ArchivioLa strada che porta a Xbox360@Mtv 

Venerdì 13 Maggio, Microsoft presenterà ufficialmente la nuova console in una trasmissione su MTV. Ecco questo speciale per ripercorrere il cammino della prima console e raccogliere tutte le voci circolate in questi mesi...

Marzo 2000
Data da ricordare, in cui fu annunciato ufficialmente il progetto Xbox, tramite una presentazione alla Game Developers Conference di San Josè, furono infatti svelati i partner ufficiali di Microsoft, non più i rumoreggiati 3dfx e Gigapixel, ma un’alleanza Nvidia – Intel. Nello stesso giorno, l’ormai famoso prototipo a forma di X si mostrò al pubblico assieme alle prime tech demo sviluppate su hardware al primo stadio di sviluppo.

La strada che porta a Xbox360@Mtv

Maggio 2000
Prima apparizione durante l’ E3 di Los Angeles. Anche in questo caso Microsoft portò alcune tech demo, tra cui quella ormai famosa del Robot ed di un’avvenente ragazza che si muovano a tempo di musica, enfatizzando le capacità tecniche della nuova console. I pareri della critica furono subito positivi, Microsoft si portò a casa il premio come “Best Periphereal/Hardware, Console”

Giugno 2000
Microsoft compra Bungie Software e con lei i diritti su Halo, uno tra i titoli più attesi tra le fila della comunità Pc. Con questa mossa si inizia un rafforzamento dei team interni Microsoft, che continuerà anche nei successivi anni, e probabilmente non si è ancora fermato. Nei mesi successivi entrerono nel gruppo, oltre alla già acquisita FASA interactive, anche i Digital Anvil ed gli Ensemble Studios. Ad Ottobre 2000 venne annunciato inoltre un accordo con gli Oddworld Inhabitants per lo sviluppo di titoli in esclusiva, che però non si è rivelato altrettanto fortunato. Dopo un titolo deludente, la partnership si è ora interrotta prima ancora della pubblicazione del buon Stranger's Wrath, pubblicato da Elctronic Arts.

Gennaio 2001
CES di Las Vegas, niente meno che Chairman di Microsoft, Bill Gates, si propone come padrino ufficiale della nascita di Xbox, svelata finalmente con il suo aspetto definitivo, nell’evento di apertura della manifestaizione. In questo giorno vennero alla luce anche i primi titoli, un certo Oddworld, strappato alla concorrenza Sony, Malice e WWF-Raw titolo dedicato al wrestilng presentato da The Rock in persona. Di lì a poco verranno annunciati anche due progetti paralleli, i cui dettagli furono rivelati nel corso dell’anno, l’Xbox Independent Developer Program per mettere gli sviluppatori indipendenti in condizione di creare i prototipi dei videogiochi per la piattaforma Xbox ed Xbox Incubator Program, progetto mirato a collaborazioni dirette ed esclusive per Xbox, con alcuni tra i team di sviluppo più promettenti nel mondo videoludico. Tra i vari componenti di questo progetto, spiccano in particolar modo gli accordi con i Lionhead Satellites supervisionati da Peter Molyneux e i Double Fine Productions, nuova realtà creata dall' ex Game Designer Lucasarts Tim Schafer.

Febbraio 2001
GameStock di Seattle,evento privato di Microsoft, quasi inaspettatamente vennero mostrati i primi titoli in sviluppo dagli studi interni al colosso di Redmond. Nightcaster, Azurik, Amped, Nfl Fever, Fusion Frenzy. Tra tutti, due nomi si distinsero, Project Gotham Racing, in sviluppo per conto di Microsoft negli studi Bizarre Creations, ed un certo HALO. Per la prima volta visto su hardware Xbox, il titolo Bungie si candidò come uno dei titoli più interessanti per l’uscita, ignaro di che cosa sarebbe diventato per la stessa Microsoft e per Xbox.

