The Club[GC 2007] The Club - Anteprima 

Dopo due anni d'anonimato torna sulle scene The Club, digressione Third Person Shooter dei Bizarre Creations, ideatori della saga di Project Gotham Racing!

Secondo appuntamento con The Club, atipico shooter di Bizzarre Creations per PC, PlayStation 3 e Xbox 360. A due anni dai primi vagiti all'E3 2005, ecco tornare la divagazione TPS degli autori di Project Gotham Racing, del quale condivide, in maniera evidente il motore di gioco, la bontà delle texture ed effetti come il blur e la complessità dei fondali. Il gioco ha fatto innegabili passi avanti dal 2005 e questa volta Nick Davies, designer del team, ha avuto modo di mostrare, qui alla GC di Lispia, la struttura in single player e non si può certo dire che Bizarre non stia cercando di realizzare un titolo fuori dagli schemi. L'impostazione di The Club ricorda da vicino quella dei picchiaduro 2d di Capcom, in cui ogni personaggio ha un preciso background, un motivo per il quale prendere parte a questo circolo in cui bisogna uccidere una serie di avversari in ambienti e su percorsi ben definiti, per riuscire ad ottenere onore e gloria. Lo spirito che anima l'esperienza è quello di lasciare la più ampia liberta di scelta al giocatore che potrà decidere di dedicarsi al gameplay il tempo che riterrà più opportuno, senza orpelli o perdite di tempo, direttamente al cuore dell'azione. Per la modalità in singolo sono previste otto mappe, ognuna con sette modalità, nelle quali bisogna realizzare diversi obiettivi pur di risultare vincitori. Dopo aver scelto uno tra i quattro livelli di difficoltà disponibili, non resta che gettarsi nella mischia e cercare di realizzare via via punteggi sempre migliori.

[GC 2007] The Club - Anteprima [GC 2007] The Club - Anteprima [GC 2007] The Club - Anteprima

Il personaggio che ci è stato presentato è quel Seager che ha già fatto capolino in diversi screenshot in giro per la rete, un ragazzo scapestrato tutto dreadlock e sport estremi, che decide di partecipare a The Club per misurarsi con la più estrema delle sfide: la morte. Una volta scelta l'ambientazione (nel nostro caso una Venezia fatta di vicoli lungo i canali, senza nessun monumento particolare ricreato), Davies ha affrontato la modalità che gli richiedeva di realizzare 2 milioni di punti lungo un percorso prefissato nella mappa. Per totalizzare il punteggio, non solo è necessario colpire tutti i nemici, ma anche colpire certi elementi nel fondale, come una serie di cartelli che fanno salire un moltiplicatore molto generoso di punti. Ovviamente, Headshot e colpi spettacolari aiutano per realizzare risultati stratosferici. Il fondo è ricco di elementi interattivi, dai piloni lagunari, ai cartelli disseminati ovunque, fino alle balaustre da cui si sporgono i sicari di The Club. Subito dopo è stata la volta di "Pizza the Action", altra modalità che richiedeva di realizzare un determinato punteggio compiendo due giri lungo un percorso ambientato sempre a Venezia. Lungo la strada era necessario raccogliere degli orologi, a mo di checkpoint, che aumentavano il tempo a disposizione per terminare il tragitto. Per mostrare la bontà del motore, ci è stato poi svelata la mappa "Manor House" una costruzione neoclassica ricca di porticati, vetrate e statue neoclassiche. Qui la telecamera è stata mossa per tutto l'ambiente, mostrando un'area davvero vasta e ricca di dettagli. L'idea degli sviluppatori è stata quella di realizzare, come in PGR, delle mappe di grandi dimensioni, nelle quali settare dei percorsi ben precisi in cui giocare di volta in volta, a seconda delle modalità. Azione frenetica e veloce, quindi, senza parlare assolutamente di free roaming.

[GC 2007] The Club - Anteprima [GC 2007] The Club - Anteprima [GC 2007] The Club - Anteprima

La grafica di The Club, pur senza averci lasciato a bocca aperta, è solida e sembra svolgere bene il suo dovere. La visuale in terza persona a la Gears of War si stringe sul protagonista, mostrando i dreadlock poligonali e una fune che ciondola dalla cintura, ondeggiando a seconda dei suoi movimenti. Il blur sottolinea i cambi d'inquadratura più repentini, e non mancano la simulazione di profondità di campo visivo e l'HDR che è usato in maniera da ricreare la stessa luminosità dei garage di Project Gotham Racing 3. Buone anche le texture, tranne qualche incertezza nei fondali anche a distanze elevate. Sarà per il poly count solo nella norma o per un design piuttosto funzionale, ma The Club non riesce certo a stupire come il gemello corsistico di Bizarre. Di certo gli va riconosciuta una certa personalità e la voglia di tentare strade diverse dal solito. Per la bontà del risultato, bisognerà tornare a controllare più avanti.

[GC 2007] The Club - Anteprima [GC 2007] The Club - Anteprima [GC 2007] The Club - Anteprima

The Club è in sviluppo per PC, PlayStation 3 e Xbox 360.
La versione mostrata è quella per Xbox 360.

TI POTREBBE INTERESSARE