[E3 2007] Conferenza Microsoft  6

Come da recente tradizione, anche in occasione dell'E3 di quest'anno Microsoft si lanciata subito nella mischia, inaugurando il gran gala delle conferenze...

Mass Effect e gli altri

E’ stata poi la volta dell’attesissimo Mass Effect, confermato in uscita a Novembre e che è stato mostrato anch’esso attraverso un trailer: davvero fuori parametro l’impatto visivo del prodotto Bioware, che sembra perfino migliorato dalle ultime apparizioni. Evocativo, epico ed apparentemente molto profondo dal punto di vista del gameplay e dello storyline, Mass Effect si è meritato gli applausi e le urla dell’intera arena. Proprio per raffreddare l’atmosfera e dare un momento di distensione allo show, Moore si è dunque lanciato nell’esposizione di statistiche e dati, prima di ampio respiro (si è sottolineato il fatto che nel corso di quest’anno si prevede il definitivo sorpasso del business videoludico rispetto a quello musicale), poi più circoscritti ad Xbox 360. La console Microsoft può vantare un volume di vendite doppio rispetto a PS3, e gli acquisti dei suoi prodotti superano quelli di quest’ultima e Wii messe assieme. Come se non bastasse, Moore ha ricordato poi al pubblico che i seguiti dei tre giochi più venduti del 2004 (e quindi GTA IV, Madden 08 ed Halo 3) faranno tutti la loro apparizione su Xbox 360 nella seconda metà di quest’anno.

Mass Effect, confermato in uscita a Novembre e che è stato mostrato anch’esso attraverso un trailer: davvero fuori parametro l’impatto visivo del prodotto Bioware, che sembra perfino migliorato dalle ultime apparizioni

Mass Effect e gli altri

E’ stato poi lasciato spazio ad un mega-trailer contenente una buona parte delle uscite di rilievo previste per il 2007: PGR 4, Dynasty Warriors Gundam, Call of Duty 4, Stranglehold, Guitar Hero 2, Beautiful Katamari, Lost Odyssey, NBA Live 08, Mass Effect, Fatal Inertia, Medal of Honor: Airborne, Tiger Woods 08, Ace Combat 6, NHL 08, Assassins Creed, Spiderman: Friend or Foe, Simpsons: the Game, Splinter Cell Conviction, Nascar 08, Eternal Sonata, Bioshock, Madden NFL 08, Tony Hawk Proving Ground, Crash of the Titans, Harry Potter e l’Ordine della Fenice, The Orange Box (Half Life 2 + Team Fortress 2) Bee Movie Game, Rock Band e infine Naruto Rise of a Ninja. Peter Moore ha dunque passato il testimone a Jeff Bell, corporate vice president of global marketing di Microsoft, il quale, parlando di come Xbox 360 possa essere una console adatta a tutta la famiglia, ha annunciato l’uscita del quiz game Scene It!, al quale verrà accompagnato un nuovo modello di controller, molto simile a quello usato per Buzz! su PS2.

