Football Manager 2005 vs Scudetto 5  0

Eidos e SIGames, dopo una lunga collaborazione, hanno deciso di intraprendere strade differenti. Quale sarà il futuro della serie Championship Manager (Scudetto in Italia)? Cosa dobbiamo aspettarci dai ragazzi della SIGames? Scopriamolo insieme in questo speciale!

Parola ai fatti

Eidos è rimasta proprietaria del brand Championship Manager, ciò vuol dire che lei e solo lei ha la facoltà di produrre e sviluppare un qualsiasi gioco che possa permettersi di sfruttare tale famosissimo marchio. SIGames, dal canto suo, rimane detentrice di tutto il codice e dell'enorme database di calciatori che è alle spalle dei passati CM.

Ora, immaginate di chiamarvi Eidos e trovarvi tra le mani uno dei brand più caldi esistenti in Europa. Dubbio tutt'altro che amletico: "riporre tutto in un cassetto a prender polvere o continuare a sfruttarlo nel migliore dei modi?" Beh, la risposta è assolutamente ovvia!
Lasciamo da parte un attimo Eidos e mettiamoci nei panni di SIGames. Siamo gli sviluppatori del più giocato manageriale degli ultimi dieci anni, abbiamo acquisito un know how nel campo da far invidia al più esperto gruppo di programmatori. Altro dubbio molto semplice da sciogliere: "perso il brand Championship Manager, buttarsi nello sviluppo di qualcosa di totalmente nuovo (un puzzle game, magari?) o sfruttare il lavoro passato continuando per il terreno sino ad ora battuto?"
Insomma, morale della favola? Per la fine di questo 2004 ci sono altissime probabilità di trovare sugli scaffali dei negozi specializzati ben due differenti giochi di calcio manageriale: Championship Manager 5 di Eidos e Football Manager 2005 di SIGames. Confusi? Eccitati dall'abbondanza? Naaah! Andiamo avanti!

Championship Manager che lasci...

Eidos separatasi da SIGames, non ha perso tempo. CM5 è già sotto i ferri e a svilupparlo è una software house nuova di zecca: la Beautiful Game Studios, nome di battesimo altisonante per sintetizzare uno staff di circa 30 persone che già da parecchie settimane sta lavorando sul quinto capitolo della serie calcistica. Il team di sviluppo è composto per la maggior parte da esperti programmatori che hanno già contribuito alla realizzazione di numerosi giochi di calcio. Come dire, l'esperienza nel settore non manca di certo. Ma è più che necessaria dato l'arduo compito che hanno da portare a termine: realizzare, in poco tempo, il seguito di un gioco sino a qualche mese fa sviluppato da altri.
I buoni propositi ci sono tutti. La data d'uscita attualmente ipotizzata è fissata per la fine di quest'anno. Il team di sviluppo si sta applicando affinchè una delle maggiori caratteristiche che ha fatto spesso storcere il naso ai fan della serie, la lentezza di elaborazione del gioco, venga definitivamente messa in soffitta. E' plausibile attendersi che il gioco non venga completamente stravolto onde evitare di allontanare anzi tempo i tanti estimatori del brand Championship Manager. CM5 dovrebbe, quindi, offrire ancora una rappresentazione della partita in 2D (ma i programmatori assicurano che stanno sin da ora lavorando per rendere il più agevole possibile un eventuale passaggio alle tre dimensioni) e un database tanto completo da non far rimpiangere il certosino lavoro sino ad ora svolto da SIGames. Sarà possibile gestire anche le finanze delle squadre? L'interfaccia utente sarà stravolta rispetto al passato? E le sezioni di elaborazione della tattica saranno semplificate o faranno la felicità dei giocatori-allenatori più estremi? Beh, ci siamo fatti veramente un sacco di domande....risposte? Nessuna! Niente screenshot disponibili, niente immagini. Tutto ancora segretamente custodito negli uffici della Beautiful Game Studios. Come dare torto a tanta riservatezza dato il compito certo non semplice che Eidos ha affidato alla neonata software house.

...Football Manager 2005 che trovi.

