World of WarcraftGuida ai mod di World of Warcraft 

Siete stanchi della UI preparata da mamma Blizzard? Il vostro personaggio vi chiede informazioni ed aiuti che non siete in grado di fornirgli? Perdete la testa ogni volta che dovete curare un membro del party e/o buffarlo? Se la vostra risposta ad almeno una delle domande è sì, leggete con attenzione questo articolo...

Guida ai mod di World of Warcraft Guida ai mod di World of Warcraft

Perché i mod?

Dando per scontato che se state leggendo quest’articolo siete almeno un minimo avvezzi ai termini di WoW e degli MMORPG in generale, andiamo a vedere i motivi per cui vale la pena utilizzare i mod in questo gioco: quante volte vi è capitato di mettere un oggetto all’asta senza sapere quale potesse essere il prezzo adatto? Oppure, in termini più pratici, quante volte per cambiare l’equipaggiamento del vostro personaggio avete perso minuti preziosi quando magari automatizzando il tutto sarebbero bastati pochi clic? Questi sono solo due degli innumerevoli casi in cui i mod vengono incontro al giocatore di WoW: basti pensare che sui due siti principali su cui è possibile effettuarne il download, vale a dire Curse-Gaming e Worldofwar, sono presenti rispettivamente ben oltre 2000 e 1100 file da scaricare ed installare all’interno della propria cartella di WoW. La prova che ogni giocatore non può vivere senza il proprio pack di mod è data dal fatto che i siti sopraccitati vengono letteralmente presi d’assalto ogni volta che la Blizzard rilascia una nuova patch per il gioco, la quale spesso rende necessario l’aggiornamento di versione dei mod.
Il bello degli addon è che chiunque può crearne uno a seconda delle proprie necessità, andando così ad aiutare attivamente il resto della community: conoscendo un minimo di XML e Lua è infatti possibile creare mod fai-da-te o adattare quelli già esistenti alle nostre preferenze.

Guida ai mod di World of Warcraft

Installazione

La procedura d’installazione dei mod di WoW è una delle cose più semplici al mondo: una volta scaricato ed estratto l’archivio contenente ciò che ci interessa, avremo una cartella chiamata con il nome dell’addon in questione (ad esempio Atlas, prendendone uno a caso dall’immagine). Questa cartella va inserita all’interno della directory Interface\AddOns, raggiungibile attraverso il path d’installazione del gioco. Una volta fatto questo, dopo aver aperto il gioco ed inserito username e password del nostro account, avremo la possibilità di scegliere quali addon tenere attivati e quali no, premendo sul bottone in basso a sinistra nella schermata di scelta personaggio, come mostrato in figura, e checkando lo spazio apposito accanto ai nomi dei mod inseriti nella nostra cartella su disco. Se dovesse capitare che i mod siano segnati come out of date in seguito all’uscita di una patch di WoW, non disperate in quanto potrebbero ancora funzionare: se così non dovesse essere provvedete a disattivarli per poi aspettarne la nuova versione. Un consiglio abbastanza importante è quello di settare la memoria a disposizione degli script a 64Mb, permettendo così al gioco di caricare un numero maggiore di mod senza appesantire troppo il gioco. Se mai doveste aggiornare i mod a gioco avviato segnatevi questo comando da digitare, dato che vi servirà per non chiudere e riaprire WoW: /console ReloadUI (sappiate che esiste un mod addirittura per fare anche questo!).
Una volta visto come installare gli addon possiamo passare ad analizzare nello specifico quali sono quelli che ogni giocatore dovrebbe avere, cercando di stilare una sorta di classifica in base alla loro utilità.

Cosmos

Prima di descrivere quelli che sono i mod veri e propri, la via più semplice per avere un buon elenco di addon evitando di perdere l’anima consiste senz’altro nel ricorrere a Cosmos, una raccolta “autoinstallante” ed “autoaggiornante” contenente tutti i mod più diffusi tra i giocatori di WoW, consigliata per la sua semplicità d’uso in particolar modo ai novizi della customizzazione dell’interfaccia. Personalmente dopo un periodo iniziale non l’ho trovato di mio gradimento a causa della sua caratterizzazione troppo generale tra le classi, della presenza di un numero troppo elevato di addon che non risultavano utili e dell’assenza di altri da me ritenuti fondamentali. Per l’elenco completo dei mod forniti con Cosmos vi rimando qui.

I must have

CTMod
Compilation di addon che rivoluziona totalmente l’interfaccia di gioco, permettendo al giocatore di ottenere maggiori informazioni e di gestire al meglio il raid in tutte le sue sfaccettature, oltre alla possibilità di tenere tracciati tutti i raid effettuati. Attraverso uno dei mod più importante del gruppo, CT_RaidAssist, è possibile tenere traccia dei propri buff con cooldown, del proprio party e di tutto il raid, attraverso delle piccole immagini poste accanto al nome di ogni personaggio. E’ inoltre possibile visualizzare punti ferita e mana oltre che tramite la classica barra, anche in quantità numeriche e percentuali. Per analizzare l’utilità di questo mod basta pensare che in una delle patch la Blizzard ha aggiunto al gioco base anche alcune delle caratteristiche di CTRA, il quale comunque continua a rimanere uno dei punti chiave del giocatore di WoW.