Naruto e Project Gotham Racing 4

Prevalentemente dedicato agli adolescenti poi Naruto Rise of a Ninja di Ubisoft, mostrato sotto forma di trailer lungo che dava modo di osservare la buona resa visiva del gioco (in cel shading e con ambientazioni notevoli per complessità poligonale) e il suo mix di esplorazione e combattimenti corpo a corpo. Passando allo sport, Bell ha invitato sul palco il campione della NFL Reggie Bush per una veloce sfida a Madden 08, vinta da quest’ultimo con un touchdown che ha letteralmente umiliato il povero Jeff (dopo aver sottolineato come tutta la line up sportiva di EA quest'anno girerà a 60 frame al secondo). Capitolo Xbox Live: partendo dalle dichiarazioni fatte dalla stessa Microsoft l’anno scorso, che prevedevano un numero di abbonati pari a 6 milioni per il 2007, Bell si è gongolato affermando come la quota abbia raggiunto i 7 milioni, mentre il Live Arcade si attesta sui 45 milioni di download e su circa 100 giochi disponibili previsti per la fine dell’anno. Proprio a questi è stato dedicato l’ennesimo trailer, che mostrava Bomberman Live, Undertow, Hexic 2, Sonic, War World, Sensible World of Soccer, Every Extend Extra, Geon, Wing Commander Arena, Feeding Frenzy 2, Track and Field, Spyglass Board Games, Golden Axe, Space Giraffe, Super Puzzle Fighter, Word Puzzle, Marathon Durandal, Poker Smash, Switchball, Tetris Spirit, Puzzle Quest e Boku Sudoku.
Parlando poi delle virtù di Xbox 360 in termini di altri contenuti d’intrattenimento, Bell ha ricordato come la console Microsoft sia attualmente l’unica ad offrire show on demand, ed ha annunciato il nuovo accordo stretto con Disney che prevede la messa a disposizione per il download di classici d’animazione e blockbuster vecchi e nuovi, tutti ovviamente in qualità HD (che in Europa potremo sperimentare a partire da agosto). La palla è passata dunque a Shane Kim, corporate vice president e capo di microsoft game studios, che ha riportato l’attenzione sui giochi invitando sul palco Brian Woodhouse e Craig Howard di Bizzarre Studios, che hanno fatto una breve dimostrazione dell’atteso Project Gotham Racing 4. In sella ad una motocicletta (novità assoluta), uno dei due ha partecipato ad una gara sul circuito di una Shangai bagnata da una pioggia torrenziale: al di là del deciso impatto grafico, da segnalare i trick effettuabili per guadagnare kudos, come impennate, taunts e così via. Previsto per settembre, il gioco offrirà anche un’esclusiva feature di photo e video sharing tra utenti via Xbox Live.

Lost Odyssey e Call of Duty 4

Altro trailer, stavolta per Lost Odyssey, l’interessantissimo rpg curato da Hironobu Sakaguchi e mostrato per la prima volta al Tokyo Game Show 2006. Il video ha lasciato trapelare alcuni nuovi dettagli sul background del protagonista (un guerriero immortale), il tutto incorniciato da una cosmesi che è apparsa nuovamente impressionante. Messo per un attimo da parte Xbox 360, Kim ha poi parlato di Games for Windows, confermando l’arrivo di Viva Piñata e Gears of War su PC: per quest’ultimo si è addirittura “scomodato” Cliffy B., che ha mostrato uno dei 5 nuovi stage esclusivi di questa versione, nel quale si combatteva contro quell’enorme creatura armata di due cannoni che su Xbox 360 si vedeva solo di sfuggita. E’ poi tornato sul palco Peter Moore, che ha parlato dell’evoluzione del progetto Games for Windows e della sua continua espansione, grazie anche agli accordi stretti con Eidos, Sega e THQ. Un ennesimo trailer ha quindi mostrato alcuni dei prossimi titoli: Flight Simulator X: Acceleration, Thrillville: Off the Rails, Bee Movie Game, Hellgate London, Age of Empires 3: the Asian Dinasties, Stranglehold, Gears of War, Bioshock, Crysis, Univese at War, Blacksite Area 51, World in Conflict, Age of Conan, Lost Planet, Kane and Lynch, Company of Heroes Opposing Fronts, Zoo Tycoon 2, Juiced 2, Viva Piñata e Spiderman Friend or Foe. Sono stati dunque chiamati sul palco Grant Collier e Jason West di Infinity Ward per una breve sessione di gioco a Call of Duty 4, in una missione ambientata in Ucraina: lo stage ha dato sfoggio di inedite peculiarità stealth, con il protagonista che -debitamente vestito di una tuta ricoperta di foglie- strisciava nell’erba per cogliere di sorpresa i nemici o li faceva fuori con uno sniper rifle. Complice anche un compagno guidato dall’IA, Call of Duty 4 è apparso molto scriptato ma decisamente immersivo, grazie anche ad una grafica di alto livello. Il segmento si è chiuso con la notizia che sarà disponibile a breve un beta testing online della componente multipayer (per i dettagli si rimanda al sito charlieoscardelta.com).

