Diario del CapitanoDiario del Capitano 

Diario del Capitano

Domenica di fine Novembre: tempo di acquisti natalizi o quasi.
Vero animale da shopping (ebbene sì, sono un felice schiavo del consumismo) non potevo non cominciare pure io, approfittando di una giornata piovosa, per vedere come spendere la mia sudata 14esima.
Ancora alla ricerca di un monitor LCD (vi assicuro che comunque è solo questione di giorni… forse) non potevo quindi non scorrazzare selvaggiamente - come faceva Furia il cavallo west nelle verdi praterie - per i vari reparti “elettronica di consumo” dei più disparati Ipermercati della provincia.
Ovviamente le console di nuova generazione la fanno da padrone: PlayStation 2, GameCube e XBox non sembrano temere più nulla… se non la famigerata Polystation 2. Amata da mamme e papà per la sua letale convenienza ed incubo di ogni bambino apprendista videogiocatore per il livello qualitativo dei giochi che sfigurerebbe anche di fronte a quelli del SNES (anche perché in effetti l’Hardware base dovrebbe essere quello del vecchio NES), la suddetta Polystation 2 , “con pistola ad infrarossi e ben 20 giochi inclusi!”, rischierà, anche quest’anno, di privare chissà quanti ragazzini della loro meritatissima PSOne.
Mobilizziamoci, promuoviamo una campagna di sensibilizzazione, chiamiamo il telefono azzurro: i videogiochi sono una cosa seria.
Chi gioca con la Polystation uccide anche te: digli di smettere.

TI POTREBBE INTERESSARE