Genma OnimushaGenma Onimusha 

Torna Samanosuke questa volta per rivivere le sue gesta sulla nuova console di casa Microsoft. Un gioco che si preannuncia ancora più bello ed interessante grazie alle innovazioni introdotte rispetto alla versione originale uscita per PS2.

Genma Onimusha Genma Onimusha

Questo problema è accentuato quando il gioco stesso non sfrutta appieno le capacità della console per cui viene sviluppato mantenendo nella maggior parte dei casi le carattersistiche della versione originale. Quando Capcom ha annunciato Genma Onimusha per XBox i videogiocatori non si sono tanto entusiasmati pensando che questo fosse solo un altro titolo PS2 convertito per XBox. Invece Genma Onimusha si è rivelato un gioco pieno di innovazioni che riguardano sia la grafica che il gameplay e ne fanno un esperienza nuova e diversa da quella offerta dall'episodio uscito su PS2. Il titolo ricalca quello che era il progetto iniziale che quelli di Capcom volevano offrire al loro pubblico. Tuttavia la storia resta in pratica basata su quella della versione per PS2. Essa si svolge tra gli eventi storici della vita reale che si sono susseguiti all'epoca del Giappone feudale, quando Nobunaga Oda si preparava ad invadere il castello di Inabayama, dimora di Yoshitatsu Saito. Voi vestirete i panni del virtuoso Samanosuke Akechi ed il vostro compito sarà quello di salvare Yuki, giovane principessa e sorella di Yoshitatsu Saito, dalle grinfie delle forze demoniache. In seguito scoprirete che lo stesso Nobunaga è stato resuscitato dalle forze demiache che hanno intenzione di sacrificare la principessa Yuki.

Genma Onimusha Genma Onimusha

Il prode Samanosuke, armato di un guanto mistico, dovrà combattere il malefico esercito composto da non morti e bestie demoniache con armi letali che faciliteranno il suo compito di sbarazzarsi dei nemici. Oltre ai miglioramenti legati agli effetti di illuminazione nella visuale, aspettate di vedere il gioco girare ad alta definizione sui 480 progressive scan. La più grande innovazione nel gameplay è data invece dalla presenza del nuovo Green Soul System. Nella versione per PS2, dopo aver ucciso dei nemici potevate assimilarne l'anima che avrebbe incrementato il potere del guanto, andando ad elevare il vostro potere magico o facendovi recuperare energia vitale. Mentre questi elementi restano invariati in Genma Onimusha tuttavia il Green Soul System introduce una nuova dinamica per l'assimilazione delle anime. I nemici quando saranno colpiti lasceranno delle anime verdi; collezionando un certo numero di queste anime potrete ottenere l'invincibilità per un tempo limitato. Molto più importante è che le anime verdi potranno anche essere assimilate dai vostri nemici e questo significa che essi diventeranno ancora più forti e pericolosi. Quando un nemico assimila un diverso numero di anime verdi assume un colore rosso ed ogni volta che vedrete un nemico di questo colore state tranquilli che starete per trovarvi in un mare di guai.

Genma Onimusha Genma Onimusha

Questa collezione di anime verdi che vedrà impegnati voi ed i vostri nemici non farà altro che introdurre una guerra nella guerra dove oltre a dover combattere per la salvezza della principessa dovrete anche cercare di accaparrrarvi il maggior numero di anime verdi. Dovrete mostrare molta prudenza durante i combattimenti; infatti qualora verrete colpiti da un nemico potrete perdere le anime verdi che avrete collezionato fino a quel memento. Oltre a questo nuovo sistema, saranno introdotti livelli addizionali di gioco, nuovi nemici e nuovi super attacchi.

Genma Onimusha Genma Onimusha

Genma Onimusha sarà uno dei giochi più attesi del 2002 grazie alle tante innovazioni che Capcom ha deciso di includere nel gioco. Inoltre se il gioco sfutterà considerevolmente le capacità di XBox sicuramente non deluderà le migliaia di fans pronte a rivivere questa nuova entusiasmante avventura questa volta sulla console di casa Microsoft.

Genma Onimusha Genma Onimusha


Genma Onimusha Genma Onimusha

Non è insolito che lo stesso gioco presenti le stesse fattezze sulle diverse console per cui viene sviluppato. E proprio per questo motivo, se non presenta alcuna novità di rilievo è difficile che colui che lo ha acquistato per una console difficilmente spenderà altri soldi per giocare allo stesso gioco su una piattaforma diversa. Una compagnia che non si è sottratta a questo problema è Capcom: un esempio è dato dal suo ultimo gioco per PS2 intitolato Resident Evil: Code Veronica X che non presenta alcun elemento di novità nel gameplay rispetto alla versione uscita per Dreamcast.

TI POTREBBE INTERESSARE