Donkey Kong: Jungle BeatDonkey Kong Jungle Beat 

Nella giungla a ritmo di bonghi!

Hands on sullo showfloor

La data di rilascio di questo titolo non è ancora stata annunciata, ma già si sa che non farà l'apparizione sui nostri GameCube prima del 2005. Però la curiosità per un platform di Donkey Kong da giocare con i bonghi e (soprattutto) il sorriso smagliante di una delle ragazze Nintendo che si è proposta di insegnarmi a giocare, mi hanno fatto divertire per diverso tempo con questo titolo sicuramente unico nel suo genere.

Ecco quindi un hands-on (in tutti i sensi!) su quello che si è rivelato un titolo che non ricopre una posizione di primo piano nella line-up Nintendo per questo E3, ma che a mio giudizio merita di essere annoverato tra i titoli più riusciti di questa tre giorni losangelina. La meccanica di gioco è molto semplice e prende subito anche chi, come me, non ama particolarmente i titoli musicali. Ma si viene subito coinvolti nell'azione e in men che non si dica ci si trova a battere sui tamburi, ad applaudire a più non posso e a cercare la collaborazione di un amico per rendere più facile il proseguire nell'avventura. Il gioco in sé si presenta nel livello che abbiamo provato come un semplice platform dove oltre a collezionare le banane, il nostro scimmione preferito deve combattere contro nemici che addirittura, in certi frangenti, sfida ad un vero e proprio incontro di boxe. Nintendo parla anche di una modalità a 2 giocatori che possono giocare in contemporanea, ma nel livello che ho potuto testare sullo showfloor, non ho visto traccia di questa implementazione, quindi non è ben chiaro se si parlerà di multiplayer cooperativo o meno, se non addirittura di entrambi.

Tecniocamente il titolo in questione non fa certo scalpore, ma la grafica pulita e gradevole, se non d'impatto, rende Donkey Kong Jungle Beat un titolo sicuramente piacevole. Le ambientazioni della giungla sono particolarmente colorate e accattivanti, così come il livello che si gioca sulla neve: un buon gioco in puro stile 2D insomma. Il gameplay, semplice ed immediato, ha un concept che non è rivoluzionario, ma sicuramente originale, anche perché permette di sfruttare i bonghi con un gioco non prettamente musicale come Donkey Konga. Un colpo a destra e Donkey si muove in quella direzione, tre colpi consecutivi e comincia a correre. Per saltare basta invece fare un colpo contemporaneo su entrambi i bonghi, che se battuti sul lato (o tramite gli applausi) fanno tirare allo scimmione possenti pugni. Ragazzi, in pochi minuti si ottiene una perfetta padronanza del meccanismo di gioco tanto da rendere possibile effettuare anche alcune mosse combo, ritmando al meglio il movimento delle mani. Ma non è tutto! La versione finale del gioco includerà anche una specie di corsa con i pappagalli e una modalità simile a un flipper...

Donkey Kong Jungle Beat è stato presentato soltanto in un piccollo assaggio e certamente di qui alla data di rilascio saranno moltissime le migliorie che Nintendo potrà apportare, soprattutto per quel che riguarda il level design per poter rendere questo titolo ancora più interessante. Da tenere sott'occhio, di sicuro.

TI POTREBBE INTERESSARE