Marzo 2001
Al Tokyo Game Show Microsoft iniziò a pubblicizzare la sua console anche in terra nipponica con una serie di titoli in sviluppo da diversi publisher Giapponesi. Tra i vari ad annunciare ufficialmente il supporto alla console, possiamo trovare Capcom e Namco, oppure Konami che oltre ai già garantiti episodi di Silent Hill e Metal Gear Solid, portò alla manifestazione un titolo di calcio (Iss) ed un gioco di combattimenti aerei (Air Force Delta). I colpi di scena più importanti si ricollegano ad altri due sviluppatori: SEGA ufficializzò una partnership con Microsoft con obiettivo lo sviluppo di oltre 10 titoli per la futura console Americana. I nomi anche in questo caso erano di tutto rispetto, Panzer Dragoon, Jet Set Radio, Sega Gt, GunValkyrie, ed altri ancora tenuti segreti. Altra grande star di questa manifestazione fu TECMO. Il Team Ninja impressionò gli addetti ai lavori, mostrando un rollino demo, sviluppato su hardware non definitivo, del suo nuovo picchiaduro: Dead or Alive 3.

La strada che porta a Xbox360@Mtv La strada che porta a Xbox360@Mtv La strada che porta a Xbox360@Mtv

Maggio 2001
Secondo E3 per la console Microsoft, ma primo per quello che riguarda un’apparizione ufficiale con titoli giocabili. Ancora su hardware non in versione finale, furono mostrati demo dei vari titoli previsti per il lancio, tra cui ovviamente, anche il titolo made in Bungie in versione ancora acerba senza dubbio, ma che entro pochi mesi sarebbe diventato piuttosto famoso.

Novembre 2001
Piccolo salto temporale, saltando l’ ETCS ed una nuova manifestazione privata Microsoft, l’X01, dove versioni più aggiornate dei titoli di lancio vennero mostrate giocabili, questa volta con la console definitiva. 15 Novembre New York, Times Square, alle 00.01, Bill Gates diventa un cassiere di Toys’r’us e vende ufficialmente la prima console Xbox. Da questo giorno inizia quella che viene chiamata l’era di Halo, che diventa la prima killer application per Xbox. Assieme a lui altri due giochi, Project Gotham e Dead or Alive 3 ed una serie di comprimari di qualità come Amped o Tony Hawk 2x rafforzarono l’immagine della console ed il valore della lineup di lancio.

Febbraio 2002 e Marzo 2002
Tempo di debutto in Giappone ed Europa, rispettivamente. Dopo quasi 2 milioni di console vendute negli Usa durante i primi mesi di vita, Xbox arrivò nel resto del mondo con lineup rinnovate, tra cui ricordiamo in particolar modo RalliSport Challenge, Silent Hill 2x ed una versione aggiornata di Dead or Alive 3.

Maggio 2002
Tra gli E3 più importanti per Microsoft, in questo evento fu mostrato uno dei servizi online più completi e promettenti nel settore. Oltre alla presentazione di Xbox Live, l’E3 2002 mostrò lineup di partenza del supporto online, tra cui Unreal Championship, Mech Assault, e Ghost Recon, ma soprattutto il debutto di un'altra serie protagonista negli ultimi anni, ovvero Splinter Cell di Ubisoft.

Agosto 2002
Una delle date più significative per la storia Xbox, grazie all’ annuncio dell’acquisizione di Rare software, i team interni di Microsoft si ampliano e si rafforzano inglobando una delle software house storiche per Nintendo. L'acquisto si è rivelato uno dei più discussi e meno fruttuosi del colosso di Redmond, se è vero che il solo gioco ad essere pubblicato è stato il discreto Grabbed By The Ghoulies, in attesa del promettente Conker Live & Reloaded. Tutti gli altri titoli annunciati, sono stati spostati alla nuova console.

La strada che porta a Xbox360@Mtv

Settembre X02
Durante l’X02 americano vengono annunciati ufficialmente Project Gotham Racing 2 e il seguito di Halo.

Novembre 2002
Ad un anno di distanza dal lancio Xbox è giunto il momento di Xbox Live, parte in questa data il servizio online di Microsoft, che diventerà sempre più importante per lo sviluppo stesso delle strategie e della lineup della console.

