato un lungo coverage al gioco, e entro breve ascolteremo dalla bocca di Alessandra Tomasina il giudizio definitivo relativo alla versione italiana, ma siamo davvero curiosi di conoscere la risposta del pubblico: riuscirà Syberia a ridare vita ad un mercato così maltrattato dalle Software House?
Mai come in questo caso sarà la qualità del prodotto a deciderne il suo destino...

TI POTREBBE INTERESSARE