FIFA 2002  0

E.A. Sports torna in campo con l'edizione 2002 del gioco di calcio più famoso del mondo. Questa volta sarà anche il migliore o dovremo attendere ancora per trovare un degno avversario per Winning Eleven?

Il merito sarà soltanto nostro....

Puntuale come le tasse e l’influenza invernale, ecco arrivare sui nostri schermi il titolo più controverso della storia dei videogiochi: FIFA, in questo caso 2002. Quest’anno sembra che i programmatori abbiano voluto far tesoro dei consigli degli utenti, che leggendo ciò che hanno detto, rappresentano il cuore del loro nuovo lavoro. Fosse sempre così, avremo per le mani tonnellate di giochi bellissimi! A detta dell’ E.A. potremo sperimentare un innovativo sistema di passaggi che si spera ci faccia dimenticare quello fallimentare delle edizioni precedenti. Niente più lanci filtranti che si infilavano tra le maglie avversarie manco fossero guidate da supersatelliti . sembra essere migliorata moltissimo anche l’intelligenza artificiale dei vostri compagni di squadra: non saranno fissi ad aspettare la palla, ma la chiameranno, faranno movimento, taglieranno alla grande insomma. Molta enfasi è stata riposta nel tackle: non più scivolate chilometriche, ma tempismo e scelta dell’angolazione influiranno moltissimo sull’eventuale decisione della giacchetta nera che valuterà se il difensore ha toccato prima la palla poi piede o viceversa. Un’altra caratteristica che finalmente si sono decisi ad implementare, è l’effettiva differenza di altezza tra i giocatori, requisito oramai base per un valido titolo calcistico che vuole essere qualcosa di più di un semplice titolo arcade. Oltre ai soliti campionati per club e nazionali, ci viene data la possibilità di creare squadre, giocatori, campionati , mettendo in pratica anni e anni di duro Fantacalcio. Molto interessante sembra essere la scelta di non rendere disponibili alcune abilità al giocatore, se prima non è riuscito a passare alcuni test, o per meglio dire provini, niente numeri da fenomeno alla prima partita insomma. Come dire, il modello Gran Turismo ha fatto scuola. Altre novità non sembrano esserci, a parte il ricorso ad una grafica sempre più dettagliata e ad un sonoro immersivo. Detto ciò sembrerebbe di avere tra le mani il titolo perfetto, ma si sa la serie FIFA ci ha abituato a promesse poi disattese. Quest’anno potrebbe essere l’anno buono, un po’ come per l’Inter…..