Atlas
Sicuramente uno dei must tra tutti quanti i mod: dato che le mappe del gioco coprono in maniera eccellente tutti i territori, ma praticamente per niente tutti i dungeon, i creatori di questo addon hanno ben pensato di darsi da fare fornendo le mappe dettagliate di tutte le istance del gioco con tanto di boss e particolarità segnate su di esse. [C][/C] BeneCast
Uno dei mod principali per tutti gli healer e, più in generale, per tutti coloro che possono castare magie benefiche (i cosiddetti buff) sugli altri membri del party: una volta selezionate le magie che si vuole tenere attive su di una certa classe, appariranno accanto ad ogni membro del party delle iconcine raffiguranti le magie precedentemente scelte, le quali una volta cliccate permettono di castare la magia associata con target automatico sul nostro compagno.

TitanPanel
Aggiunge una barra in alto allo schermo, sulla quale è possibile visualizzare informazioni come la quantità di soldi che si possiede, lo spazio occupato e quello totale all’interno dell’inventario ed il rank PvP. E’ inoltre disponibile un insieme di mod legati a Titan Panel che permettono di aggiungere nuove funzionalità alla versione base. [C][/C]

Consigliati

Auctioneer
Un altro dei mod che tutti quanti dovrebbero avere: effettuando delle scansioni periodiche di tutti gli oggetti messi all’asta dagli altri personaggi, Auctioneer calcola i prezzi migliori di base e di buyout, offrendo così un suggerimento al giocatore qualora egli stia inserendo nel sistema di aste un oggetto già trovato nelle precedenti scansioni. Ma l’utilità di questo addon non si ferma qui: è possibile infatti anche vedere eventuali oggetti venduti sottocosto, da comprare e rivendere a costo maggiorato ottenendo così un bel profitto. Chiunque abbia bisogno di moneta (tutti quindi) dovrebbe possedere questo mod.

Decursive
Il lavoro svolto da questo mod consiste nel rimuovere facilmente ed in modo automatico i debuff, ed è rivolto quindi a classi come priest, paladini, maghi, druidi e sciamani. Nelle istance di alto livello può risultare fondamentale.

Consigliati

Enhanced FlightMap
Una volta parlato con un flightmaster, questo mod provvederà a mostrare la rete completa di voli disponibili, permettendo così di pianificare con sicurezza la via che si intende percorrere per raggiungere un determinato posto. Una volta in volo mostra anche un conto alla rovescia verso l’arrivo a destinazione.

QuickLoot
Un utilissimo addon che, come dice anche il nome, permette di lootare un corpo velocemente. Per fare ciò, posiziona automaticamente la parte del bottino più importante sotto il posto dove si trova il cursore sullo schermo al momento.

Media importanza

QuickMountEquip
Se siete tra coloro che hanno cambiato a mano fino alla nausea l’equip per avere addosso la famosa carotina e gli stivali coi mithril spurs, allora questo mod vi verrà incontro: esso offre infatti la possibilità di cambiare ciò che si indossa nel momento in cui viene evocata la mount.

PALs
Non ricordate chi è la gente che vi ritrovate in friend list? Grazie a PALs è possibile aggiungere una nota ad ogni componente della lista, in modo da non dimenticare mai più perché si è aggiunto quel determinato personaggio tra gli amici.

AutoShoutOut
Nelle fasi più concitate della battaglia può capitare che abbiate bisogno di cure e/o abbiate finito il mana… questo mod provvede a lanciare un avvertimento ai vostri compagni in chat quando il livello di hp e mp scende sotto una percentuale predefinita. Utile soprattutto se non si è collegati vocalmente.

Media importanza

ArmorCraft
Tutti coloro che hanno tra le proprie professioni Blacksmithing, Leatherworking, Tailoring ed Engineering dovrebbero avere questo addon: inserendo classe e livello del personaggio per il quale si vuole creare un oggetto da equipaggiare, ArmorCraft provvede a fornire per ogni tipologia il migliore tra quelli che il nostro personaggio può creare, evitando così lunghe e tediose ricerche da effettuare a mano.

Enchantrix
Questo mod indica per ogni oggetto non comune (da verde in su quindi) i reagenti ottenibili disincantandolo. Utile ovviamente per tutti gli enchanter, ma anche per chi vuole racimolare qualcosina vendendo i reagenti.

Reagent Info
Questo mod cambia il tooltip riguardante l’item su cui attualmente si trova il cursore. Tra le informazioni mostrate ci sono la professione che necessita tale oggetto, le classi che lo necessitano come reagente per una magia ed il prezzo a cui viene venduto ai vendor NPC. [C][/C]

Utili, ma non fondamentali

DamageMeters
Grazie a questo addon, tutte le “gare” tra membri di un raid hanno finalmente un giudice imparziale: esso provvede infatti a tenere traccia dei danni procurati e della quantità di cure effettuate sui propri compagni di raid. Se siete tra coloro che amano misurarsi con gli altri anche in questo, DM vi permetterà di avere prova inconfutabile della vostra bravura.

