[E3 2008] La Conferenza Sony  4

God of War 3, Resistance 2, MAG e a tanto altro...ecco il nostro resoconto della conferenza Sony!

PlayStation Network: giochi, film e integrazione

La componente online dell'esperienza PlayStation, intesa in tutte le sue forme, ha vissuto di momenti piuttosto interessanti, senza annunci clamorosi ma con molte certezze e qualche aggiunta gustosa. La conferma dell'imminente implementazione di un singolo profilo con cui accedere ai contenuti offerti da PlayStation 3, PSP e PC è infine arrivata e dovrebbe mettere le basi per una più profonda declinazione della comunity degli appassionati. Proprio l'interazione tra gli utenti al di fuori del mero ambito ludico è stata ancora una volta trattata dall'oramai attesissimo Home, che si è mostrato attraverso un breve filmato in grado di confermare l'ottima dose di personalizzazione e interazione, mettendo in più sul piatto la futura presenza di aree tematiche dedicate ai giochi di maggior successo: i brevi esempi di questa nuova introduzione riguardavano Uncharted, Resistance e WarHawk, ma in futuro è possibile aspettarsi un simile tipo di aggiunte anche dalle terze parti e anche da aziende non strettamente legate al mercato di riferimento: la Nike ha già un accordo e il Nike Place è il passo immediatamente successivo.
Parecchi i titoli in procinto di attraccare il porto virtuale del PSN, con gli interessanti Pixel Junk Eden, Fat Princess, Flower, RagDoll Kung-Fu, Siren: Blood Curse e Pain Amusement Park, ad accompagnare l'annuncio di Ratchet and Clack Future: Quest for Booty, capitolo aggiuntivo ed esclusivo di cui ancora pochi dettagli sono stati svelati ma che nel video del giocato mostrato nell'occasione ha dimostrato di possedere tutti gli elementi, non solo platform, tipici della serie, uniti a uno stile e a un umorismo immediatamente riconoscibili. Ogni ulteriore giudizio va rimandato alla prima prova diretta, per allora sarà possibile valutarne le potenzialità e capire se si tratta di una semplice aggiunta o se dispone di inedite dinamiche.
Il rilascio è previsto per l'estate al prezzo di 14.90 dollari, mentre per l'Europa si aspettano ulteriori dettagli in seguito. Gli amanti dei film e delle serie TV avranno pane per il loro denti, con gli accordi con MGM, Paramount, Sony Pictures, LionsGate, Disney e FOX che dovrebbero permettere di mettere insieme una consistente libreria di titoli, acquistabili o noleggiabili in alta e bassa definizione per delle cifre che variano dagli 1.99 fino ai 14.99 dollari.
Qualsiasi prodotto ottenuto tramite questo sistema potrà essere visionato già durante il download e, una volta ottenuto, replicato su PSP in modo completamente autonomo.
GT 5 Prologue, infine, vedrà potenziato il proprio canale video interno, potendo contare su una serie di piccole aggiunte prodotte per l'occasione o di quelle sviluppate da canali già celebri nel panorama televisivo, su tutti Top Gear.

PSP si unisce alla Resistenza

Le notizie sul fronte portatile sono arrivate soprattutto dall'annuncio di Resistance Retribution, capitolo per PSP del franchise già conosciuto in ambito casalingo e per l'occasione sviluppato da Sony Dem. Nessuna demo di gioco è stata presentata ma un filmato montato con alcuni spezzoni del gameplay ha lasciato innanzitutto capire la natura in terza persona del titolo, con tonnellate di nemici da combattere per le città europee invase dalle milizie aliene.
La trama, ambientazione esclusa, non è stata rivelata anche se la presenza di un nuovo protagonista dovrebbe garantire un deciso cambio di prospettiva e una dose di dettagli inediti. Tecnicamente l'enorme schermo che ha ospitato l'annuncio non ha certamente contribuito a rendere l'idea di come il gioco possa apparire sul piccolo schermo della PSP, rimandando quindi le opportune considerazioni al prossimo incontro con Retribution, la cui data d'uscita resta fissata in un generico quanto distante primavera 2009.
Gli altri giochi di prossima uscita contemplano LEGO Batman, Super Stardust, Madden, Patapon 2, LocoRoco 2, Star Wars: Il potere della Forza ed Echocrome, quest'ultimo anche in bundle con la console a 199 dollari, ovviamente negli Stati Uniti. Nessun riferimento a nuove periferiche o a iniziative non ludiche, ma la soddisfazione per le i 13 milioni di unità distribuite nel continente americano lasciano supporre un supporto ancora duraturo nel tempo.

La potenza di PlayStation 3?

