Fight Night Round 3 - Intervista al Producer  0

Dopo Los Angeles, dopo la demo per Xbox 360 scaricabile dal Marketplace, una ghiotta occasione per i lettori di Multiplayer.it: quattro chiacchiere con il producer di Fight Night Round 3.

M.it: Abbiamo dato per scontate le versioni per le nuove console, ma ci sarà mai una versione PC di FN 3 e quali saranno le eventuali differenze? E cosa puoi dirci delle versioni per Xbox e PlayStation 2?
K.T.: Le versioni Xbox e PS2 sono simili per quel che riguarda le modalità single player, mentre sono completamente diverse per quel che riguarda l’online. Quanto ad una versione PC non credo proprio che uscirà, dato che il sistema non si adatta al nostro Total Punch Control System. Per quanto riguarda, invece, le differenze tra le versioni per Xbox 360 e PS3, beh, ancora non abbiamo discusso molto della versione per la console Sony al momento. Ma state pur certi che vi troverete lo stesso livello di innovazione di ogni titolo della serie Fight Night, e di ogni titolo sviluppato da EA Chicago.

Già adesso il gioco gira con un framerate costante e senza rallentamenti di sorta, fluido e veloce senza alcun compromesso dal punto di vista grafico. Abbiamo davvero raggiunto un livello di fotorealismo stupefacente

M.it: A che punto siete con la versione per PS3, avete già iniziato a lavorare sui dev kit di Sony? Se sì, puoi già parlararci delle differenze che hai notato tra PS3 e Xbox 360?
K.T.: Sia Xbox 360 che PS3 sono macchine incredibili. Non si fa che pensare alle differenze tra le due console e a quale sia la più potente. Ma sono entrambe grandi console e, da sviluppatore, non sono così preoccupato di quali siano le differenze tra le due. Siamo focalizzati sul riuscire a rifinire il gameplay così che sia il massimo per chi gioca e sul riuscire a ricreare la stessa esperienza di gioco su qualsiasi piattaforma!

M.it: La struttura di gioco è molto cambiata dai precedenti episodi? Da quali elementi avete cominciato a sviluppare Fight Night 3, così che potesse fare uso delle possibilità offerte dalle console nextgen?
K.T.: EA Chicago riesce sempre a realizzare esperienze di gioco innovative in ogni episodio di Fight Night che realizza. Il Total Punch Control alla base del gioco ritorna in questo episodio, ma quest’anno abbiamo aggiunto nuovi colpi ed una nuova caratteristica denominata “Crea uno stile” che permette ai giocatori di dar vita ad uno stile unico di combattimento per il proprio pugile. Oltre a queste novità, volevamo far uso della potenza della next gen per creare un vero e prioprio nuovo gameplay. Quest’anno EA Sports Fight Night Round 3 è completamente senza interfaccia. Abbiamo levato gli indicatori d’energia e degli hp, che si vedono di solito su schermo. Nel gioco, così come nella vita reale, lo stato di salute dei pugili sarà indicato dalle espressioni facciali, dalle movenze del corpo, e dalla quantità di danni sui volti, tutti elementi che incideranno sulla tattica di combattimento da adottare per uscire vittoriosi da un incontro.

M.it: Qual’è il criterio in base al quale avete scelto i pugili da inserire nella versione finale del gioco?
K.T.: L’edizione di quest’anno è incentrata sulle rivalità storiche… sia nella modalità carrier ache in quella dei Classici di ESPN, nella quale si devono combattere gli incontri più famosi della storia del pugilato. In FN 3 ci sono gli incontri più importanti e storici: Robinson vs La Motta, Ali vs Frazier, Leonard vs Hagler, Leonard vs Duran, Duran vs Hagler, Gatti vs Ward, Morales vs Barrera, etc... Abbiamo scelto i pugili in base alle rivalità più accese e famose!

