Fifa 2002: Road to the World CupFifa 2002: Road to the World Cup 

Un Mondiale Somiglia a un Gioco…

Fifa 2002: Road to the World Cup Fifa 2002: Road to the World Cup

E' Stupendo ma Dura Poco...

Mondiali Fifa 2002, vista la qualità generale di cui si bea, è veramente il "gioco ufficiale" del triste evento appena ricordato. Certo, lo sconforto si fa subito sentire, e con una certa arroganza, non appena accedi al software e noti che l'engine atto a muovere il tutto sia il medesimo dell'edizione datata 1998. Considerando che il franchise di EA si arroghi quasi inspiegabilmente il diritto di poter millantare più di un'uscita annuale, sono pronto a concludere che siano, come minimo, una decina i vari soccer-games griffati Fifa, pronti a gloriarsi del medesimo engine: tutti, sottolineo tutti, nati dal sempreverde (o sempremarrone, se preferite) motore... Motore che, poveretto, non può non risentire del peso degli anni, e senza nessuna messa a punto, ad oggi, si vede costretto ad offrirci solo una misera e singhiozzante esperienza di gioco oscillante fra i 15 ed i 20 fotogrammi d'animazione al secondo. No, dico, ma stiamo scherzando o cosa? Credo seriamente che fosse difficile fare di peggio su di un hardware come GameCube, ma nessuno si azzardi a sottovalutare gli "specialisti" di EA!
Le varie routine d'animazione, anch'esse, sono riciclate per intero dalle passate edizioni, quindi potete immaginarvele benissimo, a patto che non abbiate trascorso gli ultimi 4 anni sulla Luna. Per i pochi astronauti in ascolto riassumo tutto con un: "Sono un burattino, e non mi fermo mai...". I diversi stadi sono realizzati con un onestissimo numero di poligoni, stesso dicasi dei vari strikers che, stupore e meraviglia, sono capaci di offrirci anche i volti più realistici mai apparsi in un soccer game, e non sto affatto scherzando. Tommasi, Totti e Del Piero (in particolare) sono dei veri miti viventi, giuro: le perfette controparti dei babbioni spediti in vacanza dalla modesta & ladrissima Corea Del Sud! Non male nemmeno il pubblico, che strizza non poco l'occhio alle due ultime sortite di Virtua Striker (Sega), benché troppo, ehm, "troppo animato"... Ora dico... Magari se EA avesse tenuto un tantino più a freno le platee digitali, magari avrebbe guadagnato tanto in realismo, quanto in qualche spicciolo di frame rate. Perché no? Perché a qualcuno piace scattoso, e così sia. Allora particolari che si sprecano, a bordo e fuori dal campo, filmati che si sprecano (con tanto di apposita sessione), fumo che si spreca, fumo e ancora fumo negli occhi, e l'arrosto? L'arrosto c'è, ma solo per stomaci da capre...

... Un Mondiale in più che mi Regalerà un Autunno Malinconico...

Fronte giocoso... Anch'esso il medesimo del 1998, grande annata per il Brunello, pessima per la nefasta uscita di un Fifa che avremmo dovuto sorbirci e risorbirci fino ad oggi. Il gameplay ci vede ancora costretti a spippolare come forsennati su di un povero tasto, al fine di far prendere velocità ad uno dei nostri, magnifici atleti: allora il prescelto attraverserà l'intero green assolutamente indisturbato, quindi calcerà a rete, segnerà e gioirà per circa mezz'ora. C'è una perla però: raggiunta la velocità massima, il nostro super striker sarà abbracciato da tanto di motion blur, atto a rilevare una sorta d'immagine strascicata, residua, della sua performance di superbo velocista. Mamma mia... Pensare che la mia prima partita (Italia-Corea Del Sud) è finita 12 a zero con ben 8 reti messe a segno da Ninja Tommasi... Realismo senza limitismo.
Certo, qualcosa forse è cambiato: i pali e le traverse, nell'edizione al vaglio, vantano inspiegabilmente una circonferenza di circa un metro (?), così saranno più i legni colpiti che le sfere insaccate, ma in fondo in fondo, a chi interessa veramente!? Non certo a chi avrà il coraggio di avvicinarsi al pacchetto ludico in esame... Presi da una sorta di magnanimità, proverete anche ad imbastire qualche azione: in quel convulso scattìo generale, e vista la totale imprecisione del sistema che regola passaggi e cross, la frustrazione, subito dilagante, vi spingerà di nuovo all'ennesima, folle, corsa a tutto gas verso la porta avversaria, al nuovo tiro, al nuovo goal (o palo, più frequente di quanto possiate immaginarvi), alla nuova, ostentata esultanza...

Fifa 2002: Road to the World Cup Fifa 2002: Road to the World Cup

Commento

…Allora vi alzerete, spegnerete la console e vi soffermerete due secondi a rimuginare sulla parola "Fifa"... Penserete alla Fifa organizzatrice del recente Mondiale... Penserete a quel Fifa che ci violenta da anni... Penserete a quel World Soccer Winning Eleven 6 oramai "praticato" da oltre due milioni di fortunati utenti... Penserete a tutte queste belle cose e vi direte che, in tutta onestà, di Fifa e della Fifa, proprio non vorrete sentirne parlare almeno per un pezzo... Io, almeno, son più che satollo!

Pro
+ Ottima realizzazione dei giocatori e del pubblico

Contro
- Praticamente tutto il resto

Richiamato dal prode Corgan a sospendere la mia scampagnata isolana in quel di Dolphic Island, richiamo voi tutti a fare un piccolo, amarognolo, passo indietro e tornare con la mente ai Mondiali di Corea e Giappone 2002. Notti magiche [propriamente erano pomeriggi], inseguendo un goal [sistematicamente annullato], sotto il cielo di un'estate coreana... Già...
Mi chiedo cosa resterà dello sciagurato Mondiale asiatico, già inevitabilmente rimossosi dalla testolina dell'intera Football Tribe italiota in piena febbre da Campionato... Certo è che Byron Moreno sia entrato prepotentemente nel nostro idioletto quotidiano... Baila, baila Moreno, sotto questo cesto pieno... Di soldoni... Tutto archiviato? Tutto accantonato? Beh, in parte sì, ma un Mondiale è sempre un evento, e per quanto lo spettacolo offertoci possa dirsi, a conti fatti, semplicemente vergognoso, l'evento "deve" essere canonicamente salutato anche dal baraccone videogiocoso. E allora sediamoci tutti davanti ad una bella tavola rotonda e chiediamoci, in tutta onestà, quale softco poteva render piena giustizia ad un tale spettacolo?
Electronic Arts, chi altri... Ed ecco ancora Fifa, Fifa ancora una volta, l'unico gioco pienamente meritevole di questi Mondiali di Calcio... Coreani...