Ovviamente a catalizzare l'attenzione degli addetti ai lavori non poteva che essere la parte ludica dedicata a PlayStation 3, dove Tretton ha affermato che più che altrove sono tanti i titoli esclusivi sviluppati dalle prime parti per questa piattaforma. Ventitre in totale, 10 in Blu-Ray e 13 su PSN, che di fatto sanciscono come la casa Giapponese abbia fatto tesoro anche dello sviluppo su PlayStation e PlayStation 2, e di come il supporto per la loro attuale console subirà un aumento sempre maggiore. Una strategia che riteniamo azzeccata, quella di puntare sui titoli prodotti internamente, per evitare di dover dipendere unicamente dalle scelte delle terze parti, le cui esclusive rimangono comunque importanti. Detto questo, nell'esplicazione dei vari dati di vendita delle console e di alcune strategie future, il tutto è stato accompagnato a video da una simpaticissima presentazione realizzata con l'editor di LittleBigPlanet, guidata da Marc Evans di Media Molecole (lo sviluppatore del gioco) e che sostituiva le classiche slide che avvengono in questi casi. Del gioco oramai si sa tutto, è confermato per Ottobre e permetterà agli utenti di creare e condividere i propri livelli, per poi affrontarli anche online con altre persone, fino ad un totale massimo di quattro. Il primo dei titoli "big" mostrati è stato ad ogni modo Resistance 2, giocato in prima persona da Ted Price, CEO di Insomniac, che ha mostrato alcune sequenze in single player, per la precisione il combattimento contro un boss gigante Chimera, ambientato in una Chicago del 1951 occupata da questa razza aliena e con il ritorno di Natan Hale. Dal punto di vista tecnico il nemico è sicuramente impressionante, e abbiamo notato rispetto al primo capitolo una profondità visiva ancora migliore, unità ad una gestione delle luci superiore. Di contro le texture appaiono ancora piuttosto anonime e la realizzazione poligonale degli interni è solo nella media, sancendo di fatto un impatto complessivo sicuramente valido, ma non alla pari di altre produzioni presenti su PS3 e altrove.

L'immortale

Nemmeno PlayStation 2 è mancata nel corso della conferenza Sony, con un annuncio relativo ai 130 titoli usciti o di prossimo rilascio nel corso di questo 2008. Molti brand famosi come Madden, Tiger Woods, Mercenaries 2, LEGO Batman e Yakuza 2 rappresentano più di un semplice contentino per i possessori della console, che è stato ripetuto si rivolge oramai a un pubblico entry level: le famiglie e tutti coloro vogliono provare a entrare nel mondo dei videogame, garantendosi nel contempo una libreria davvero sterminata.

Conclusioni...

Dalla conferenza Sony si evince chiaramente come il produttore Giapponese abbia capito che l'unico modo per "contrastare" un mercato che si dirige sempre più sul multipiattaforma è quello di puntare sullo sviluppo interno di nuovi brand e di quelli già affermati, in modo da trainare le vendite e i gusti del pubblico. Il tutto senza dimenticare (anzi in passato forse è stato anche il punto focale...) la componente multimediale e di integrazione tra gli utenti, dove PlayStation Home rischia al contempo di essere una svolta in positivo e un plus mica da ridere, ma che deve essere finalizzato con tutti i crismi del caso per non arenarsi in qualcosa che introduce nulla di nuovo ma anzi rallenta l'esperienza di gioco. Lo stesso discorso vale per PSP, che negli ultimi mesi ha subito un incremento di vendite e che vedrà nei prossimi mesi titoli esclusivi e adatti ad un portatile, in aggiunta a conversioni di brand molto noti.
Staremo a vedere, speriamo che la cosiddetta "Console War" porti benefici a tutti gli utenti con titoli sempre migliori dal punto di vista qualitativo.

Super eroi e soldati

I MMOG e MMORPG (giochi di ruolo o meno massivi online) tardano ad arrivare ma forse è la volta giusta con DC Universe, titolo sviluppato da Sony Online Entertainment che per la prima volta si è mostrato sottoforma di video che, come suggerisce anche il titolo, permetterà di creare il proprio eroe o antieroe appartenente all'universo DC (che annovera tra le proprie fila gente come Batman, Superman e Flash) e giocare online in un universo con obiettivi specifici, per un titolo le cui caratteristiche salienti verranno svelate nel corso delle prossime settimane. La conferenza Sony si è conclusa con un trittico niente male, capeggiato in ordine temporale da InFamous, titolo sviluppato da Sucker Punch (gli stessi di Sly Cooper) che dovrebbe rappresentare una sorta di action nel quale è possibile esplorare una città liberamente e scegliere se diventare buono o cattivo in base alle azioni che vengono compiute durante il gioco, dove il protagonista sembra essere in possesso di poteri telecinetici in grado di manipolare e scaraventare oggetti. In tal senso vi invitiamo a visionare il filmato della conferenza e ad aspettare per un nostro approfondimento futuro sul gioco. Dopo InFamous è arrivato l'annuncio del titolo che tutti i fan PlayStation aspettavano: God of War 3 è vivo, vegeto e in sviluppo, per festeggiare il suo annuncio è stato mostrato un piccolo trailer in computer grafica, gesto chiaramente di risposta alle critiche ricevute per il passaggio multipiattaforma di Final Fantasy XIII, per un gioco che rappresenta un brand fortissimo per Sony e del quale sicuramente si avranno maggiori informazioni nei prossimi mesi.
L'ultimo titolo è un progetto completamente inedito e decisamente interessante, proveniente dagli autori di Socom: MAG, Massive Action Game. Basandosi sull'esperienza maturata con SOCOM, il team in questione ha ampliato i confini del gioco d'azione online portandolo su una scala decisamente vasta: battaglie con 256 giocatori, eserciti di personaggi giocanti suddivisi in squadre da 8 membri, capitanate da leader che hanno provato il proprio valore sul campo. Grande vastità di scenari ed evoluzione dei personaggi saranno ugualmente presenti, per un progetto che si presenta tanto ambizioso quanto rischioso e interessante.