Black & White 2E3 2003 - Black & White 2 

Abbiamo avuto la possibilità di farci mostrare l'andamento dello sviluppo di Black & White 2 direttamente dai suoi sviluppatori. Ecco il nostro resoconto!

E3 2003 - Black & White 2 E3 2003 - Black & White 2

“Sperimentazione”. Questo è l’imperativa parola d’ordine che si sono dati i designer della Lionhead. Lo si vede fin dal fatto che adesso è possibile letteralmente “legare” ogni oggetto interattivo dell’ambiente per vedere quello che può succedere. Ad esempio sarà possibile collegare – proprio tramite un ideale filo immaginario – alcuni plotoni di soldati con una pesante roccia. Lanciando la roccia contro un muro da abbattere (con il classico movimento mimico del mouse) i soldati si lanceranno anch’essi all’attacco delle mura, mentre fuggiranno impauriti una volta che la roccia torna indietro. Questa è solo una delle possibili situazioni a cui potrete assistere, proprio in virtù del fatto che collegando gli elementi più diversi del gioco potremo dare luogo ad numerosissime combinazioni Causa/Reazione.
Poco prima si parlava di plotoni di soldati. In questo capitolo della serie la componente militare assumerà una notevole importanza, questo soprattutto in virtù del fatto che se nel precedente episodio eravamo noi a decidere se e come fare la guerra, adesso anche le popolazioni avversarie potranno decidere, in base al loro atteggiamento predefinito, di attaccare anche in caso si sentissero - seppure solo minimamente - messe in pericolo dalla nostra vicinanza.
Comportarsi in modo pacifico, questa volta, non equivarrà ad evitare la guerra.
Proprio per sottolineare questa nuova vocazione del titolo sono state, finalmente, previste nuove funzionalità per la creazione e la gestione dei nostri piccoli (ma neanche tanto) eserciti. Potremo impostare i punti di rifornimento, i way-point e – seppure in maniera abbastanza inusuale – anche definire la formazione dei nostri plotoni. Non ci troveremo di fronte ad un ennesimo capitolo della serie “Total War”, ma quasi.

E3 2003 - Black & White 2 E3 2003 - Black & White 2

Un’altra caratteristica di questo sequel sarà il fatto che il tono epico del gioco subirà un notevole innalzamento. Dovendoci farci rivestire ennesimamente i panni di un Dio alla Lionhead hanno pensato bene di dotarci di nuovi, devastanti e sempre più grandiosi miracoli. Dalla Tempesta di fuoco, al vulcano fino ad arrivare ad all’evocazione di una creatura in grado di spargere amore ed amicizia tra i popoli (non stiamo scherzando). Proprio per sottolineare questa nuova vocazione epica del gioco durante l’evocazione dei miracoli si assisterà ad una scena cinematica in pieno stile Square.
Altra interessante feature del motore grafico di “Black & White 2” sarà data dal fatto che in base all’allineamento del nostro comportamento le terre da noi dominate presenteranno un aspetto grafico differente. I nostri reami saranno sempre illuminati dal sole e rigogliosi di fauna e flora nel caso ci rivelassimo buoni e generosi, mentre saranno cupi, tenebrosi e pericolosamente assomigliante alle terre di Mordor che tutti gli appassionati di Tolkeniana memoria hanno imparato bene a conoscere.
Anche le nostre creature muteranno il loro aspetto in base al nostro comportamento morale ma non solo. La personalizzazione dei nostri “animaletti domestici” sarà infatti estremamente varia e personalizzabile: potremo scegliere tanto la lunghezza del pelo, quanto la costituzione fisica o l’età, non più quindi un semplice tatuaggio sul ventre. Anche l’intelligenza artificiale subirà un notevole cambiamento consentendoci di poterci dimenticare le nostre creature senza che queste si ficchino nei guai o non riescano ad imparare a difendersi dai nemici.

E3 2003 - Black & White 2 E3 2003 - Black & White 2

Concludiamo con due notizie, una buona ed una cattiva (poteva essere altrimenti parlando di B&W2?). Quella cattiva è che la modalità Multiplayer non sarà implementata nella versione finale del gioco ma verrà resa disponibile solo dopo la commercializzazione, questo perché gli sviluppatori hanno deciso di concentrarsi pienamente sulla modalità Singleplayer.
Quella buona è che verrà dato pieno supporto alla comunità dei MODders, verranno rilasciati tool e documentazione – direttamente sul sito di Electronic Arts – per personalizzare ogni singolo aspetto del gioco, dallo scripting dell’intelligenza artificiale delle creature fino alla possibilità di aggiungere totalmente nuove funzionalità.
Per vedere tutte queste meraviglie e verificare quante delle promesse fatte dagli sviluppatori siano state mantenute ci toccherà aspettare ancora per qualche tempo. Il quando non ci è ancora dato di sapere… se non “when it’s done”.

E3 2003 - Black & White 2 E3 2003 - Black & White 2

“Questa volta vogliamo fare uscire un titolo perfetto, proprio per questo Black & White 2 uscirà solo quando sarà pienamente pronto”. Finisce così la nostra presentazione a porte chiuse con il seguito di uno dei titoli più acclamati ed allo stesso tempo discussi di questi ultimi anni.
La versione che abbiamo avuto modo di vedere era ancora piuttosto immatura e non ci presentava ancora la versione finale del motore grafico che invece verrà utilizzato a sviluppo completo e che includerà alcune delle caratteristiche tecniche dell’engine dell’impressionante Fable. Ma del resto quello che più deluse il pubblico nel primo Black&White fu soprattutto il senso di titolo incompiuto, dopo le prime entusiastiche ore di gioco subentrava quasi sempre un frustrante senso di noia dovuto alla mancanza di nuovi stimoli ed a una certa sensazione di “già visto”.
Proprio per questo, pur non trascurando l’aspetto puramente audiografico (e le immagini di queste pagine vogliono darvi un’idea di quello che gli sviluppatori ci promettono nella versione finale di questo gioco), l’obiettivo maggiore di questo attesissimo sequel è quello di raccogliere la pur sempre pesante eredità di B&W e di completare quello che il capostipite ha lasciato incompiuto.

TI POTREBBE INTERESSARE