Enemy Territory: Quake WarsEnemy Territory: Quake Wars - Anteprima 

La tanto attesa versione per console di Enemy Territory: Quake Wars è stata finalmente presentata alla stampa nella sede londinese di Activision. Una demo interessante soprattutto per gli amanti del gioco online.

Enemy Territory: Quake Wars - Anteprima Enemy Territory: Quake Wars - Anteprima

Grafica e gameplay

Contrariamente a quanto accade normalmente con questa tipologia di giochi, però, il giocatore non dovrà portare a termine una campagna, o meglio, utilizzerà le tre ambientazioni presenti in questa modalità come se si trattasse di una sorta di allenamento in vista degli scontri che dovrà affrontare giocando online attraverso i servizi offerti da Xbox Live e Playstation Network. Graficamente l’impatto è ottimo. Gli scenari sono modellati in modo eccellente e molto realistico, soprattutto per quanto riguarda le ambientazioni boschive che offrono innumerevoli ripari, naturali e non. Le installazioni sono state ricreate in modo tale da offrire un’esperienza di gioco decisamente differente da quella ottenibile in titoli come Call of Duty, ma altrettanto divertente e coinvolgente. L’atmosfera che si respira nei vari livelli, infatti, è meno claustrofobica e più rilassata di quella offerta dall’ottimo sparatutto di Infinity Ward. Questo non significa che il giocatore dovrà solo occuparsi di “fraggare” gli avversari, bensì dovrà impegnarsi nel portare a compimento determinate missioni che comportano il sabotaggio di infrastrutture, la conquista di un determinato punto strategico e così via. Ovviamente le missioni degli avversari saranno l’esatto opposto di quelle del giocatore. Questo genera scontri decisamente frenetici dove la tattica assume un ruolo fondamentale. Nel gioco, infatti, è possibile ricoprire svariati ruoli, tutti caratterizzati da armi e attitudini differenti che riflettono modi di combattimento estremamente diversificati tra loro.

Enemy Territory: Quake Wars - Anteprima Enemy Territory: Quake Wars - Anteprima

Fanteria meccanizzata

Lo stesso si può dire dei veicoli presenti nel gioco che coprono l’intera gamma di mezzi disponibili in un esercito moderno. Corazzati, elicotteri, quad, fuoristrada veloci, trasporto truppe e carri armati fanno da contraltare a mezzi blindati a levitazione magnetica, moto corazzate, flyer, jet pack e camminatori. Purtroppo non ci sono stati mostrati mezzi nautici, ma gli sviluppatori ci hanno assicurato che ve ne sono alcuni estremamente interessanti. Ogni veicolo poi è caratterizzato da un modulo di guida differente, unico e personalizzato. Da quanto riferitoci da Steve Nix, Director of Business Development di id Software, questo fattore permette di creare innumerevoli statistiche che comprendono, per esempio, il miglior pilota di un determinato mezzo, il più letale e molto di più.

Enemy Territory: Quake Wars - Anteprima Enemy Territory: Quake Wars - Anteprima

Le prime impressioni, quindi, ci fanno ben sperare. Il porting dalla versione pc, infatti, sembra essere stato fatto in maniera eccellente, al punto che sia Steve di id Software, sia Greg di Nerve Software, si sono sbilanciati asserendo che la versione per console è graficamente superiore a quella ottenibile con la configurazione consigliata per PC. Non resta che aspettare il momento in cui sarà finalmente possibile provare in prima persona il gioco, e crediamo che quest’attesa non sarà poi così lunga.

Enemy Territory: Quake Wars - Anteprima Enemy Territory: Quake Wars - Anteprima Enemy Territory: Quake Wars - Anteprima

Enemy Territory è disponibile per PC e sarà disponibile per PlayStation 3 e Xbox 360.

A difesa della Terra

Dopo DooM, Quake è uno dei giochi più conosciuti, amati e copiati nella storia dei videogiochi. Enemy Territory: Quake Wars, però, non è uno sparatutto “classico” ma rovescia completamente lo stereotipo del gioco in solitaria per offrire un’esperienza multiplayer decisamente appagante. La storia alla base di questo FPS è semplice e inizia, idealmente, alla fine di Quake II. Dopo aver depredato innumerevoli pianeti sparsi tra le galassie dell’universo, gli Strogg hanno individuato il pianeta Terra e sono intenzionati a conquistarlo per sfruttare al massimo le sue risorse energetiche. Come sempre, però, dovrà scontrarsi con la resistenza portata avanti dalla Global Defence Force, una forza multinazionale creata per difendere l’umanità da un’eventuale invasione aliena. Le due forze si scontreranno quindi in una grande varietà di ambientazioni create per assicurare un elevato grado di coinvolgimento non solo tra gli appassionati di Quake ma, anche, in chi si avvicina per la prima volta a questo tipo di gioco.

TI POTREBBE INTERESSARE