Maggio 2003
Salto temporale fino all’E3 di Los Angeles, in cui Microsoft propone una seconda generazione di titoli Xbox Live, la nascita della serie sportiva XNS, tra cui ricordiamo il riuscitissimo Top Spin, una nuova apparizione per Fable, il trailer che ufficializza la versione Xbox di Doom III, e la versione giocabile di Project Gotham Racing 2, che diventerà uno dei primi titoli a sfruttare le nuove feature del live 2.0. Tra le varie novità portate si vedono i primi titoli Rare, Grabbed by The Ghoulies, Kameo, Conker Live and Uncut. Altro grande titolo della manifestazione, direttamente da Bioware, Knights of the Old Republic che si garantisce alcuni premi della critica come migliore rpg alla manifestazione. Come pezzo forte della conferenza stampa, Bungie porta un trailer di un concept level dell’attesissimo Halo 2, otto minuti di filmato giocabile, che fecero il giro del mondo videoludico.

Marzo 2004
Durante la GDC conference, mentre in molti si aspettavano un pre annuncio di Xbox 2, Microsoft presenta ufficialmente la piattaforma di sviluppo per la prossima generazione di console e Pc, chiamata XNA. Grazie a questa piattaforma Microsoft intende creare una specie di ponte virtuale tra piattaforme console, come Xbox , le prossime generazioni di console ed il mondo pc. Vengono mostrate alcune tech demo, per enfatizzare le proprietà di questa soluzione software, che si possono riassumere in facilità di programmazione, portabilità del codice , integrazione con i vari tool e middleware attualmente in circolazione e le loro future versioni, migliore gestione delle risorse economiche ed umane per le varie software house e cosi via.

La strada che porta a Xbox360@Mtv

Maggio 2004
Probabilmente l’E3 migliore di sempre per Xbox, una serie di titoli esclusivi, giocabili sullo showfloor veramente impressionate, da Outrun 2 a Dead or Alive Ultimate, da Fable a Jade Empire, passando per Kotor 2 a Forza Motorsport, fino ad arrivare alle versioni giocabili di Doom III, Chronicles of Riddick e Unreal Championship 2. Durante la conference di presentazione vengono enfatizzate nuovamente le possibilità di XNA, viene mostrato inoltre un demo multiplayer di Halo 2 e, come chiusura, si ufficializza l’atteso accordo tra EA ed Microsoft per il totale supporto Xbox Live nei loro prossimi giochi. Novembre 2004
Per coronare il miglior anno di Xbox, segnato sin dall’inizio del 2004 da Ninja Gaiden e GTA 3/Vice City, esce finalmente Halo 2, che con i suoi oltre 6 milioni di copie piazzate in pochi mesi, si conferma come system seller e killer application per Xbox e Xbox Live. Da questo momento in poi i rumors e le voci di un’imminente presentazione della next generation targata Microsoft si fanno sempre più insistenti. Il primo appuntamento utile è durante il CES, che ancora una volta vede la conferenza di apertura fatta da Bill Gates in persona. Microsoft non segue il vecchio copione e glissa su ogni dettaglio utile per la next gen.

La strada che porta a Xbox360@Mtv La strada che porta a Xbox360@Mtv La strada che porta a Xbox360@Mtv

Marzo 2005
E’ tempo della GDC, anche in questo caso vagonate di rumor davano per certa la presentazione di Xbox 2. Microsoft rimanda ancora l’evento, ma viene fatto un nuovo passo in avanti per preparare il terreno all'annuncio. Il tema della conference, che sarà ripreso anche nei prossimi mesi, oltre ad XNA, è l’ingresso nella HD-Era, ovvero il massimo supporto nei giochi, per la tecnologia ad alta qualità HDTV. La bassa risoluzione, ovvero il più grande limite dei giochi su console, deve essere superato ed il supporto nativo per l’alta risoluzione è la mossa più logica per intraprendere questa strada.

