ArchivioFare e vedere video sulla PSP 

La PSP non è solo gioco, si sa. Ma come si può sfruttare per video e film? Ecco tutti i consigli.

Console e multimedia center, tutto in uno

Prima di tutto, un po’ di specifiche. PSP è dotata di un display 16:9 widescreen TFT LCD da 4.3 pollici, con una risoluzione di 480 x 272 pixel (16.77 milioni di colori) ed una luminosità regolabile manualmente che arriva ad un massimo di 200 cd/m2. Potete quindi immaginare come, fin da subito, PSP sia stata considerata estremamente adatta a riprodurre flussi video, e di come questa caratteristica abbia potuto influenzare la sua appetibilità sul mercato. Tali flussi video possono provenire sia da dischi UMD appositi, da comprare nei negozi esattamente come si fa per i DVD, sia dalla memory stick, memorizzati di conseguenza dagli utenti in base alle proprie esigenze. In questa prima parte dell'articolo trascureremo del tutto la riproduzione dei filmati su UMD, in quanto il loro utilizzo è del tutto simile a quello dei giochi (basta inserire il disco, facendo attenzione a procurarsene uno compatibile con la regione della console posseduta, e parte la riproduzione), mentre ci soffermeremo sull’impiego della memory stick, che richiede sicuramente qualche accorgimento un più. A tal proposito, per un adeguato sfruttamento delle potenzialità video della console, ci sentiamo di consigliare caldamente l’acquisto di una scheda di memoria dalla capienza maggiore rispetto a quella da 32MB fornita con la console, diciamo dai 256 MB in su, a causa dell’elevato spazio occupato in generale dai filmati.
Come prima cosa, è importante specificare che PSP non è in grado di riprodurre qualsiasi flusso video, ma i suoi codec sono limitati ad una versione proprietaria del formato MPEG-4 e, solamente per chi ha aggiornato il firmware ad una versione 2.0 o superiore, MPEG-4 AVC (che indicheremo solo come AVC da qui in avanti). Scordatevi quindi di poter semplicemente trasferire i vostri file .AVI, .MPG, .WMV e così via sulla memory stick e di poterli vedere tranquillamente, perché sarà necessario prima convertirli in uno dei formati supportati dalla console. Oltretutto, in questa maniera potremo anche ottimizzarli per la visione sullo schermo di PSP, riducendone allo stesso tempo lo spazio occupato, attraverso la modifica di parametri come risoluzione, numero di canali audio e bit-rate.
Il processo di conversione, ovviamente, non può essere realizzato tramite qualsiasi software di editing video, ma soltanto attraverso programmi in grado di supportare i codec proprietari Sony: la stessa casa nipponica propone una soluzione a pagamento, di nome Image Converter 2, che però si è dimostrata terribilmente deludente alla prova dei fatti. Fortunatamente sono fiorite online tutta una serie di applicazioni alternative, disponibili per lo più sotto licenza freeware o shareware: noi consigliamo l’utilizzo dell’eccellente PSP Video 9 (gratuito, ma le donazioni sono ben accette), giunto alla versione 1.62 al momento in cui vi scriviamo, disponibile purtroppo unicamente per PC, oppure di iPSP (al costo di 19.95$) nel caso siate utenti Mac. L’utilizzo di questi programmi è assolutamente intuitivo e permette in pochi passi di selezionare il filmato, convertirlo impostandone la qualità (ovviamente a qualità superiore corrisponde un maggiore spazio occupato, e particolarmente utili si rivelano tutta una serie di settagli video precostruiti in PSP Video 9, oltre ad una sorta di anteprima che ci informa a grandi linee sulle dimensioni del file generato) e trasferirlo infine sulla memory card in maniera tale da essere selezionabile attraverso il menù della console. Nel caso abbiate già filmati compatibili e vogliate solo copiarli manualmente nella memory stick, senza utilizzare PSP Video 9 o iPSP, dovrete fare attenzione che siano nominati M4Vxxxxx.MP4, dove xxxxx è un qualsiasi numero a 5 cifre, e copiarli nella cartella X:\MP_ROOT\100MNV01\ (nel caso non esistesse, createla tranquillamente), dove X è la lettera dell’unità associata alla vostra scheda di memoria.
Qualche considerazione è necessaria anche sulla scelta del tipo di formato adottare in fase di conversione: come già detto, PSP supporta unicamente MPEG-4 ed AVC, e dai nostri test è emerso un buon vantaggio qualitativo a favore di quest’ultimo, sebbene i file così generati occupassero in media qualcosina in più. L’altra faccia della medaglia è però rappresentata da un minore libertà nell’impostare i parametri di qualità (anche se è possibile che tale limite sia dovuto ad un supporto ancora acerbo all’interno dei programmi, con la situazione che potrebbe cambiare nelle prossime release) e dal fatto che è necessario aggiornare il firmware della console alla versione 2.0 o successiva per ottenerne il supporto, sbarrando così la porta a tutto il software amatoriale che inizia a diffondersi per la rete (leggetevi il box apposito per saperne di più).

