Legendary[E3 2008] Legendary - Provato 

Multiplayer.it ha aperto il vaso di Pandora. Scoprite con noi cosa contiene...

[E3 2008] Legendary - Provato [E3 2008] Legendary - Provato [E3 2008] Legendary - Provato

Minotaur! Minotaur!

Ma le vere star del gioco sono le creature che andremo ad affrontare, che sono tratte da qualunque mitologia (Greca, Egizia, Romana) e che possono vantare un’intelligenza artificiale molto sofisticata. Quello che bisogna sottolineare con particolare importanza è che esse non sono buone o cattive, ma sono semplicemente dei predatori, quindi territoriali, affamate ed arrabbiate. Ognuna di esse avrà i propri punti di forza, le proprie peculiarità così come i punti deboli. I già citati Warewolf ad esempio saranno tra le creature più agili che affronteremo, possono infatti camminare sui muri, arrampicarsi, lanciarsi da una parete all’altra ed entrare all’improvviso da finestre senza che nemmeno ce ne rendiamo conto. I Fire Drake invece non si limitano solo a sputare fuoco, ma possono anche incendiare un oggetto e scagliarcelo contro o verso degli altri oggetti che prenderanno fuoco a loro volta. Ma le specie più suggestive che abbiamo visionato sono sicuramente i Grifoni e i Minotauri. I primi sono tra le creature più intelligenti del gioco, ci attaccheranno dall’alto e in modo molto ragionato, solleveranno automobili e altri oggetti pesanti e ce li lanceranno addosso. Il primo incontro col Minotauro invece è stato qualcosa di semplicemente incredibile: i creatori sono riusciti a ricreare alla perfezione l’idea di trovarci di fronte ad una creatura imponente, massiccia e che carica a testa bassa un po’ come farebbe un normale toro. Quello che stupisce è che le creature non si limitano ad attaccare il giocatore, ma sfruttano l’ambiente circostante per farlo prendendo spesso il protagonista di sorpresa, sotto questo punto di vista l’IA nemica fa un lavoro egregio. Spesso capiterà anche di trovarsi a combattere contro il Black Order, soldati umani che verranno chiaramente attaccati anche dai mostri in quanto anch’essi prede e carne da divorare. Questo potrà creare molti diversivi: se ad esempio saremo circondati da molti nemici potremo lasciare che si uccidano tra di loro, facendo (sempre se l’IA ce lo consentirà) la parte degli spettatori.

[E3 2008] Legendary - Provato [E3 2008] Legendary - Provato [E3 2008] Legendary - Provato

In giro per il mondo

Joypad alla mano i combattimenti risultano frenetici e i nemici si rivelano veramente imprevedibili, non lasciando mai al giocatore un solo secondo per pensare o per pianificare l’azione. Per fare un esempio più concreto abbiamo provato in un certo frangente ad appostarci nella finestra di un palazzo per “cecchinare” i nemici sottostanti. Questa nostra tattica ha funzionato per circa una decina di secondi, giusto per dare il tempo ad un Warewolf di arrampicarsi sul palazzo e sorprenderci dalla stessa finestra nella quale eravamo appostati per farci cambiare idea. L’azione in certi frangenti risulta sì caotica, ma mai confusionaria, questo perché le creature attaccano da ogni direzione possibile, compresi i tetti e il cielo, rendendo al giocatore quasi impossibile localizzarle tutte. Quello che lascia un po’ perplessi è il feeling con le armi da fuoco: impugnare un fucile o impugnare una mitragliatrice è la stessa identica cosa, stessa velocità del mirino, stessa imprecisione (il rinculo è esageratamente troppo), stesso peso... ma visto che la versione testata è completa solo all’80% siamo fiduciosi sul fatto che questo difetto verrà eliminato nella versione completa.
Graficamente il gioco fa bella mostra di sé soprattutto nelle location all’aperto con lanci di oggetti, esplosioni e scenari che si deteriorano e si distruggono, il tutto condito dall’utilizzo dell' Unreal Engine 3 del quale vengono esaltate le potenzialità quasi in ogni frangente. Parlando di ambientazioni oltre alla già accennata New York la storia si dipanerà attraverso altre due città: Londra e Durham, una piccola cittadina inglese nei pressi di Sunderland. La prima è la sede del concilio, mentre la seconda quella del Black Order. Ed è proprio sulla varietà delle ambientazioni che il titolo di Spark Unlimited punta per non annoiare il giocatore con situazioni sempre diverse, in atmosfere diverse con creature che variano in continuazione.

[E3 2008] Legendary - Provato [E3 2008] Legendary - Provato [E3 2008] Legendary - Provato

Concludendo..

Sicuramente Legendary promette bene, ci sono tutte le premesse per sfornare un titolo tra i migliori di questa generazione sempre se le potenzialità verranno sfruttate a dovere e la trama supportata come abbiamo visto in ogni singolo livello. La longevità promessa varia dalle 12 alle 15 ore per finire la modalità a singolo giocatore, mentre per la parte di multiplayer si sa ancora poco o nulla, a parte chiaramente il fatto che sarà presente. L’uscita è prevista per la fine dell’estate su Xbox360, Playstation 3 e PC senza nessuna differenza di sorta tra le tre versioni.

Aggiornamento dall'E3 2008

A margine dell'approfondita anteprima di cui questo paragrafo è un'aggiunta, è utile riportare le impressioni avute nel corso del recente E3, dove è stato possibile giocare un paio di stage e vedere che livello è stato raggiunto dagli sviluppatori a circa due mesi dall'uscita del gioco nei negozi. La storia è come detto interessante, una sorta di unione di spionaggio e mitologia, con parecchi elementi che sembrano tratti dai disaster movie e delle ambientazioni a cavallo tra America ed Europa, a New York e nella campagna inglese. Non manca quindi il carisma, anche se l'introduzione del vaso di Pandora ha forse fatto mollare eccessivamente le briglie al team di creativi, che hanno spaziato dai mostri simil licantropi fino a enormi golem composti dai rottami delle macchine abbandonate tra le vie della città distrutta. I due spezzoni di gioco provati hanno dato la sensazione di essere al cospetto di un titolo ambizioso che si perde a causa del poco approfondimento delle dinamiche offerte, con i poteri a disposizione dell'utente che il più delle volte saranno una semplice versione fantasiosa dei classici medikit e un gameplay privo di realismo nella resa delle armi e fin troppo lineare nello svolgimento. Ovviamente nemmeno un'ora di provato a fronte dell'intera esperienza non è indicativa del risultato finale, ma è un peccato non vedere sfruttate al massimo le buone ambientazioni e l'evidente capacità di scriptare scene dalla buona resa coreografica. Non è stato possibile mettere mano al multiplayer, che però dovrebbe essere interamente incentrato sulle creature che nella campagna vengono combattute, risultando quantomeno fresco e innovativo.

[E3 2008] Legendary - Provato [E3 2008] Legendary - Provato [E3 2008] Legendary - Provato

Legendary è in sviluppo per PC, PlayStation 3 e Xbox 360.
La versione testata è quella per Xbox 360.

TI POTREBBE INTERESSARE