Harry Potter e il Prigioniero di AzkabanHarry Potter and the Prisoner of Azkaban 

Anteprima: Il mago più famoso del mondo tornerà a farci compagnia nella prossima primavera, scoprite le novità che ci aspettano nella nostra anteprima.

Harry Potter and the Prisoner of Azkaban Harry Potter and the Prisoner of Azkaban

“Harry Potter era un ragazzo insolito sotto molti punti di vista …”

Harry Potter and the Prisoner of Azkaban, uscito nel 1999, è probabilmente il più bel romanzo dell’intera serie, attualmente composta da cinque libri su sette previsti. La storia narra il terzo anno di Harry Potter, un mago tredicenne, passato alla scuola di magia e stregoneria di Hogwarts. Oltre ai personaggi già visti negli altri giochi, quali Piton, Hagrid, Silente o la professoressa McGranitt, se ne aggiungono due che hanno un ruolo fondamentale nella storia di Prisoner of Azkban, ovvero Remus Lupin, insegnante di Difesa contro le Arti Oscure, e Sirius Black. Attorno a quest’ultimo girano tutte le vicende non inerenti alla vita scolastica. Black è un pericoloso criminale evaso dalla prigione per maghi di Azkaban, e sembra essere sulle tracce di Harry. La storia, sempre molto avvincente, si risolve con un grande colpo di scena finale. Sarà inserito come al solito il Quidditch, speriamo realizzato con più attenzione che in Chamber of Secret, mentre troveremo nuovi nemici chiamati Dissennatori e un nuovo animale da cavalcare, l’ippogrifo Fiorbecco. EA ha in mano il materiale per dare vita ad un’avventura con una grande storia, con la possibilità, volendo, di creare un’atmosfera molto più cupa del solito. Possiamo soltanto sperare che siano fedeli al plot narrativo della Rowling, senza aggiungere troppe vicende inedite.
Il Gameplay, come nei predecessori, ha molti punti in comune con Zelda. Il sistema di controllo è praticamente identico, almeno per quanto riguarda l’impostazione: A è il pulsante azione, che varia la sua funzione a seconda delle situazioni, B,Y e X servono ad utilizzare gli incantesimi, starà a voi decidere quali magie attribuirgli, R serve ad attivare il Lock System sui nemici, L e C a modificare l’inquadratura. C'è da sperare che venga migliorata l'interazione col mondo circostante, perché in Chamber of Secret era molto limitata. Ci sarà data come detto prima la possibilità di volare, sia sul manico di scopa che su un ippogrifo. Anche in questo c’è da migliorare rispetto al passato, perché la sensazione di velocità era molto bassa. Sarà mantenuto invece l’alternarsi del giorno e della notte, cambiamento che modificherà ampiamente l’esplorazione di Hogwarts. Durante le ore lunari infatti il gioco si trasformerà, almeno intenzionalmente, in una sorta di Stealth Game tra le mura del castello. Oltre alla main quest ci saranno anche alcune sottomissioni, per ora è stata confermata soltanto quella già affrontata in Chamber of Secret relativa alla raccolta delle figurine nascoste nelle caramelle Tuttigusti +1. La vera novità sarà la possibilità di prendere il comando, per la prima volta, di tutti e tre i personaggi principali, cioè Harry, Ron ed Hermione. Ogni personaggio avrà delle caratteristiche che gli altri non possiederanno, starà al giocatore scegliere quello all’occorrenza più idoneo. Ci saranno anche dei momenti, quando i tre non saranno assieme, in cui la vostra scelta sarà obbligata dalla CPU. Gli sviluppatori hanno insistito molto su questo aspetto, speriamo che il risultato finale sia buono. Nella versione GameCube ci sarà la possibilità di scambiare dati, tramite l’apposito cavo, col Game Boy Advance. Ancora non è stato comunicato come verrà sfruttata questa funzione.

Harry Potter and the Prisoner of Azkaban Harry Potter and the Prisoner of Azkaban

“ … verso quella che prometteva essere un’estate molto migliore delle precedenti”

La grafica, ci assicurano i programmatori del gioco, è stata notevolmente migliorata. Tranne che per alcuni elementi ereditati da Chamber of Secret, l’engine 3d di Prisoner of Azkaban è del tutto nuovo. Ci saranno modelli poligonali più complessi, migliori effetti luce, minori tempi di caricamento e un framerate più costante. Le versioni per GameCube e Xbox sotto questo aspetto saranno migliori di quella per PS2. Nelle foto pubblicate finora si notano subito i rinnovati effetti luce, mentre i modelli poligonali non sembrano differire poi molto da quelli già visti in passato.
In sostanza Prisoner of Azkaban dovrebbe rivelarsi un gioco di discreta qualità come i suoi predecessori, con la possibilità di poter controllare tre personaggi al posto che uno. La trama di questo episodio è probabilmente la migliore di tutti e cinque i romanzi, speriamo che EA rimanga fedele al libro nel narrarla. Non ci resta che aspettare la prossima Primavera.

Harry Potter and the Prisoner of Azkaban Harry Potter and the Prisoner of Azkaban

Pochi giorni fa Electronic Arts ha ufficializzato di essere al lavoro sul terzo gioco (esludendo spin-off) dedicato alla saga di Harry Potter. Prisoner of Azkaban, questo il sottotitolo, dovrà raccogliere il pesante testimone del suo predecessore, Harry Potter and the Chamber of Secret, gioco che uscì nel Natale 2002 e riuscì a vendere su tutti i sistemi ben venti milioni di copie. Gran parte del successo è legato alla fama della licenza a disposizione della società americana, ma c’è da dire che la qualità dei giochi non ha mai lasciato a desiderare. EA ha deciso di affidare Prisoner of Azkaban ai suoi studi Britannici, mentre Chamber of Secret era stato creato da Eurocom.
Al contrario del film, che potremo vedere nei cinema a partire dal 4 Giugno 2004, il gioco non ha ancora una precisa data d’uscita, ma sarà presumibilmente contemporanea a quella cinematografica. Se per la pellicola gli incassi sono garantiti, non si può dire altrettanto per il videogioco: sicuramente uscire a Natale come fatto precedentemente avrebbe dato una grossa spinta alle vendite, ma del resto l’uscita del gioco è vincolata a quella del film.

TI POTREBBE INTERESSARE