Il presente.
Finalmente ci siamo, Maggio è arrivato, con lui anche l’annuncio della presentazione ufficiale su Mtv è veramente prossimo. Ma cosa ci aspetta nei prossimi giorni e mesi? I rumor sono tanti, i commenti e le presunte fughe di informazioni lo stesso, vediamo di fare un minimo riassunto, senza fare previsioni troppo azzardate. Il nome più probabile, considerando i loghi utilizzati da Microsoft per pubblicizzare l’evento di Mtv, i rumors circolati da più fonti, ed alcuni dettagli trapelati nelle ultime settimane, per la piattaforma di prossima generazione non sarà Xenon (nome in codice del progetto), né uno scontato Xbox 2, ma piuttosto Xbox 360. La scelta di mantenere il brand Xbox, ma modificarne il suffisso, dipenderebbe dalle nuove potenzialità della console, che dovrebbero andare oltre il semplice “restyling dell’hardware”. Feature che dovrebbero (il condizionale è un obbligo in questi casi, visto che non vi sono ancora commenti ufficiali di Microsoft) comprendere anche e soprattutto, alcune capacità multimediali, tipiche di dispositivi come i Windows Media Center, il supporto nativo di connessioni wireless per i pad, l’utilizzo di risoluzioni Hdtv nei giochi, un’integrazione ulteriormente più profonda e forte, con il servizio Xbox Live e molto altro. Le caratteristiche tecniche sono ancora prive di conferme affidabili, ma possiamo estrapolare alcuni punti interessanti: cpu, multicore di derivazione PowerPc sviluppata da Ibm con frequenza nell’ordine dei 3 ghz, Scheda Video custom realizzata da Ati con specifiche di nuova generazione superiori al top nella categoria Pc, sul tipo della X800, Embedded Ram inserita nella scheda video tramite accordi con Nec. La dotazione di ram sarà compresa tra i 256 ed i 512 Mb, troveremo il supporto wireless per i pad con il riposizionamento dei tasti bianco e nero, visti ora come pulsanti dorsali sopra i grilletti, e la presenza di un Hard Disk, punto forte delle specifiche nel primo Xbox, che deve ancora essere confermata come “di serie” o “ optional “.

[C] La strada che porta a Xbox360@Mtv Xbox 360 ? La strada che porta a Xbox360@Mtv Concept o design finale ? [/C] In ottica console, le specifiche non sono comunque la cosa principale a cui volgere lo sguardo, qualunque siano i dettagli precisi dei componenti Xbox 360, la cosa fondamentale da considerare è il loro effettivo vantaggio per lo sviluppo dei titoli. L’utilizzo di cpu multicore, ad esempio, è collegato direttamente all’inserimento di routine per la gestione di Intelligenza Artificiale, o per l’implementazione della fisica nei giochi, di livello nettamente superiore alle possibilità offerte dalle console di oggi. Se per un port di Half Life 2 può essere sufficiente il Pentium 733mhz di Xbox, è facile immaginare il modo in cui la meccanica di gioco dei futuri titoli potrà essere influenzata e modificata grazie a cpu con potenzialità ben superiori. Discorso analogo per l’inserimento di quantità di memoria ram maggiori e vpu estremamente potenti: due tasselli fondamentali, non solo per la realizzazione di motori grafici migliori e sempre più ricchi di dettagli, ma soprattutto per poter implementare il supporto HDTV in tutti i titoli.

I giochi.

Dopo le immancabili righe spese per la descrizione delle presunte specifiche è doveroso puntare l’attenzione sui veri protagonisti della presentazione di Mtv, della conferenza stampa Microsoft in giappone del 13, e di tutto l’E3 2005 dal 16 Maggio in poi, ovvero sui giochi. Il discutere su una console può eventualmente estraniarsi dall’hardware, ma assolutamente mai dai giochi e dai servizi che possono essere offerti agli utenti. In questo campo Microsoft si è attivata con una serie di iniziative interessanti, che partono dalle nuove entrate nei team di sviluppo Giapponesi, come quelle di Mistwalker e Hironobu Sakaguchi, fino al massiccio supporto fornito a tutte prime e terze parti per aver pronti tanti giochi sin dal lancio.

Rare ha in cantiere la star per la lineup di lancio Microsoft, il mai troppo segreto-non segreto Perfect Dark 0, e probabilmente proporrà anche il redivivo Kameo, giusto per iniziare a scaldarsi in vista di questa generazione. Dai Bizzarre Creations arrivano spesso e volentieri indizi per un probabilissimo Project Gotham Racing 3, da Tecmo si attende un rinnovato supporto ed ulteriori prove di forza, dopo lo spettacolare Doa3 al lancio del primo Xbox e l’acclamatissimo Ninja Gaiden. Tutti gli altri team interni a Microsoft non fanno filtrare rumor particolari, ma è plausibile che questo riserbo cadrà nei prossimi giorni e vedremo finalmente come stanno lavorando sull’ Unreal Engine 3.0, acquistato in licenza.

