Guitar Hero: On TourGuitar Hero: On Tour - Anteprima 

Con una periferica dedicata assolutamente geniale e tanta sostanza a confermarne le potenzialità, Guitar Hero: On Tour si propone come una rivoluzione nel panorama portatile

Guitar Hero: On Tour - Anteprima Guitar Hero: On Tour - Anteprima

La struttura di sempre con qualcosa in più

Guitar Hero: On Tour - Anteprima Guitar Hero: On Tour - Anteprima Guitar Hero: On Tour - Anteprima
Guitar Hero: On Tour - Anteprima

Visioni Indirette

Fondata nel 1990 dai fratelli Karthic e Guha Bala, Vicarious Visions salta agli onori delle cronache nel 1999 quando si fregia della realizzazione di Terminus, vincitore dell'Indipendent Games Festival. Gli anni successivi segnano la grande e mai finita predilezione per le piattaforme portatili Nintendo, con successi del calibro di Tony Hawk's Pro Skater 2, 3, 4 e Underground per GBA, Downhill Jam e Proving Ground per DS, a nobilitarne l'operato.
Più sporadici, invece, i lavori per le console casalinghe, anche se la conversione per Wii e PlayStation 2 di Marvel: La Grande Alleanza e di Doom 3 per Xbox, segnano delle eccezioni di tutto rispetto.
Attualmente Vicarious Visions è al lavoro su Guitar Hero: On Tour e Guitar Hero: Aerosmith per Wii.

Guitar Hero: On Tour sarà disponibile su Nintendo DS.

Orfana di Harmonix, genitrice della serie e ora al lavoro per conto di Electronic Arts, Activision non si può dire che non si stia dimostrando all'altezza di portare avanti il glorioso nome di Guitar Hero, avendo già archiviato dopo la separazione un terzo capitolo regolare di grande spessore ed avendo ora in cantiere questo Guitar Hero: On Tour, conversione per Nintendo DS a cui è stato possibile dare un primo, esclusivo sguardo.
Il progetto è in mano ai ragazzi di Vicarious Visions, già esperti conoscitori della piattaforma portatile giapponese, e fonderà buona parte del proprio successo sulla periferica Guitar- Grip, che avrà l'onere di sostituire le chitarre che di volta in volta si sono succedute nelle versioni per console casalinghe. In breve e come ben visibile nelle foto a corredo dell'articolo, si tratterà di un accessorio da applicare all'interno dello slot solitamente adibito ad ospitare le cartucce del Game Boy Advance – l'adattatore incluso nella confezione ne ottimizzerà l'utilizzo su entrambi, DS e DS Lite – e che permetterà di impugnare la scocca in verticale come se si trattasse della spalla di una chitarra. I pulsanti saranno solamente quattro, con quello arancione sacrificato sull'altare dell'ergonomia ma una lista di brani appositamente studiata così da adattarsi in modo naturale e credibile a questa modifica, mentre gli utenti più fantasiosi e volitivi potranno personalizzarne il dorso togliendo la copertura anteriore e sostituendone l'illustrazione originale con quelle create autonomamente.
Difficile dare giudizi senza una prova diretta, ma la sensazione generale è che le plastiche e la struttura del prodotto ben si comportino, mantenendo anche una certa compattezza e senza snaturare eccessivamente la portabilità tipica della piccola di casa Nintendo.

TI POTREBBE INTERESSARE