[E3 2008] Postal III - Anteprima  2

Più assurdo, più violento e in ultima analisi più "cazzuto" che mai, Postal si appresta a tornare in grande stile!

Cani, forbici e procioni

L'unica missioni presente nella build mostrata chiedeva, entrati all'interno di un sexy shop di raccogliere con un aspirapolvere i fazzolettini buttati per terra dall'utenza del negozio – e qui ci si ferma nella descrizione – per spegnere un incendio divampato sul tetto del locale, lanciando i piccoli lenzuoli di carta unticcia verso le fiamme. Fatto ciò – e già non è poco – toccherà scacciare alcune femministe, infuriate per la politica sessista dell'attività. Ecco, questo secondo compito è un esempio perfetto di come funziona il titolo: per cacciare le indemoniate attiviste si potrà usare lo stesso sistema adottato per il fuoco, ma sfruttando il fattore repulsione, oppure brandire il procione che risiede in pianta stabile nella giacca del protagonista e brandirlo come se fosse una motosega, dilaniando le carni e uccidendo di una morte atroce; tutto il gioco può essere affrontato senza stroncare una sola vita, anche se prevedibilmente nessuno compererà un titolo come Postal III senza voler provare oggetti come il laser per aizzare i cani randagi contro i passanti, le mille armi del gioco, la scimmia killer o la tanica di benzina con fiammiferi annessi. Un delirio continuo e costante, tra pedoni che ardono vivi ai bordi della città immersa nel deserto.

Cani, forbici e procioni

Purtroppo non è stato possibile avere una descrizione completa della campagna per il singolo giocatore, non avendo modo di scoprire la durata e le modalità con cui le missioni secondarie si svilupperanno. Qualche certezza invece sul multiplayer, presente nella forma del deathmatch a squadre e non, con una simpatica variante con le sole forbici per rendere l'agonia più lenta e dolorosa. Tecnicamente la scelta per il motore da usare dopo un preliminare accordo con Epic è caduta sul Source, ottimo ancora oggi e con un grande e rodato supporto alle spalle. La formula in terza persona ne esce piuttosto bene a quanto visto, con l'alter ego del giocatore che si muove perfettamente e, al pari degli altri personaggi, è modellato con cura; poco ispirati invece i paesaggi, troppo spogli e piatti, inaccettabili considerata la formula free roaming. Attualmente l'uscita di Postal III è prevista per il secondo trimestre del 2009 su PC – la versione visionata – e Xbox 360, ma una versione PlayStation 3 è probabile seppur magari in ritardo; i – pochi? - fan della serie sono avvisati e magari possono ingannare l'attesa gustandosi il film ispirato al gioco con l'eccitante regia di Uwe Boll.

Postal III sarà disponibile per PC e Xbox 360.
La versione testata è quella PC.