E’ stato poi aperto un breve capitolo sulle esclusive: Splinter Cell Conviction, Ace Combat 6 ed Eternal Sonata i nomi citati, ai quali sono seguiti quelli di Devil May Cry 4 e GTA IV, che su Xbox 360 potranno vantare contenuti esclusivi: in particolare, per il prodotto Rockstar sono previsti due capitoli aggiuntivi in arrivo entro la primavera del 2008. A sorpresa, Peter Moore ha poi mostrato un breve trailer di Resident Evil 5, conferma definitiva dell’avvento del survival horror Capcom sulla console Microsoft: nel video si poteva scorgere un’ambientazione simil-africana, con uomini e donne di colore che si radunavano e si scagliavano contro il protagonista. Un assaggio appetitoso del trailer completo che comparirà su Xbox Live il 26 luglio. Altro piatto forte è stato ovviamente Assassins Creed, in uscita a novembre e presentato per l’ennesima volta dall’incantevole Jade Raymond assieme a Patrice Desilets. In questo segmento inedito, si è potuta ammirare una fedele riproduzione di Gerusalemme, con un colpo d’occhio mozzafiato grazie all’invidiabile draw distance del motore grafico. Sorvolando sulla cosmesi (sempre eccellente), andiamo a parlare delle nuove cose svelate in questa sessione ludica: oltre ad un combattimento uno contro quattro che ha sottolineato il sistema di combattimento basato su combo e counter, abbiamo assistito ad un esaltante inseguimento tra la folla (che reagiva in maniera dinamica alle diverse sollecitazioni), grazie al quale la Raymond ha avuto modo di svelare la cosiddetta chase-AI, che consente ad ogni personaggio di fuggire in maniera diversa dagli altri.
Ma il gran finale è stato ovviamente riservato ad Halo 3, previsto per il 25 settembre con quello che Moore ha definito "the biggest launch in entertainment history". Prima di tutto, il buon Peter ha dato il via ad un cortometraggio ispirato proprio alle vicende narrate del gioco, per poi proseguire con la presentazione di una nuova versione di Xbox 360 ispirata al gioco e concludere lo show con l’attesissimo trailer ingame del prodotto Bungie. In realtà, il filmato era piuttosto breve (e un pochino confuso), ma permetteva di osservare tutti i protagonisti storici della serie in azione, ovvero Master Chief, Cortana e i vari Covenant, impegnati in furiose battaglie con armi e mezzi di locomozione nuovi. L’entusiasmo non alle stelle della platea tradiva forse una leggera delusione rispetto alle enormi aspettative (soprattutto grafiche) riposte in Halo 3, che comunque non si può valutare in base ad un video così breve e concitato.

Situato nella bella cornice dell’anfiteatro della Santa Monica High School, lo show si è aperto in maniera decisamente evocativa, con una band composta da cinque elementi che suonava il main theme di Halo mentre alcune immagini relative al terzo capitolo della saga scorrevano su schermo. Ed ecco fare il suo ingresso trionfale Peter Moore, che dopo i saluti di rito ha speso qualche parola sul lancio di Halo 3 (distante "solo" undici settimane) e sull’E3 di quest’anno, diverso dal solito e per la prima volta trasmesso in diretta televisiva. Introducendo i giochi protagonisti della conferenza, Moore ha insistito sul fatto che usciranno tutti nel corso di quest’anno, andando a costituire -testuali parole- "la più grande line up nella storia dei videogame". L’inizio è stato effettivamente esplosivo, con protagonista Rock Band, nuovo rhythm game Harmonix nel quale più giocatori possono suonare diversi strumenti. Detto fatto e sul palco si presentano tre membri del team di sviluppo, che si mettono a giocare assieme a Moore, con quest’ultimo alla chitarra e gli altri impegnati con batteria, basso e microfono. Al di là dello spettacolo in sè (con Moore che per due volte mette accidentalmente in pausa il gioco), Rock Band è apparso decisamente adrenalinico e convincente, con una cosmesi davvero di tutto rispetto ed una tracklist che si prospetta molto ricca (fra i nomi citati: Strokes, Nirvana, Black Sabbath e Who). Concluso il divertente siparietto, Moore ha spostato l’attenzione del pubblico su Viva Piñata Party Animals, di cui è stato mostrato un trailer molto rappresentativo delle caratteristiche del prodotto: un party game con protagonisti alcuni animali del recente titolo Rare, con un aspetto grafico del tutto simile ed una marcata ironia di fondo (basti sapere che uno dei minigame mostrati consisteva nello spingere una barchetta di carta a suon di rutti).