Morto un brand se ne trova un altro! Questo dev'esser stato il motto che inneggiavano i ragazzi della SIGames le passate settimane. Il 12 febbraio dal sito ufficiale della software house è arrivata la conferma: il nuovo gioco di calcio manageriale si chiamerà Football Manager 2005 e a sostituire Eidos ci penserà Sega. Due notizie bomba in un sol colpo!
SIGames ha già rilasciato i primi screenshot della nuova fatica. Come avrete notato, siamo di fronte ad un'interfaccia utente notevolmente rinnovata che sembra voler dare un taglio netto al passato. Ciò che rimarrà presumibilmente simile sarà l'approccio allo sviluppo del gioco. Dopo tutto non è certo un nuovo nome a stravolgere il modo di lavorare di un team affiatato.
FM2005 seguirà la strada dei precedenti lavori di SIGames: massima accuratezza della simulazione calcistica e database enorme (si parla di 43 differenti paesi e più di 235.000 tra giocatori e staff tecnico). Non mancheranno, però, le novità (o sarebbe meglio dire le migliorie?). Database aggiornato, migliore interfaccia utente, sistema prestiti dei giocatori più evoluto, nuove abilità e possibilità di ricevere clip in 2d della prodezze dei calciatori che da bravi allenatori seguiremo. Queste sono solo alcune delle nuove feature che caratterizzeranno FM2005 (per una lista più esaustiva puntante il vostro mouse qui) e dato il gran lasso di settimane che ci separa dall'uscita ufficiale c'è da aspettarsi una serie più dettagliata di informazioni.

A che gioco stiamo giocando?

Ricapitolando, Eidos e Beautiful Game Studios stanno sviluppando Championship Manager 5, Sega e SIGames si stanno occupando di Football Manager 2005. Chiarita la situazione di partenza, singolari interrogativi si affacciano al futuro.
E' molto difficile credere che BGS possa puntare a stravolgere l'appeal tipico della serie CM. Seguire una strada del genere sarebbe molto rischioso: la possibilità di allontanare i fan della serie diventerebbe estremamente alta. Altrettanto improbabile, dall'altra parte, che SIGames proponga un nuovo calcio manageriale tanto differente nello stile dalle passate produzioni. Vi renderete conto che, con tali premesse, il rischio di ritrovarsi con due giochi dello stesso genere estremamente simili tra loro è tutt'altro che remoto.

In seguito alla decisione di intraprendere strade differenti la situazione di partenza delle due nuove "rivali" Eidos e SIGames è piuttosto differente. Eidos ha il vantaggio di disporre del popolarissimo brand Championship Manager ma, contemporaneamente, deve riuscire a confezionare il quinto capitolo della serie partendo praticamente da zero e in tempi piuttosto brevi.
SiGames sembra trovarsi nella situazione inversa: non avrà grosse difficoltà a sviluppare il suo nuovo manageriale ma, insieme a Sega, dovrà affrontare una sfida particolarmente ardua: far acquisire a colpi di marketing a Football Manager 2005 la stessa popolarità che lei stessa è stata in grado di regalare a Championship Manager.
Non c'è che dire, la situazione si presenta molto calda e interessante. SIGames è una software house nata sviluppando CM e nonostante ultimamente stia tentando di diversificare la propria offerta (è in preparazione un gioco di hockey manageriale tale Eastside Hockey Manager) il punto focale delle proprie produzioni rimane certamente il calcio.
Tra i brand più importanti della Eidos, invece, abbiamo proprio Championship Manager e un certo Tomb Raider. La serie di Lara Croft ultimamente non se la sta passando benissimo e dopo l'ultimo capitolo sicuramente al di sotto delle aspettative Eidos non si può certo permettere di offuscare la brillantezza della serie manageriale.

In questo scenario ricco di punti interrogativi e incertezze, c'è, comunque, un punto fermo, una certezza: a trarre vantaggio da tutta questa situazione saranno sicuramente i videogiocatori che rispetto al passato avranno una maggior ventaglio di scelte. A cosa giocheranno i provetti allenatori virtuali alla fine di quest'anno? A Championship Manager 5? A Football Manger 2005? O la spunterà, clamorosamente un outsider? Come spesso accade sarà il tempo a decidere o, sarebbe più appropriato dire, i gusti e le preferenze dei videogiocatori!!

Quando in Italia si parla di calcio è facile risvegliare in un battibaleno il tifoso che è nella maggior parte degli abitanti della nostra penisola. In fin dei conti parliamo dello sport più seguito dagli italiani. E' normale, quindi, che la situazione si rifletta anche nel mercato videoludico nostrano. I videogame dedicati al mondo del calcio sono vendutissimi e accomunano un grande numero di appassionati. Con premesse del genere, ai più attenti tra voi, non sarà passata inosservata una notizia che ha lasciato di sasso la comunità di giocatori di calciomanageriale: SIGames, software house sviluppatrice della famosissima serie Championship Manager (Scudetto in Italia) e Eidos, produttore della saga calcistica, hanno deciso di separarsi e intraprendere differenti strade.