Fare e vedere video sulla PSP Fare e vedere video sulla PSP Fare e vedere video sulla PSP

Firmware 2.0 vs 1.5X

Come tutti ormai sapranno, per quanto le PSP che si trovano in vendita abbiano (al momento in cui scriviamo) un firmware versione 1.52, è già disponibile l’aggiornamento al 2.0. Quest’ultimo offre alcune nuove caratteristiche come il browser internet, la possibilità di personalizzare gli sfondi ed il supporto al codec AVC, tuttavia non permette, almeno per ora, di lanciare tutti quei programmi amatoriali come emulatori, piccoli giochi ed applicazioni varie che si stanno diffondendo gratuitamente per la rete, e che col firmware 1.5 (e presto con l’1.52) sono utilizzabili. Il nostro consiglio è quello di valutare attentamente se eseguire l’aggiornamento o meno, in relazione alle proprie esigenze, perché è possibile trovare sulla scena homebrew tutta una serie si applicativi davvero validi ed interessanti. Aspettatevi a breve un articolo di approfondimento sull’argomento, con una guida dei programmi davvero imperdibili!

Motore, azione!

A questo punto, sorge il problema di dove reperire i file video da godersi su PSP. Il mercato degli UMD Video è appena agli inizi, però vanta già un supporto considerevole da parte dell’industria cinematografica, con grossi calibri come Paramount, Fox, Universal Pictures ed ovviamente Sony già impegnati nella distribuzione di titoli. Il catalogo attuale (destinato unicamente alla vendita, non ci sono notizie certe su un eventuale disponibilità di UMD Video per il noleggio) ammonta ad una ventina di film, appartenenti ai generi più disparati ed in grado di soddisfare ogni palato, con il numero che è in continua espansione.
Per quanto riguarda la produzione "casalinga" di filmati, con i programmi citati nella pagina precedente potrete trasferire praticamente tutti i filmati presenti sul vostro PC, addirittura attingendo anche dalla vostra collezione di DVD dato che PSP Video 9 supporta persino i file .VOB; l’unico inconveniente è la conversione, che in generale e su un computer di fascia media richiederà un periodo di tempo bene o male corrispondente alla durata del filmato (ovviamente più veloce è il PC più in fretta farete). Nel caso vogliate procurarvi materiale già preparato da trasferire solo più sulla vostra memory stick, sono disponibili online un gran numero di siti che offrono contenuti “PSP-ready”, con un assortimento già pronto a soddisfare tutti i gusti. Il più importante è sicuramente PortableTV, realizzato direttamente da Sony e disponibile, speriamo solo per ora, unicamente in lingua giapponese, contenente un vasto archivio di filmati appartenenti ai generi più disparati, dai trailer cinematografici ai videoclip musicali, dagli highlight sportivi agli spezzoni amatoriali. Multiplayer non poteva ovviamente essere da meno, ed i primi file compatibili sono già disponibili da scaricare: i contenuti spaziano dai videogiochi (ad esempio Ridge Racers, Need for Speed Underground: Rivals, PES5 dalla GC2005) al cinema (ad esempio Doom, Harry Potter e il Calice di Fuoco, Saw 2) e potete trovarli tutti raccolti in questa pagina, che sarà mano a mano aggiornata con l’arrivo di nuovi filmati.
Infine, un ulteriore modo per procurarsi i filmati è quello di ricorrere al cosiddetto PSPcasting, che, traendo ispirazione (come il nome lascia chiaramente intendere) dal Podcastic di Apple ed attraverso l’utilizzo combinato del programma Videora e dell’onnipresente PSP Video 9, vi permette di accedere in pratica a tutti i flussi video disponibili sulla rete: basta solo cercare i file che vi interessano, e questi verrano scaricati tramite Bittorrent ed RSS, convertiti e copiati automaticamente sulla memory stick.
Insomma, carne al fuoco ce n’è già davvero tanta, ed il panorama è destinato solo a migliorare ora che PSP è disponibile anche nei territori PAL, magari proprio con la diffusione di contenuti espressamente studiati per noi europei. In ogni caso già c’è supporto a sufficienza per permettere a tutti coloro che hanno acquistato la console anche per le sue eccellenti capacità multimediali di sbizzarrirsi, e noi di Multiplayer non mancheremo sicuramente di tenervi aggiornati su tutte le novità che caratterizzeranno la scena. Ancora una volta, è proprio il caso di dirlo, rimanete sintonizzati!

Fare e vedere video sulla PSP Fare e vedere video sulla PSP Fare e vedere video sulla PSP

Disponibile ormai da qualche giorno su tutti i mercati mondiali, PSP ha da sempre cercato di imporsi non come una “semplice” console portatile, ma un vero e proprio centro multimediale da portarsi a passeggio. Non è infatti un mistero che il nuovo gioiellino di mamma Sony possa vantare tra le sue caratteristiche anche la riproduzione di musica, fotografie e filmati, con un particolare occhio di riguardo proprio verso questi ultimi, offrendo però delle feature che necessitano un po’ di conoscenze preliminari e che possono disorientare l’utenza alle prime armi. Questo articolo cercherà di offrire un iniziale supporto a tutti coloro che si avvicinano per la prima volta alla riproduzione di contenuti video sulla PSP, cercando di consigliarvi al meglio su come sfruttare appieno tutte le caratteristiche dell’ultima nata in casa Sony.

TI POTREBBE INTERESSARE