Diario del CapitanoDiario del Capitano 

Diario del Capitano

E così ATI è stata la prima. A fare cosa? A voler fornire i dispositivi palmari di coprocessori atti a migliorarne esclusivamente le capacità grafiche. Per il momento ancora niente 3D, anche se certe funzionalità come il Gourard Shading vengono già implementate dal IMAGEON 3200, ma siamo sicuri che è solo questione di tempo (del resto, sui telefonini, siamo appena arrivati a Doom, per Quake ci vorrà ancora qualche decina di mesi).
La prossima frontiera ancora inesplorata del videogaming sarà quindi quella di cellulari e PDA vari. Così se da una parte Nokia ha recentemente annunciato il suo nuovo tentativo di portare ancora più prepotentemente i Videogiochi su telefonino e se dell'altra Siemens ci permette già di giocare a Prince Of Persia e a molti altri capolavori, a noi non rimane che restare alla finestra e scoprire se l’ormai prossimo lancio in grande stile del UMTS potrà portare qualche altro beneficio anche per noi videogiocatori.
Ed intanto m’immagino una Nintendo che comincia a guardarsi in giro con aria sempre più paranoica e pensare: “Ma perché ce l’hanno tutti con me?” #I1#

TI POTREBBE INTERESSARE