F.E.A.R. (FEAR - First Encounter Assault and Recon)F.E.A.R. - First Encounter Assault and Recon 

Giunge anche su Playstation 3 lo sparatutto di Monolith. Qualche novità e il gameplay di sempre, dovrebbero essere sinonimo di un ennesimo successo.

F.E.A.R. - First Encounter Assault and Recon F.E.A.R. - First Encounter Assault and Recon F.E.A.R. - First Encounter Assault and Recon

Piccoli contenuti esclusivi

I curatori di questa versione, i ragazzi del Day 1 Studios, hanno preferito arricchire marginalmente ogni singolo aspetto dell'esperienza, invece che concentrarsi su una sola grossa innovazione. Il multiplayer dispone di tre nuove mappe, due per i deathmatch e una per il capture the flag: è stato possibile provare quella denominata Hotel, ambientata in un vecchio albergo oramai in disuso, il cui level design si è dimostrato ben riuscito, grazie a piccole stanze e giochi di luci che portano a scontri rapidi ed improvvisi. Una mezz'ora di gioco online ha sfatato qualsiasi dubbio relativo all'efficenza del net code, tanto che non si è registrato nessun rallentamento o problema di sorta.
Il single player dispone di una missione aggiuntiva che, prendendo come base il settimo atto della modalità principale, mette l'utente negli scomodi panni di un agente facente parte di un secondo team di soldati, recatisi sul posto per motivi inizialmente non chiariti. Nel corso di questo livello bonus il gameplay subisce una virata, dato che non sarà più disponibile il bullet time ma, in compenso, ci si dovrà muovere coordinandosi con gli altri compagni. L'azione risulta meno frenetica e più tattica, snaturando parzialmente il concept originale ma regalando un po' di varietà.
L'armamentario, infine, si arricchisce di un nuovo fucile che, per potenza ma non per maneggevolezza, sembra la rivisitazione in chiave futuristica della classica gattling.

F.E.A.R. - First Encounter Assault and Recon F.E.A.R. - First Encounter Assault and Recon F.E.A.R. - First Encounter Assault and Recon

Il Cell e F.E.A.R.

Se è evidente come non sarà questo titolo a fare da banco di prova per le potenzialità della nuovo console di casa Sony, alcune indicazioni possono essere tranquillamente ricavate. L'immagine beneficia piuttosto chiaramente della connessione HDMI, risultando più nitida e con colori dotati di maggior contrasto, mentre un non eccessivo ma fastidioso aliasing, lascia perplessi riguardo le difficoltà che si possono essere incontrare convertendo un titolo vecchio di un anno e mezzo.
Riscritta parte dell'intelligenza artificiale, già molto buona a dire la verità, che ora permette ai nemici di valutare se conviene coprirsi a vicenda o se lasciare indietro un compagno la cui sorte è oramai segnata. Se quindi la difficoltà era piuttosto elevata nelle precedenti versioni, in questo caso ci si troverà di fronte ad una vera sfida, addirittura frustrante in alcuni frangenti.
L'ultima incarnazione di F.E.A.R. giungerà nei negozi attorno al 20 di aprile e dovrebbe avere tutte le carte in regola per competere, assieme a Resistance e Call of Duty 3, al titolo di miglior sparatutto in prima persona per Playstation 3. Chi lo avesse già giocato difficilmente troverà le giuste motivazioni per affrontare la spesa, mentre tutti gli altri faranno bene a dargli almeno una possibilità.

F.E.A.R. - First Encounter Assault and Recon F.E.A.R. - First Encounter Assault and Recon F.E.A.R. - First Encounter Assault and Recon

Se il 18 ottobre 2005, data d'uscita della versione PC, qualcuno avesse chiesto ai ragazzi di Monolith quale sarebbe stata la cartina tornasole del successo del loro nuovo FPS ad ambientazione horror, probabilmente si sarebbe sentito rispondere a proposito di engine grafici e tecnologie in licenza. Così in realtà non è successo e mentre il motore veniva criticato per la sua eccessiva pesantezza, i contenuti ludici venivano apprezzati da sempre più persone, tanto da spingere la produzione di una prima conversione per Xbox 360 ed una seconda, provata a San Francisco nel corso di un evento organizzato da Sierra e Vivendi, per Playstation 3.
F.E.A.R. torna sugli scaffali per un'ultima volta quindi, portando con sé qualche interessante aggiunta, che, pur non elevandolo allo status di gioco completamente nuovo, dimostra una certa cura e la volontà di servire un prodotto con tutti crismi del caso.
La storia non ha subito modifiche e, nel corso della campagna principale, impersoneremo il solito agente speciale in possesso di poteri paranormali, inviato all'interno di una misteriosa azienda attiva nell'ambito aereo spaziale, per scoprire il motivo di una catena di sparizioni e di alcuni eventi decisamente inquietanti.