Utili, ma non fondamentali

ChatScroll
Un mod semplice ed efficace per andare su e giù nella finestra di chat con la rotellina del mouse: nulla di trascendentale, ma che comunque può tornare utile.

PVPLog
La vita può andare avanti anche senza questo mod, ma loggare gli scontri PvP vinti e persi (duelli inclusi) può servire per tenere memoria dei propri nemici più agguerriti e provare maggior soddisfazione in caso di vittoria in una nuova battaglia. Una delle funzionalità più utili di PVPLog consiste nel segnalare attraverso un messaggio la presenza di personaggi dell’altra fazione in vista.

Mod specifici di classe

Passiamo ora ad una rapida carrellata dei mod rivolti ad una specifica classe:

SwiftShift: Druido
Permette di associare i cambi di forma a delle macro associate a tasti, in modo da permettere di effettuare la trasformazione in pochissimi istanti.

DruidBar: Druido
Mostra il livello di mana del druido anche quando egli non si trova in humanoid form; è così possibile controllare il livello di recupero anche quando normalmente non si potrebbe vedere la quantità di mana disponibile.

Warrior Utilities: Warrior
Questo mod da guerriero permette di definire set differenti di equipaggiamento, da interscambiare facilmente attraverso la pressione di un tasto. E’ anche possibile cambiare la stance a seconda della skill che si intende usare e delle armi che si impugnano al momento.

Aspected: Hunter
Aggiunge tutti gli aspetti dove normalmente si trova la barra delle stance/auree/formshift spostando quella del pet sulla destra.

RangeHelp: Hunter
Indica attraverso una barra colorata se il target attuale è out of range, in tiro, zona morta o melee.

Necrosis: Warlock
Il mod definitivo che ogni warlock dovrebbe avere: esso mostra un contatore per tenere d’occhio le shard, un sistema di spellcasting avanzato e tutta una serie di funzioni per la creazione dei vari tipi di stone che può fare il warlock. E’ inoltre possibile muovere le soul shard all’interno di un bag predefinito.

RogueStunHelper: Rogue
Fa comparire una barra che visualizza il tempo dei sap\gouge\cheap shot\kindey shot, inclusi quelli degli altri player.

Paladin Assistant: Paladino
Questo mod aiuta i Paladini nell’utilizzo di bless e cure, anche attraverso la memorizzazione dei vari bless su ogni membro del raid/party. Viene selezionato anche il livello della magia adeguato al livello del personaggio su cui si intende castarla.

Mod specifici di classe

SheepWatch: Mago
Attraverso una barra ed un conto alla rovescia, questo addon mostra al mago per quanto tempo ancora il bersaglio del suo ultimo polymorph rimarrà “pecorizzato”.

TotemTimers: Sciamano
Come anche il nome suggerisce, TotemTimers offre la possibilità di ottenere un avviso quando un totem viene distrutto o scompare, con la possibilità di aggiungere anche una finestra trasparente in background dove visualizzare i countdown.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo avuto modo di effettuare una carrellata dei principali mod disponibili per World of Warcraft, che vi invito caldamente ad utilizzare nel caso in cui non l'abbiate mai fatto: l'esperienza di gioco ne risulterà sicuramente migliorata e nel caso in cui decideste di utilizzare gli addon citati in questo articolo, la vostra UI somiglierà più o meno a quella riportata nell'immagine sottostante. Non mi resta che salutarvi e darvi appuntamento al prossimo articolo riguardante WoW, invitandovi a "whispare" Daeron (cioè il sottoscritto) sul server europeo Crushridge per delucidazioni ed approfondimenti su quanto trattato in questo speciale. Grazie inoltre ad i compagni di gilda per avermi dato una mano a scegliere i più importanti tra il mare di mod a disposizione su Internet. Per finire, come si suol dire: "Good luck, and may our paths cross in Azeroth!"

Il re degli MMORPG

Il successo di World of Warcraft (WoW per gli amici), MMORPG ambientato nel fantastico mondo creato da Blizzard Entertainment, sembra destinato a crescere sempre più in tutto il mondo: dopo aver rilasciato il gioco in America, Europa e successivamente Asia, l’impressionante numero di vendite rimane ai vertici delle classifiche anche a mesi di distanza dalla data d’uscita. Come tutti i giochi di successo, anche WoW può godere di una folta schiera di persone che si divertono a creare modifiche all’interfaccia di gioco, cosa per altro pienamente supportata da Blizzard, la quale permette apertamente la creazione di questi moduli che permettono ai giocatori di ottenere migliorie nel sistema di gioco e nuove funzionalità, rimanendo ovviamente nel lecito e non utilizzando dunque i cosiddetti cheat che, al contrario dei mod, costituiscono una piaga per il gioco online. In questo primo appuntamento dedicato al mondo di WoW, andremo proprio ad esaminare i più utili addon creati dagli appassionati di tutto il mondo.

TI POTREBBE INTERESSARE