La strada che porta a Xbox360@Mtv La strada che porta a Xbox360@Mtv La strada che porta a Xbox360@Mtv

I giochi.

Per quello che riguarda le terze parti, i discorsi si fanno ulteriormente interessanti. Praticamente tutte le grandi software house hanno già ufficializzato la loro presenza sulla piattaforma di prossima generazione Microsoft. EA ha in programma parecchi titoli per la next generation, a partire dalla serie sportiva, fino a nuovi brand su licenza come Il Padrino o come Battlefield, oltre a nuovi titoli sviluppati dai loro numerosi team interni. Ubisoft ha già inserito nelle proprie lineup titoli come Ghost Recon e Splinter Cell, Activision porterà i propri brand, compreso Quake, anche su console della next generation. Sega addirittura ha già mostrato uno dei suoi primi titoli per Xbox 360, il survival horror Condamned sviluppato con l’aiuto di Monolith, ed ha ufficializzato l’accordo con i Silicon Knights per la produzione di un titolo previsto su console della prossima generazione; Thq porterà almeno due titoli con supporto Xbox 360 durante la fiera, e così per molte altre softco. Come in ogni conferenza Microsoft di quel calibro, le sorprese e gli annunci non mancheranno, ed ora sarebbe solo una serie di speculazioni, azzardare cosa e quali novità ci porterà il mese di Maggio.

Il futuro di Xbox 360 comincerà ufficialmente nei prossimi giorni e la strada verso l’uscita, quasi sicuramente prevista per il mese di novembre almeno in Usa, sarà contornata di eventi satellite, di annunci di vario tipo, di pubblicità ed il consueto hype generato dai test privati da parte di giornalisti ed addetti del settore. Non c’è dubbio che l’estate 2005 sarà veramente calda, ma il metodo migliore per non farsi logorare dall’attesa per l’erede di Xbox è semplicemente quello di continuare a giocare. Xbox ha ancora parecchio da dire ed i titoli in uscita nei prossimi mesi come Conker Live and Reloaded, Forza Motorsport, Half Life 2, Far Cry Instincts, GTA: San Andreas e MotoGp 3 aiuteranno tutti i giocatori ad arrivare alla prossima generazione senza troppi affanni.
Appuntamento con la Next Gen ed il mondo Xbox sempre sulle pagine di Multiplayer.it, il 13 maggio con la presentazione su Mtv per i relativi speciali, e direttamente da Los Angeles a partire dal 16 maggio con la conferenza ufficiale di presentazione.

Il conto alla rovescia continua, ormai manca pochissimo alla presentazione della nuova console Microsoft. Durante l’MTV Special Event del 13 maggio (23.30 in Italia) potremo osservare finalmente i giochi di una “ Next Generation console”, potremo conoscere le specifiche della futura Xbox, potremo farci un’idea di che tipo di servizi e feature saranno aggiunti al Live ed alla console stessa. Microsoft ha cambiato totalmente linea di pensiero, un colpo di spugna e via, la nuova Xbox sarà presentato prima al pubblico “vero”, ai giocatori di tutti i giorni, agli utenti finali, sfruttando uno spazio sul canale tematico più popolare tra i giovani.
Dicevamo un colpo di spugna sul passato, si c’è anche questo... Microsoft in questi quattro anni ha maturato esperienza nel settore, ha iniziato a costruirsi un nome, diffondere un brand, una history tra i giocatori. Prima di proiettarci nel futuro, un salto indietro ci è sembra d’obbligo ed eccovi una cronistoria della prima console Microsoft fino a giungere alle informazioni di questi giorni sulla nuova macchina.

C’era una volta… nel lontano 1999 un rumor, una voce, che si era diffusa nell’ambiente, secondo cui il colosso informatico Microsoft aveva in programma l’entrare in un settore nuovo.. Il primo riferimento cronologico su un misterioso prodotto dedicato all’home entertainment targato è datato 18 ottobre 1999, giorno in cui venne registrato il brand Xbox