Diario del CapitanoDiario del capitano 

Diario del capitano

Quando ieri sera Michele mi ha chiesto se mi sarebbe piaciuto intervenire nel Diario per fare una "sintesi valutativa" dell'ECTS ho accettato di buon grado di mettere giù un po' di riflessioni. E così eccomi qua.
Come avrete probabilmente notato, la scorsa settimana si è tenuta a Londra una fiera chiama ECTS. Di commenti ne ho ascoltati tanti, specie quelli da fiera, appunto. Il più comune è stato "non c'è nessuna vera novità". A seguire "c'è poca gente, di quella che conta".
In effetti è vero. All'interno dell'Earl's Court tante novità in prima visione non ci sono state. Però va detto che fuori ce ne sono state fin troppe. E' vero anche che non ci sono stati ospiti di grande prestigio, ma solo per chi non sapeva risconoscerli mischiati tra la gente comune. Insomma l'ECTS è stato il festival del commento superficiale di chi è partito, e tornato, con i preconcetti. E vi dirò una cosa in più: alla fiera di quest'anno, c'è stata l'occasione di girare tra gli stand alla ricerca delle perle nascoste. Ne parleremo nei prossimi giorni ma titoli dai nomi oggi sconosciuti come Devastation, Bandits, Breed e Chrome, saranno le griffe del futuro.
ECTS è stata anche l'ennesima occasione per vedere l'enorme quantità di MMORPG sviluppati da software house coreane in cerca di successo. Allo stand abbiamo ricevuto la visita di non meno di mezza dozzina di sviluppatori dalla Terra del Sole Nascente con i loro pc portatili e i loro esclusivissimi (si fa per dire) giochi. E' il chiaro segnale che da qualche parte laggiù qualcosa non sta funzionando a dovere: siamo sicuri di volerli imitare?
Infine voglio sottolineare la presenza di tutti, o quasi, gli sviluppatori italiani, che sono passati per il Padiglione Italiano a parlare, a far presenti le loro necessità e richieste. E' andata talmente bene con loro che il tutto è continuato poi sabato sera in una riunione-cena-meeting fiume durata fino a notte inoltrata da cui sono emerse molte idee. Insomma ancora una volta ECTS 1 - Superficialità 0.
Sabato scorso, uscendo per l'ultima volta dalla Fiera, ho avuto l'opportunità di parlare con Alison Wynn, responsabile marketing di ECTS. Visibile la soddisfazione sul suo volto. Meritata.

TI POTREBBE INTERESSARE