M.it: Quanti pugili ci saranno nella versione finale? A cosa puoi dirmi dei ring e degli ambienti in cui si svolgeranno gli incontri?
K.T.: Ci saranno 32 pugili realmente esistiti e una marea di altri boxer creati appositamente per la modalità carriera. E anche i ring e gli spazi per gli incontri si inseriscono nel naturale evolversi della modalità carriera. I primi scontri si terranno in piccole palestre per poi portare il giocatore sui palcoscenici più famosi come lo State Palace Theater, fino ad arrivare ad arene leggendarie come quella del Madison Square Garden.

M.it: Il mondo pugilistico è da sempre pieno di fascino. Avete pensato a qualche sinergia per la promozione del titolo qui da noi o a qualche evento appositamente studiato?
Federico Marelli: Al momento stiamo lavorando per creare sinergie e promozioni con società vicine al mondo della boxe ed al mondo dello sport in generale. L’obiettivo di Fight Night, infatti, è quello comune ai titoli più importanti della linea EA Sports, quello di legarsi alle principali società dello sport e realizzare attività che coinvolgano tutti gli appassionati ed avvicinare così il mondo dello sport reale a quello virtuale.

M.it: Le versioni per le console portatili in cosa si differenzieranno da quelle per le console casalinghe? Terranno conto del pubblico più giovane a cui solitamente si rivolgono?
F.M.: La versione per console portatile, in questo parliamo di PSP, non sarà un semplice porting della versione per console casalinghe, ma è stata create appositamente per la piccola macchina Sony. Ci tengo a sottolineare che ogni versione di Fight Night Round 3 ha caratteristiche uniche, che sfruttano al meglio le peculiarità della console per la quale sono state create. Questa è la filosofia che da sempre caratterizza i prodotti EA SPORTS e Fight Night non rappresenta un’eccezione.

M.it: Si può cominciare a parlare di una data di rilascio del gioco?
F.M.: Al momento possiamo comunicare a tutti i fan della serie Fight Night che potranno incrociare i guantoni con i più grandi campioni del mondo e provare le fantastiche novità del nuovo capitolo del più famoso gioco di Boxe sul mercato a Marzo!

M.it: EA sta puntando ad un rilascio in contemporanea su tutte le piattaforme disponibili sul mercato, oppure potrebbero esserci delle distanze temporali tra le varie edizioni?
F.M.: Da sempre EA cerca di fare in modo che le release dei propri titoli siano contemporanee per tutte le piattaforme su cui vengono sviluppati, questo per poter dare a tutti gli appassionati la possibilità di provare i giochi che amano contemporaneamente, indipendentemente dalla console in loro possesso. Purtroppo ogni tanto questo non accade per problemi di varia natura, ma la maggior parte delle volte riusciamo nel nostro intento e questo è il caso di FIght Night Round 3, che sarà disponibile lo stesso giorno di Marzo per Ps2, Xbox, Xbox360 e Psp.

M.it: Il gioco online che importanza avrà nell'ottica del titolo? Ci sarà la possibilità di portare avanti la carriera in singolo giocando online contro altri giocatori piuttosto che offline contro la CPU? E quali modalità ci saranno?
Daniele Siciliano: Per Electronic Arts l’online è una componente cruciale per offrire la più completa esperienza di gioco ai videogiocatori. Fight Night Round 3 ne è l’esempio più lampante! Per prima cosa è già disponibile sul Market Place di Xbox 360 la demo scaricabile gratuitamente e, se non l’avete ancora fatto, scaricatela dato che è semplicemente impressionante. Quanto alle modalità in multiplayer ce ne saranno quattro. Una per combattere testa a testa contro qualsiasi pugile disponibile. In un’altra sarà possibile prendere il controllo dei più famosi pugili della storia per ridare vita agli incontri che hanno fatto la storia del pugilato. Poi, c’è la modalità Hard Hits nella quale non ci saranno limiti di tempo per gli incontri... dato che termineranno solo con un KO. E, in fine, ci saranno le modalità online che permetteranno anche di giocare tutta una carriera in rete fino a diventare i campioni del mondo!

M.it: Ci saranno dei tornei online come per Fifa o eventi simili per Fight Night Round 3?
D.S.: Vogliamo garantire con Fight Night un’esperienza di gioco sempre appassionante. In questo senso il supporto di Xbox Live su Xbox 360 garantisce una sfida sempre crescente e continua. Come sempre, poi, cercheremo di supportare il gioco organizzando tornei online di Fight Night, magari proprio con i videogiocatori di Multiplayer.it.

Come sempre, poi, cercheremo di supportare il gioco organizzando tornei online di Fight Night, magari proprio con i videogiocatori di Multiplayer.it.

La prima occasione avuta per parlare più o meno concretamente di Next Generation è stata la scorsa edizione dell’E3 di Los Angeles a Maggio 2005. PlayStation 3 e Xbox 360 hanno debuttato ufficialmente sul palcoscenico più importante di tutto il mondo e, tra qualche delusione, alcune cose mostrate riuscirono davvero a colpire l’immaginario collettivo. Tra queste, sicuramente, la demo in real time di Fight Night Round 3 di Electronic Arts Chicago mostrata alla Press Conference di Sony. Un simile livello di dettaglio non si era mai visto prima e in molti dubitavano che fosse possibile raggiungerlo in così breve tempo. Da qualche tempo è possibile scaricare la demo della versione Xbox 360 dal market place e siti internet: riviste e forum di tutto il mondo si sono tappezzati dell’entusiasmo di addetti ai lavori e giocatori, stupefatti di fronte a corpi di pugili mai così realistici, deformati dai colpi e luccicanti di sudore ed effetti da vera Next Gen. Grazie ad EA Italia, Multiplayer.it ha avuto la possibilità di rivolgere qualche domanda a Kudo Tsunoda, Executive Producer di Fight Night Round 3, ed a Federico Marelli e Daniele Siciliano, rispettivamente Senior Product Manager ed Online & CRM Manager della divisione italiana del colosso canadese. Si è parlato di tutte le versioni del gioco, delle caratteristiche che ne fanno uno dei titoli più attesi dei prossimi mesi ed, ovviamente, della data d’uscita per l’Italia. Buona lettura e buona visione, grazie a quattro immagini nuove ed esclusive!

Multiplayer.it: Fight Night Round 3 è stato uno dei titoli più spettacolari presentati alla conferenza Pre E3 di Sony a Maggio, pensi che il gioco finale sarà in grado di stupire i giocatori come fecero quelle prime immagini in movimento?

Fight Night Round 3 - Intervista al Producer
Kudo Tsunoda

Kudo Tsunoda: La cosa buffa di tutta la press conference dell’E3 è stata che tutti non facevano che dire che le immagini mostrate di Fight Night Round 3 dovevano essere dei prerender o dei fake.Ma già il gioco che stiamo per pubblicare per Xbox 360 è più impressionante di quel che si vide allora. Abbiamo già raggiunto un così alto livello qualitativo e spingeremo la grafica e il gameplay di FN ancora più in alto per la versione PlayStation 3. La qualità di quei filmati era relativa ad una build di otto mesi fa. EA Chicago ha già spinto i limiti della Next Gen ad un nuovo livello!

M.it: A giudicare dai primi giochi pubblicati per Xbox 360, EA ha fatto davvero un ottimo lavoro con il motore grafico che ha sviluppato per le console Next Generation, ma abbiamo notato alcuni problemi di fluidità nelle situazioni più caotiche di gioco. Possiamo aspettarci che FN sia assolutamente fluido e senza incertezze in ogni occasione?
K.T.: Già adesso il gioco gira con un framerate costante e senza rallentamenti di sorta, fluido e veloce senza alcun compromesso dal punto di vista grafico. Abbiamo davvero raggiunto un livello di fotorealismo stupefacente, soprattutto in movimento! Questo è un gioco che dà vita ad un esperienza unica combinando grafica e le sensazioni in arrivo grazie al joypad. Se il framerate non fosse buono, il gameplay non lo sarebbe di conseguenza e non sarebbe un gioco nextgen. FN 3, unisce alla grafica sbalorditiva, un gameplay veramente di nuova generazione.